Il melodramma nell'800. Suoni e parole del Risorgimento

Cimitero della Certosa
spettacolo
spettacolo
Certosa_estate_2020_melodramma

Un concerto di brani lirici, un omaggio all’opera ottocentesca che fu, nell’età del Risorgimento, la “bibbia” del popolo semianalfabeta. Infatti l’opera lirica si incaricò, in quanto forma d’arte popolare, di diffondere il verbo patriottico, caricando di significati le parole libertà (dallo straniero), patria, unità (dell’Italia). Quale vetrina sociale più rappresentativa e popolare dell’epoca, il melodramma fu il vero specchio della società ottocentesca, dalla nobiltà alla borghesia nei teatri più importanti, al basso ceto (che riempiva i teatri di provincia o quelli ove si rappresentavano opere buffe e farse).

Nel cimitero, luogo della memoria, rivivono attraverso le musiche di G. Verdi e G. Donizetti le parole ardenti di un popolo alla ricerca della libertà, ascolteremo i brani più noti interpretati dai cantanti Miwako Okamura, soprano, Dave Monaco, tenore, Tchago Felipe Stopa, baritono accompagnati da Paola Del Verme.

A cura dell’Associazione Culturale Quadrivium.
Prenotazione obbligatoria al 347 2966912 / 340 2393195 oppure a corale.quadrivium@libero.it.
Ritrovo presso l'ingresso principale (cortile Chiesa).

Ingresso con offerta libera

Indicazioni per partecipare:

Mascherine obbligatorie da tenere correttamente sul volto per tutta la durata dell'appuntamento; è obbligatorio mantenere la distanza di sicurezza di 1 metro dagli altri partecipanti che non appartengono allo stesso nucleo familiare; pagamento solo con soldi contati consegnati in busta/sacchetto chiuso trasparente con nome e cognome di tutti i partecipanti; consigliato premunirsi di cuscini o plaid.
In caso di febbre superiore a 37.5°, raffreddore e/o tosse non è possibile presentarsi all'appuntamento. L'evento si terrà anche in caso di maltempo.

Photo:

Alberto Alvisi