Il battito di ciò che siamo. L’arte in ascolto tra le mura dell’ospedale

Padiglione 7 – Policlinico Sant’Orsola
mostra collettiva | Art City Segnala
mostra collettiva | Art City Segnala
Un particolare della mostra di Sara Savini. Foto di Paolo Righi.jpg

Il battito di ciò che siamo. L’arte in ascolto tra le mura dell’ospedale
mostra collettiva a cura di Fondazione Policlinico Sant’Orsola ONLUS con opere di Andrea Chiesi, Greta Di Poce, Nicola Evangelisti, Filomena Maietta, Sara Savini

Al Policlinico di Sant’Orsola, per ART CITY Bologna 2020, un padiglione dell’ospedale diventa un teatro delle arti: mostre e installazioni aperte a tutti.
È un appuntamento di Degenze Artistiche, progetto della Fondazione Policlinico Sant’Orsola, che tra settembre e ottobre 2019 ha visto sette artisti under 30 frequentare quotidianamente i reparti del policlinico, mettendosi in ascolto dei luoghi, dei pazienti, prendendo parte insieme a medici e infermieri alla vita dell’ospedale. Da questa esperienza sono nate quattro opere che, nel periodo di ART CITY Bologna, saranno mostrate alla città; a queste si aggiungeranno quelle di due artisti affermati che hanno deciso di partecipare con un’opera.

Orari di apertura ART CITY Bologna:

venerdì 24 e domenica 26 gennaio ore 17-19, sabato 25 gennaio ore 10-23

Ingresso gratuito

Foto: Un particolare della mostra di Sara Savini. Foto di Paolo Righi