GIUDA Speaks Evil Tour

Arena Pier Paolo Pasolini
finale Rock per Vocazione al Contatto con il concerto rock della band romana Giuda a cura di Covo Club
finale Rock per Vocazione al Contatto con il concerto rock della band romana Giuda a cura di Covo Club
giudaRoof.jpg

I Giuda, ovvero Lorenzo Moretti (guitar/vocals), Ntendarere “Tenda” Damas (lead vocals), Michele Malagnini (guitar), Danilo Valeri (bass) e Daniele Tarea (drums) sono un gruppo di musicisti uniti nella vita e sul palco dalla comune passione per il sound analogico di stampo seventies, che ha messo perfettamente a fuoco il suono moderno, inconfondibile marchio di fabbrica.

I Giuda vengono dalla periferie romane e da lì, con talento e caparbietà, hanno conquistato i palchi di mezzo mondo, portando on the road la loro visione di rock’n’roll. Il gruppo nasce nel 2007 dalle ceneri dei Taxi, grandissimo gruppo punk rock, dopo la morte di Francesco, batterista del gruppo. Dopo questo lutto, il cantante Tenda e il chitarrista Lorenzo decidono di sciogliere i Taxi e fondare i Giuda.

Traendo ispirazione da gruppi come Slaughter and the Dogs, Sham 69, Cock Sparrer e Sweet, il loro sound è caratterizzato da una forte componente glam rock, condita da sonorità punk. Dopo un paio di EP arriva l’album di debutto Racey Roller, che esce per l’etichetta White Zoo Records di Lecce. Nel 2013 arriva il secondo lavoro Let’s do it again.

Dopo aver girato l’Europa e gli Stati uniti collezionando un sold out dietro l’altro e conquistandosi la nomea di una delle band più interessanti in circolazione dalla stampa di mezzo mondo, i Giuda nel gennaio 2016 realizzano il loro nuovo lavoro Speaks Evil, uscito per la svedese Burning Heart. Questo concerto segna anche il ritorno a Bologna della band capitolina dopo il recente incredibile tour degli Stati Uniti, dove hanno inanellato una serie di sold-out praticamente ovunque.

Speaks Evil è il loro ultimo album, che arriva dopo Racey Roller e Let’s Do It Again. Nelle dieci tracce che compongono il disco emerge intatta la passione per il vintage rock anni ‘70 di stampo britannico, sia esso il glam rock o il punk, che caratterizza da sempre le sonorità dei Giuda: un sound che riflette essenzialmente ciò che la band esprime dal vivo: melodie seducenti che si fanno strada fra riff di chitarra crudi e sfrontati su una solida struttura ritmica.


Nell’ambito di Vocazione al contatto 
musica, teatro, cinema, sport, arte visuale al Pilastro
un progetto a cura di Laminarie/Dom la Cupola del Pilastro
bè bolognaestate a #PrimaveraPilastro2016