Gianni

Sementerie Artistiche
Spettacolo vincitore del Premio Scenario per Ustica 2015
Spettacolo vincitore del Premio Scenario per Ustica 2015
gianni.jpg

Nel 2004, in una scatola di vecchi dischi, l’autrice dello spettacolo ha trovato tre cassette dove, a metà degli anni Ottanta, Gianni Pampanini, lo zio con i problemi, lo zio che faceva paura, aveva inciso la sua voce, gridando i suoi desideri, la sua gioia, la sua tristezza. Per dieci anni Caroline ha ascoltato queste cassette: un anno prima della sua nascita, Gianni incideva parole che lei avrebbe conosciuto venti anni dopo. “Ci siamo a lungo interrogati sul perché avesse inciso quei nastri”, afferma Caroline. “Per lasciare un segno del suo passaggio? Per riascoltarsi e scoprire cosa celava nel profondo? Per esorcizzare la paura del gesto che avrebbe compiuto?” Forse. O forse no. Ciò che resta è uno spaccato forte, commovente e autentico di memoria individuale capace di creare uno spazio di comprensione ed empatia che scuote lo spettatore.

Di e con Caroline Baglioni
regia Michelangelo Bellani
supervisione alla regia C.L. Grugher

produzione La società dello spettacolo
residenze artistiche: Auditorium Santa Caterina (Foligno InContemporanea) - L’arboreto -
Teatro Dimora di Mondaino.
Si ringrazia la famiglia Baglioni per il sostegno 

In caso di pioggia lo spettacolo verrà presentato domenica 26 luglio alle 21.30