BO For All

Piazza Rossini
Take care of U
Take care of U
30_BO For All - App 01-8_part.jpg

BO For All

Presentazione e test dei percorsi di BO For All, una nuova app interattiva ideata all’interno del Progetto ROCK per favorire l’accessibilità dei luoghi della cultura del centro di Bologna.

L’evento è l’occasione per testare una app e due guide inclusive ideate e realizzate nell’ambito del progetto europeo H2020 ROCK (Regeneration and Optimization of Cultural heritage in Knowledge and creatives cities) con l’obiettivo di rendere il patrimonio culturale di Bologna sempre più accessibile, con una particolare attenzione alle persone con disabilità.
 

Occorrono 2 ore di tempo per testare questi strumenti e contribuire a fare di Bologna una città più accessibile e inclusiva.
 

Il programma:

ore 17.30
Registrazione dei partecipanti
 

ore 18.00
Presentazione del progetto
Modera: Mauro Bigi, Fondazione per l’Innovazione Urbana
Intervengono:
- Veronica Ceruti,
Dipartimento Cultura e Promozione della città, Comune di Bologna – Il progetto ROCK
- Chiara Sponza,
Fondazione per l’Innovazione Urbana, intervista Paolo Giacomoni, La Girobussola Onlus
La coprogettazione del servizio: da U-Area for all a BOforAll
- Fabio Fornasari,
Museo Tolomeo Istituto dei ciechi Francesco Cavazza
Dai prototipi ai prodotti: mappe tattili e guide della zona U
- Luca Ciaffoni e Antonella Iasso, ITcares L’applicazione BOforAll
 

ore 18.40
Sperimentazione di app e guide inclusive!
Distribuzione delle guide cartacee,aiuto a scaricare la app sul  telefono e prova di questi strumenti andando alla scoperta del patrimonio culturale della zona U.
 

Durante l’evento sarà disponibile il servizio di interpretariato LIS.
 

L’evento è a ingresso libero con iscrizione obbligatoria, per un massimo di 50 posti.
Iscriviti all’evento compilando questo modulo.

Successivamente, verrà inviato un questionario online da compilare per raccogliere il tuo parere e i tuoi suggerimenti.
Vuoi saperne di più? La app BOforAll fornisce informazioni e curiosità sui luoghi di interesse storico-artistici della città, in particolare della zona universitaria e del Quadrilatero della Cultura, cioè l’area intorno a piazza Maggiore, segnalando servizi accessibili. Con BOforAll si possono seguire diversi percorsi inclusivi o visitare liberamente le zone scoprendo monumenti, musei, chiese e altri luoghi di interesse. BOforAll contiene informazioni utili per tutti e alcune istruzioni e contenuti pensati per rendere il patrimonio culturale più accessibile anche alle persone con disabilità.
 

Come la app, anche le guide inclusive sono state progettate per rendere fruibile il patrimonio culturale che caratterizza la zona universitaria alle persone con disabilità visive, uditive e motorie. Forniscono le informazioni utili per raggiungere i luoghi della cultura e per visitare l’area seguendo due percorsi tematici, uno storico-artistico e l’altro scientifico-ambientale.

Entrambi questi strumenti sono frutto del laboratorio U-Area for all, il percorso condotto nel 2019 dalla Fondazione per l’Innovazione Urbana nell’ambito del progetto ROCK, che ha coinvolto le diverse realtà del territorio mettendo insieme le esigenze delle tante associazioni che si occupano di disabilità in città. Si è trattato di uno sforzo di immaginazione, pianificazione e sperimentazione sul campo di un sistema nuovo, che potesse andare oltre lo standard. Un punto di partenza, verso una realtà urbana più partecipata, sostenibile e creativa, dove le città non sono fatte solo di luoghi, ma anche di persone che vivono quei luoghi e che ne preservano l’importanza.

Foto: by Margherita Caprilli