La città si difende

Cinema Lumière - Sala Officinema/Mastroianni
(Italia/1951) di Pietro Germi (90')
(Italia/1951) di Pietro Germi (90')
la-citta-si-difende.jpg

Insolito esempio di noir all'italiana e seconda prova di Germi nel genere (dopo Gioventù perduta), nacque da un soggetto di Fellini, Pinelli e Luigi Comencini, poi sviluppato in una sceneggiatura dai primi due. Il personaggio del pittore fallito che vaga per i ristoranti (Paul Müller) ricorda i protagonisti dei racconti giovanili felliniani e del futuro progetto non realizzato Moraldo in città, mentre alcune situazioni di violenza sembrano annunciare Il bidone e la sequenza del bagno nella fontana perfino La dolce vita. Copia proveniente da CSC - Cineteca Nazionale