Ape Car

Mercato Albani
performance itinerante
performance itinerante
22-settembre-macellerie-pasolini-ape-car_orig.jpg

Ore 18.30
Macellerie Pasolini, Ape Car (performance itinerante) + Fassbinder's Wives AAA Amorevole Approvvigionamento Autogestito (incursione)

 

Regia: Ennio Ruffolo
Drammaturgia: Patrizia Caffiero, Alice Manzini, Mila Marchesini
Performer: Serena Dibiase, Mattia Manfroni
Progetto: Ennio Ruffolo e Maria Donnoli
photo credits: The Making of Planet of the Apes
produzione: Nove Punti APS / perAspera Festival
 

L’isolamento è sentirsi piccolo, una piccola parte, sempre più attaccabile, sempre meno forte. Ingigantisce l’esterno, rende sempre meno facile esprimersi perché intanto l’esterno si ingrossa, si irrobustisce: allontanandolo. Isolarsi è essere alla deriva, è guardarsi alle spalle, camminare piano e non fare rumore, soprattutto non fare rumore. Isolarsi è stare in silenzio e non fare rumore. Quindi sperare di diventare invisibili. Così da non essere riconosciuti e additati. APE CAR è un lavoro di isolamento, di schieramento e ricerca nel passato, quando altri hanno vissuto anche per un attimo lo stesso nostro disagio. Una performance itinerante tra il Mercato Albani e le Corti Acer della Bolognina, in cui due persone, con una maschera da scimmia, percorrerranno lentamente le strade e i cortili su un'apecar, alla ricerca di luoghi dove far accadere un semplice rituale, fatto di musica e di testi che vengono da artisti costretti nei secoli passati all'isolamento. Prima di partire per una nuova destinazione. Macellerie Pasolini è un progetto che prevede il coinvolgimento di artisti di ogni nazionalità, disciplina e formazione, chiamati a collaborare intorno a temi della cultura contemporanea. Istituite tra Roma e Bologna nel 2009, Macellerie Pasolini creano, producono e sostengono opere interdisciplinari, dislocandosi nei luoghi di residenza artistica dei suoi componenti. Tra i lavori Love Car (2010), Premio del Pubblico al Festival Spoleto Off, Parade – a tenderness act (2011), rappresentato in prima internazionale a Brighton (UK), La città della gioia (2014), finalista del Premio Nex(t)work e rappresentato in prima nazionale al Teatro Orologio (Roma) a maggio 2014, Parade sulla croce (2015), Match/Point (2016).
 

ore 19.30  
Francabandera – Mastroianni, Micromondi (workshop) breve descrizione MICROMONDI è un progetto di esperienze e incontri mediati e attivi con i linguaggi dell’arte e la propria sensibilità. Nato dall’esigenza di avvicinare alle nuove dimensioni creative il maggior numero di persone di ogni tipo di esperienza e provenienza, il laboratorio dinamico si propone come arricchimento e incontro, ma anche come stimolo creativo per i partecipanti, che integra, ricompone, permea tutte le aree di indagine della conoscenza sulle arti dal vivo. Gli aspetti di interdisciplinarità della performance, la sua possibilità di essere scritta o non scritta, casuale o predefinita o pianificata, reale o digitale, con o senza coinvolgimento di pubblico, pongono la creatività davanti ad una serie di quesiti e approfondimenti di primaria rilevanza, amplificati negli ultimi anni dalla loro praticabilità tramite i media digitali. Attraverso un percorso misto didattico-laboratoriale, il partecipante sarà guidato a scoprire il rapporto fra ascolto, sguardo ed esperienza in un modo personalizzato, soggettivo e informale. Il ciclo di incontri è aperto a persone di ogni formazione, senza bisogno di esperienze pregresse.
 

Durata: 1H è possibile iscriversi al ciclo di incontri (21, 22 e 24 settembre) o a incontri singoli.

Prenotazione obbligatoria a info@perasperafestival.org o via WhatsApp al 349 5824266