CommediEstate – Fraternal Compagnia c'è

Cava delle Arti
dal 16 giugno al 30 agosto 2020
Lavorazione Maschere_FraternalComp.jpg

Il Festival Commediestate – maschere vive in città è giunto all’ottavo anno, e dato il difficile momento per la cultura, si presenta obbligatoriamente in edizione speciale. Un segnale forte di presenza che la compagnia desidera dare dopo aver interrotto la programmazione invernale, aver perso le possibilità di partecipare al festival di Avignone in Francia e di Belfast in Gran Bretagna, e la progettazione in collaborazione con la Città Metropolitana e l’Ente Gestione Parchi.

L’ampio cortile con giardino presso la CAVA delle ARTI - 210 mq di cui 160 adibiti alle sedute distanziate per il pubblico, in via Cavazzoni 2/g a Bologna - è una opportunità di tornare a fruire del teatro in città all’aperto, in tutta sicurezza, che la compagnia intende sfruttare a pieno con una programmazione ininterrotta dal 16 giugno al 30 agosto (unico giorno di pausa il lunedì).

Tra le novità la nuova produzione Verba Volant Doctor Manet, spettacolo sul dott. Balanzone scritto e diretto da Massimo Macchiavelli, con musiche dal vivo di Umberto Cavalli, che apre la rassegna (16-21 Giugno) e i martedì dAlle donne - Ogni martedì dal 23 giugno, a cura di Alessandra Cortesi e Tania Passarini, in collaborazione con ArteFragile e Gaia Società. Un’offerta che nasce dalla sensibilità femminile per arrivare alla comunità; un ventaglio di proposte vario che si articola tra riflessione ed intrattenimento per una percezione del femminile più consapevole e rinnovata attraverso narrazioni spontanee ed autentiche o a volte più spettacolari. Il Capitan Fracassa, produzione realizzata per il Festival di Avignone 2019, sarà la principale proposta dell’intero periodo estivo (dal 24 giugno al 19 luglio). Seguiranno Bertoldo e il suo Re, Cabaret...che passione!, Masquerade Mask, Canovacci d’estate, l’ospite da Milano Carlo Decio con Otello PoP TrAgEdY per la regia del Maestro Mario Gonzales e l’ospitalità delle realtà del Tavolo Cultura Bologna organizzato da Arci e AICS e delle realtà del Quartiere Savena (ultima settimana di agosto): Mi manca l’11 con Laura Spimpolo dell’Ass. Gaia Società, A lezione da Mozart con Giada Maria Zanzi e il gruppo sol Omnibus, Barriere Zero con I got the blues, Buddy!, Il gruppo di Lettura San Vitale con L’osteria di Truffaldino e il gruppo Musicale Villamazzacorati.

L’apertura avverrà già dalle ore 19 con l’allestimento della Mostra di maschere in cuoio, un artigianato antico tipicamente italiano che sarà arricchito da brevi performance, che mostreranno l’uso delle stesse maschere in scena, con gli attori di Fraternalcompagnia. Luca Comastri oltre a presentare la Mostra terrà un Corso di lavorazione del cuoio al termine del quale ogni partecipante potrà tenere la propria maschera. Verranno organizzate parate e scorribande lungo le vie e centri commerciali dell’area Savena con periodiche incursioni nelle piazze e nei luoghi significativi della città con il Teatro alle finestre. 

l Festival si svolgerà nel rispetto dei protocolli Regionali, il pubblico sarà accomodato su tavolini distanziati, i pagamenti possibili con Satispay, Pos e bonifico per limitare i contanti.

Ingresso 10 euro (tranne I martedì dAlle donne che sono a entrata libera)

.

INFO E PRENOTAZIONI per il PUBBLICO

Prenotazioni: 3492970142 (anche whatsup) - segreteria@fraternalcompagnia.it