InDipendenze

via Polese 15/a
mostra fotografica collettiva | Art City Segnala
mostra fotografica collettiva | Art City Segnala
Foto 2.jpg

Mostra fotografica collettiva a cura di Unità di Strada e Rifugio Notturno della Solidarietà servizi gestiti da Open Group promossa da ASP Città Metropolitana di Bologna e Quartiere Porto-Saragozza con opere di Aneta Malinowska, Alessandro Marinelli, Max Cavallari, Francesco Palomba, Elisa Crestani, Rosellina Formoso, Andrea Sposato, Calogero Naso, Alice Galano, Elisa Di Taranto, Michele Babbino, Michele Villani, Gruppo Abele, Vincenzo Panza, Anna Brunetti, Francesco De Luigi, Domenico Timpano, Massiel Leza, Giuliana Fantoni, Luca Mezzini, Virginia Del Vecchio, Brisilda Gjashi, Diego Perlangeli.

InDipendenze è un viaggio per immagini in un universo percepito distante, ma che in realtà ci riguarda da vicino. La mostra è il frutto di un contest fotografico sul tema delle dipendenze (patologiche e non), organizzato da Unità di strada e Rifugio notturno della solidarietà, servizi che la cooperativa sociale Open Group gestisce per conto di Asp Città metropolitana di Bologna.
Il concorso ha avuto avvio nel mese di luglio, concludendosi a settembre, con premiazione ed esposizione finale nel mese di ottobre 2019. Il 19/10 si è infatti realizzata l’esposizione delle migliori 50 fotografie pervenute. La mostra ha avuto luogo in Piazzetta della Pioggia (per tener fede all’idea di mostra diffusa, fruibile per strada – ovvero il luogo più frequentato dai nostri utenti) e nella sede del servizio in via Polese 15/A.

Il concorso, così come l’esposizione, hanno la finalità di permettere uno sguardo alternativo su quelle che sono le dipendenze oggi, non solo da sostanze, ma anche quelle legate a relazioni, comportamenti e abitudini di cui non possiamo fare a meno. L’obiettivo è quello di sensibilizzare e far riflettere sulle dipendenze, quando si parla di dipendenze si pensa ad un mondo lontano dal nostro. Si pensa alle dipendenze patologiche da sostanza, da alcol o da gioco d’azzardo, ma spesso si tratta di piccoli gesti e azioni che hanno un peso sempre maggiore nel quotidiano di ciascuno di noi. Relazioni, comportamenti e abitudini di cui non possiamo fare a meno. La mostra del 19 ottobre ha avuto grande successo pertanto i servizi coinvolti vorrebbero ripetere l’iniziativa portando il delicato tema delle dipendenze all’interno di uno degli eventi culturali più importanti della città di Bologna.


Orari di apertura:

venerdì 24 gennaio ore 15-20, sabato 25 gennaio ore 12-24, domenica 26 gennaio ore 12-20

Ingresso gratuito