Arsene Duevi, Dudù Kouatè e Phase duo

Cortile del Teatro del Baraccano
concerto di musica afro beat e minimal electric / Entroterre Festival | Rifiorir d'estate
concerto di musica afro beat e minimal electric / Entroterre Festival | Rifiorir d'estate
Phase duo_18 agosto 2020-detail.jpg

Entroterre Festival

ARSENE DUEVI, DUDU KOUTÈ e PHASE DUO
concerto di musica afro beat e minimal electric


Arsene Duevi. Cantante, etnomusicologo, polistrumentista e sciamano musicale. E’ stato direttore del coro della Cattedrale di Lomé, capitale del Togo e vive in Italia dal 2002. Nel 2010 il suo debutto discografico con La Mia Africa che ha venduto ai concerti oltre 2500 copie. Nel 2016 è uscito Haya, inno alla vita (Musicamorfosi) una celebrazione della vita e delle speranze di chi è costretto a migrare. Nel 2018 il suo primo lancio internazionale con l’official showcase all’Atlantic Music Festival a Capo Verde, le importanti recensioni di RFI, la radio francese specializzata nel continente africano e il concerto in diretta per WDR Colonia trasmesso dal Bochum International Festival in Germania. Il 2019 è l’anno dei primi concerti internazionali: WOMAD (CHILE), AWA festival e Canadian Music Week di Toronto, poi Parigi, Lugano, Accra, Lomè, Abidjan, della nascita del nuovo progetto con Enzo Avitabile e dell’apertura del concerto di Fatoumata Diawarà.


Dudù Kouatè. Mohamadou Kouatè, in arte Dudù, griot figlio di griot, custode e erede di una tradizione millenaria che ha portato in Italia, sbarcando a Messina nel 1988, musicista dalle doti eccezionali, membro stabile dal 2017 dello storico Art Ensemble of Chicago, con cui ha inciso un disco e suonato in tutto il mondo. Dudu racconta, soffia, canta, percuote e suona i suoi mille strumenti con i quali ci conduce in un viaggio alla radice dei suoni degli elementi della terra. Ha suonato a Santiago a Praia per Atlantic Music Expo di Capo Verde e quasi in ogni angolo del pianeta: dal prestigioso Kennedy Center di Washington (USA) al  Festival di Assilah in Marocco, passando per Australia, Sud America, Russia ecc. Dudu collabora con Eloisa Manera, Arsene Duevi, Giovanni Falzone, Guido Bombardieri.


Phase duo. Phase duo mescola la tipica contabilità della tradizione con i suoni elettronici, classica, jazz e elettronica in un sottile filo che si dipana tra Vivaldi, Steve Reich e i Raga Indiani. Phase duo sono Eloisa Manera (violinista, compositrice e improvvisatrice) e Stefano Greco (producer, sound designer e dj). Lei arriva dal mondo della classica, ha suonato con Mario Brunello e Herbie Hancock e la sua arte non ha confini; il mensile Musica Jazz l’ha inserita nella shortlist delle 10 donne che stanno cambiando il Jazz; lui dall’ambiente elettronico milanese con una passione sfrenata per i poliritmi, l’Africa e Mussorgsky. Il duo è nato come un matrimonio combinato con Saul Beretta come sensale per uno dei progetti di Musicamorfosi, un vero amore artistico sbocciato ai Notturni 2015 e poi esploso al LAC di Lugano per Focus India 2017 e che ha portato alla produzione del loro primo disco, dove mescolano le loro differenti storie e background artistici. Un mix o meglio un live remix di minimal music da Steve Reich e Terry Riley che li ha condotti a scrivere e sperimentare tra live e elettronica brani originali e minimali Raga indiani. Hanno collaborato con Cristina Crippi per il progetto Universal Phase ideato con Fabio Peri per Danae Festival che ha debuttato al Planetario di Milano ad ottobre 2019. Il primo disco di Phase Duo è uscito per la AUT records di Berlino il 24 giugno 2019.


www.entroterrefestival.it


Orario
ore 21:15


Ingresso
Biglietto unico 10€

Acquisto online su vivaticket.com  e nei punti vendita convenzionati tra cui Bologna Welcome, P.zza Maggiore 1/E


Informazioni
Teatro del Baraccano
cell. 393.9142636
teatrodelbaraccano@gmail.com

www.teatrodelbaraccano.com
www.facebook.com/teatrodelbaraccano
www.facebook.com/attisonori

Photo: nella foto Phase duo