Alla ricerca di un senso | La sindrome dei monelli | Unlearning

streaming
DIs|chiuso | Il Cine Teatro Orione apre a casa tua
DIs|chiuso | Il Cine Teatro Orione apre a casa tua
domenica 24_5_Orione.jpg

LA PROGRAMMAZIONE DI DOMENICA 17/05
► ore 16.00:
ALLA RICERCA DI UN SENSO di Nathanaël Coste, Marc de la Ménardière
ore 18.30: LA SINDROME DEI MONELLI di Alberto Coletta
ore 21.30: UNLEARNING di Lucio Basadonine

Iscrivendosi alla newsletter del Cine Teatro Orione quotidianamente si riceveranno le credenziali per loggarsi sul sito ed "assistere" gratuitamente da casa propria alle proiezioni del weekend.

  • ALLA RICERCA DI UN SENSO di Nathanaël Coste, Marc de la Ménardière

A 10 anni dal loro ultimo incontro, Nathanaël ritrova Marc a New York. Le loro vite li avevano non poco allontanati: Nathanaël ha appena finito un film sulla problematica dell'accesso all'acqua in India, e Marc esporta dell'acqua in bottiglia per una multinazionale a New York. Un incidente interrompe il "sogno americano" di Marc che, immobilizzato a letto, finisce per guardare tutta una serie di documentari che Nathanaël, prima di partire, gli ha lasciato sulla "mercificazione del mondo". Da quel momento, la sua coscienza non lo lascerà più in pace. Marc dimentica così i suoi piani di carriera e raggiunge Nathanaël in India, dove ha inizio un'epopea improvvisata. Equipaggiati di una piccola telecamera e di un microfono, Marc e Nathanaël, cercano di capire cosa abbia portato allo stato di crisi attuale e da dove possa arrivare il cambiamento. Dall'India al Guatemala, passando per San Francisco e l'Ardèche, le loro convinzioni iniziano a vacillare. Costruito intorno a testimonianze autentiche, dubbi e gioie, il loro viaggio iniziatico è un invito a riconsiderare il nostro rapporto con la natura, con la felicità e con il senso della vita. 87 minuti per riprendere fiducia nella nostra capacità di portare il cambiamento in noi stessi e nella società.

  • LA SINDROME DEI MONELLI di Alberto Coletta

La sindrome dei monelli é un emozionante e toccante film di 72 min. sulla iper-attività e disattenzione, raccontate in "direct-cinema" attraverso la storia di Julia: una bambina iper-attiva e disattenta che non ubbidisce alle regole, non riconosce l'autorità, non si dedica con attenzione a niente. Molti bambini come Julia vengono additati come "monelli" e la colpa del loro provocatorio e incontrollabile comportamento ricade sempre sull'educazione ricevuta dai genitori e sulla scarsa volontà del bambino. Dov'é il limite tra naturale vivacità e patologia?

  • UNLEARNING di Lucio Basadonine

Otto ore di lavoro al giorno a testa, bambina a scuola fino alle quattro del pomeriggio, babysitter.... Quando arriva il momento più importante della giornata, la cena, ci ritroviamo sfiniti a parlare di mutuo e bollette, organizzando un'altra giornata di sopravvivenza. Questo è il modello comune che finora abbiamo vissuto, che ci confina in uno stile di vita che a nostra volta stiamo trasmettendo ai nostri figli come assunto di verità. Ma se lasciassimo la zona comfort della nostra esistenza, "disimparando" la religione del comfort per condividere i tempi, gli spazi, le logiche e i meccanismi di relazione con chi ha un concetto diverso di famiglia? Come vedremo la nostra vecchia vita al nostro ritorno? E, soprattutto, la vorremmo ancora?