Eulalia Valldosera. Nave Nodriza

Oratorio di San Filippo Neri
intervento site-specific | opening 19 gennaio h 17
intervento site-specific | opening 19 gennaio h 17
ACB2020_Valldosera

L’installazione Nave Nodriza (in italiano nave ammiraglia) costituita da una grande opera multimediale e un video, è stata pensata apposta per lo spazio dell’Oratorio di San Filippo Neri, un luogo progettato per il culto, un tema caratteristico della produzione artistica di Eulalia Valldosera: un nuovo lavoro dunque che continua la ricerca dell’artista intorno a temi su cui sta riflettendo da tempo; l’acqua intesa come elemento portante della memoria, fonte di vita, sostanza purificante e rigenerante; l’utilizzo di materiali poveri e quotidiani, come la plastica e i contenitori domestici, che riportano a una concezione mariana dell’esistenza ma anche a un’idea ecologica di riduzione degli sprechi, per tornare a un principio più sano di vita personale e collettiva; l’utilizzo delle luci come fonti energetiche, portatrici di forze sottili e naturali che orientano il viaggio dell’uomo sulla terra.

L’arte per Valldosera è un viaggio interiore, un’esperienza d’ascolto dei livelli invisibili della memoria, attraverso il contatto con le energie profonde della materia. L’artista si fa “medium” di queste esperienze ricalcando il modello di figure archetipiche di guaritrici come le sibille. I suoni e i riflessi di luce influenzano il nostro corpo e la nostra mente come un mantra di guarigione e l’acqua è come una placenta che immagazzina tutte le vibrazioni che abbiamo a portata di mano.

Intervento site-specific a cura di Maura Pozzati

Promosso da Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, in collaborazione con Studio Trisorio

Ingresso: gratuito


Orari di apertura:

dal 20 al 23 gennaio h 16-20

Orari di apertura ART CITY Bologna:

venerdì 24 e domenica 26 gennaio h 10-20, sabato 25 gennaio h 10-24

Photo: Eulalia Valldosera, "Mothership", 2019. Video still. Courtesy l’artista ©Eulalia Valldosera