Il Dimenticatoio | Lasciar cadere dalla memoria

Cimitero della Certosa
installazione artistica
installazione artistica
Certosa_Dimenticatoio

Noi siamo la nostra memoria, siamo questo museo chimerico di forme in costanti, questo mucchio di specchi rotti. (Jorge Luis Borge)

Loredana Lo Fiego propone dal 2 all'8 novembre un'installazione artistica – visibile dalle h 8 alle h 17 – nel Chiostro delle Madonne o dell'Ossaia della Certosa di Bologna.

Cos’è il dimenticatoio? È il luogo immaginario dove finiscono i ricordi, le immagini, le parole, i suoni e le forme che non usiamo più o che abbiamo perso nel nostro oblio della memoria. Dimenticare per poter andare oltre, oltre l’abisso della nostalgia. L’installazione si prefigura come luogo dove lasciare andare via quella parte di noi, un dolore, un amore, un volto che non ci appartiene più. I visitatori prenderanno parte attivamente, con i loro pensieri e le loro parole su un foglio da lasciare nella scatola del dimenticatoio, la sede fisica della dimenticanza. Il valore simbolico risiederà nel gesto, scrivendo su un foglio di carta i nostri pensieri e lasciandoli andare in un luogo, una scatola, che li custodisca e se ne prenda carico per noi, la dissoluzione rimanda all'azione del dimenticare, un rituale che lasci andare via i pensieri. Il ricordo svanisce lasciando solo un senso di malinconia. La perdita della memoria è appunto il focus dell'installazione. Rielaborando un pensiero per far si che non assuma più il controllo su di noi. E se ci fa male, è perché lo sentiamo, perché siamo vivi, allontanandolo dalla nostra mente con un gesto simbolico gli daremo una nuova forma. Per dar via quasi ad un cambiamento, che si smuove dentro di noi, in quel momento sapremo che la massa dei nostri ricordi avrà generato un nuova storia. Nell'era in cui tutto può essere registrato, archiviato, istante per istante, in una società che sa tutto di tutti, ci stiamo dimenticando di dimenticare. Ma i dati possono divenire inaccessibili per varie ragioni e scompaiono in un solo istante intere corrispondenze, scambi di messaggi, e ricordi.

Porta con te carta e penna per poter esprimere attraverso le parole il tuo stato d'animo, con un pensiero da lasciare nella scatola del dimenticatoio.

Indicazioni per la visita:

Si ricorda che in Certosa è obbligatorio indossare la mascherina e mantenere la distanza di sicurezza con gli altri visitatori che non appartengono allo stesso nucleo familiare.