Come il gatto con gli stivali

Palazzo Malvezzi de’ Medici | Sala del Consiglio
Cesare Maltoni, cancerologo
Cesare Maltoni, cancerologo
04 -Maltoni Chicago agosto 1959 nello stabulario del Michael Reese.jpg

“Come il gatto con gli stivali” è un bioplay in forma di lettura scenica per attore solo che racconta vita e pensiero di Cesare Maltoni (Faenza 1930 - Bologna 2001); citopatologo, preventivologo e tossicologo di fama internazionale nel campo dei tumori.
Maltoni ideò i protocolli di laboratorio - inesistenti prima degli esperimenti raccolti sotto la sigla 'Bentivoglio Project' e nei quali, a partire dal 1971, fu dimostrata la cancerogenicità del Cloruro di Vinile Monomero – che definirono il modello sperimentale standard ‘in vivo’ capace di predire il rischio oncologico dei composti chimici utilizzati nelle fabbriche o immessi nell'ambiente.
Senza attendere i dati epidemiologici sull'uomo e dando così agli organismi democratici la possibilità di intervenire con tempestività a tutela della salute.
Alla stregua del Gatto con gli stivali della nota fiaba, Maltoni fu capace di dare a progetti di ricerca e prevenzione oncologica di cui non c'erano precedenti in Italia e, spesso, nel mondo, una forma così convincente e necessaria da trascinare con sé la sanità pubblica, la politica e intere comunità di cittadini.   In primis a Bologna, dove l'Istituto Oncologico Addarii del Policlinico S.Orsola, fu da lui portato a livelli di eccellenza assoluta nel campo della prevenzione primaria e secondaria contro il cancro.
La prima campagna di screening di massa per il tumore al collo dell'utero (a Bologna, dal 1965), le ricerche sui cancerogeni nei laboratori di Bentivoglio (1971-2000), la fondazione nel 1984 del Collegium Internazionale Ramazzini (che ha sede a Carpi ed è ancora oggi una delle organizzazioni ambientaliste più influenti al mondo) e, infine, il primo ‘Hospice’ italiano per cancerosi terminali (aperto a Bentivoglio di Bologna nel 2001 - cioè un anno dopo la morte di Cesare - a compimento di un lavoro di confronto decennale con gli organismi di governo nazionali e regionali sui temi allora nuovissimi del fine vita e delle cure palliative), rappresentano solo alcuni dei suoi successi.
Al termine di una lunga ricerca condotta d'archivio e ricostruendo con interviste e colloqui un percorso scientifico, quello maltoniano, che ha toccato in modo esemplare tutti i problemi legati al cancro inteso come "malattia del secolo", L'aquila Signorina : teatro e Scienza propone una testimonianza che restituisce alla città di Bologna l'immagine di uno dei suoi scienziati più rappresentativi.  Non solo per i risultati che Maltoni seppe raggiungere, ma soprattutto per la particolare qualità militante del suo impegno e per il pragmatismo con cui seppe interpretare a vantaggio di tutti dinamiche socio politiche concrete solo apparentemente estranee al lavoro di laboratorio.
Ciò che ha sorretto Barbara Bonora e Gabriele Argazzi nel difficile sforzo storiografico che fa da sfondo a "Come il gatto con gli stivali - Cesare Maltoni, cancerologo" è stata certamente l'ammirazione, maturata e accresciutasi poco per volta (e forse è così che dev'essere ...) per come il medico e ricercatore faentino seppe rendere concreta la sua utopia di «una biomedicina intesa come cultura, scienza, solidarietà e vigile attenzione all’uomo».

Anno di produzione: 2015
Durata: 70 minuti
Produzione: “L'aquila Signorina : teatro e scienza” con il sostegno di Cooperativa Sociale Ramazzini Onlus - Coop Adriatica - Unipol
Ricerche storiche e documentarie: Barbara Bonora e Gabriele Argazzi
Scrittura del testo, elaborazioni video e lettura scenica: Gabriele Argazzi
Un ringraziamento particolare a Donata Carretti e Pasquale Chieco


L'AQUILA SIGNORINA: TEATRO E SCIENZA è l'attuale declinazione della Compagna L'aquila Signorina/Terzadecade, fondata nel 1994 a Bologna come gruppo orientato alla sperimentazione nel linguaggio teatrale.  Attiva anche nella organizzazione di rassegne di spettacoli, la Compagnia ha prodotto, nei suoi primi dieci anni di attività, spettacoli di avanguardia ospitati in importanti teatri e festival italiani. 
E' dal 2006 la Compagnia ha scelto di dedicarsi esclusivamente ai temi e ai protagonisti della storia della Scienza, avviando il progetto GIGANTI FRAGILI.  Con i bioplay raccolti in questo repertorio originale (che conta ormai una decina di lavori che spaziano dalla matematica alla biologia; dalla fisica alla geologia ...), “L'aquila Signorina : Teatro e Scienza” visita ogni anno più di cinquanta Istituti Superiori di tutto il nord Italia, della Toscana e delle Marche, realizzando decine di rappresentazioni.  Non solo nelle Scuole Superiori, ma anche nei festival dedicati e nelle Università.
I direttori artistici e fondatori de L’aquila Signorina sono Barbara Bonora e Gabriele Argazzi, entrambi classe 1968.
Insieme alla Compagnia Vetrano e Randisi e alla Compagnia della Luna Crescente, L’aquila Signorina: Teatro e Scienza forma dal 2015 la Cooperativa Teatrale “Le Tre Corde” con sede a Imola e riconosciuta dalla Regione Emilia Romagna nei suoi programmi per lo spettacolo dal vivo. 

Foto: Cesare Maltoni, nell'agosto 1959 nello stabulario del Michael Reese Hospital di Chicago