Il rifugio antiaereo di Villa Revedin. La ricerca ingegneristica per la sicurezza della popolazione

Ritrovo: piazzale Bacchelli 4 (lato destro accesso Seminario Arcivescovile)
A passeggio con i ricercatori alla scoperta di Bologna
A passeggio con i ricercatori alla scoperta di Bologna
Aspettando la notte_15 settembre-detail.jpg

A passeggio con i ricercatori alla scoperta di Bologna


IL RIFUGIO ANTIAEREO DI VILLA REVEDIN
LA RICERCA INGEGNERISTICA PER LA SICUREZZA DELLA POPOLAZIONE

Con la disponibilità del Seminario Arcivescovile, e in collaborazione con l’Università di Bologna, gli Amici delle vie d’acqua e dei sotterranei di Bologna organizza una visita speciale al Rifugio antiaereo di Villa Revedin, per parlare della ricerca ingegneristica per la sicurezza della popolazione. Nel corso della visita il pubblico potrà scoprire questi luoghi importanti dal punto di vista storico della nostra città, ma anche dal punto di vista ingegneristico perché risultato di studi volti a proteggere la cittadinanza da nuove e temibili armi, quelle lanciate dagli aerei. La visita sarà l’occasione per apprezzare l’area nella sua veste recentemente ristrutturata. ll’interno si custodiscono anche una cava di arenaria settecentesca ed una grotta votiva dell’Ottocento. Non mancherà la circumnavigazione di villa Revedìn e del Seminario Arcivescovile.   

Massimo Brunelli, Lilia Collina, (Associazione Amici delle vie d’acqua e dei sotterranei di Bologna), Luca Ciancabilla (Università di Bologna)       


Martedì 15 settembre 2020

2 turni: ore 18.00 e ore 20.00 (massimo 15 persone a turno) 

Ritrovo: piazzale Bacchelli 4, sul lato destro dell’accesso al Seminario Arcivescovile

Partecipazione gratuita. La prenotazione è obbligatoria e può essere effettuata accedendo a uno dei siti:

cineca.it/area-stampa/news/la-scienza-va-citta-e-dintorni

nottedeiricercatori-society.eu/aspettando-la-notte-2020


Le visite potranno essere annullate, anche in giornata, per condizioni meteorologiche non favorevoli, per insufficiente numero di iscritti, così come per emergenze sanitarie legati a COVID19.
La modalità delle visite avverrà nel rispetto delle direttive nazionali e regionali relative all’emergenza COVID19. Con l'iscrizione ai tour i partecipanti dichiarano di aver letto e compreso il vademecum per il rispetto delle norme di comportamento e per il distanziamento che si trova alla pagina di iscrizione.