Dicktatorship

Teatri di Vita
(Italia\2019, 85’) regia di Gustav Hofer e Luca Ragazzi
(Italia\2019, 85’) regia di Gustav Hofer e Luca Ragazzi
Dicktatorship-Fallo-e-basta-4-1024x658.jpg

Viaggio nel sessismo incarnato nel DNA del nostro Paese, in compagnia di Gustav e Luca, che tornano ad attraversare le contraddizioni italiane con il loro ormai caratteristico stile di graffiante ironia (che a Teatri di Vita abbiamo già visto alcuni anni fa nel film Improvvisamente l’inverno scorso). Tutto nasce da un classico momento della loro vita di coppia. Un giorno, a colazione, una battuta infelice rischia di mettere in crisi il loro rapporto: possibile che Gustav non si sia mai reso conto che Luca è un maschilista? E come mai anche un uomo progressista come Luca è capace di atteggiamenti sessisti senza neanche accorgersene? La discussione è il pretesto per iniziare un’analisi puntuale del loro – e nostro – Paese. Eccoci così sulle tracce di probabili raduni per “uomini veri”, esperimenti scientifici rivelatori… Incontrando diversi esperti nel campo della sociologia, della scienza, delle arti e persino del porno, provando ad orientarsi nell’intricato 19 mondo dei rapporti di potere tra uomo e donna, Gustav e Luca guidano lo spettatore in un viaggio caleidoscopico e a tratti esilarante che li porterà a una conclusione inevitabile: sono gli uomini a dover cambiare, perché le donne, a quanto pare, lo hanno fatto già da tempo.