NEWS

Rileghiamoci

scade il 21 settembre l'avviso pubblico rivolto ai soggetti del terzo settore. Il Comune di Bologna assegna 300mila euro a progetti di welfare culturale ~

Leggi
NEWS

Il volo del colibrì. Storie di immaginazione civica dalle case di Bologna

Il programma di social tv in streaming sulla pagina Fb della Fondazione per l’Innovazione Urbana e su Radio Bologna Uno. Rivedi le puntate passate!

Leggi
 

Bologna Estate viaggia con Il Treno del Ricomincio

Un progetto di arte comunitaria con atelier artistici partecipati da associazioni, gruppi  e cittadini

Leggi
Leggi tutte le notizie

Il treno del ricomincio

Un’opera d’arte creata dall’intera città, a cura di Cantieri Meticci
Il treno del Ricomincio Cantieri Meticci.jpeg

Andiamo. Ascoltiamo. AssemblEiamo

Raggiunge la sua prima destinazione il progetto di arte comunitaria che l’associazione Cantieri Meticci installerà nel Giardino Europa Unita, nel quartiere Savena.

Un’opera in fieri composta da tre vagoni che attendono di essere riempiti di storie, manufatti artistici, oggetti quotidiani e pensieri “in valigia”. 

Seguiranno dieci intensi giorni per Il Treno del Ricomincio, nel corso dei quali, grazie al contributo di tutti, il giardino si trasformerà in un atelier artistico partecipato. Dieci giorni che accompagneranno all’inaugurazione dell’opera, prevista per sabato 25 luglio, con una grande azione collettiva rituale, una “ripartenza congiunta” in cui le diverse generazioni e le diverse componenti della nostra città simbolicamente si incontreranno come comunità di destino.

Il Treno del Ricomincio è parte di una riflessione artistica sulla città che Cantieri Meticci porta avanti ormai da anni, e che ha visto l’associazione impegnata in laboratori comunitari, performance teatrali site-specific e azioni installative realizzate con il coinvolgimento di tutta la cittadinanza.

Anche questo nuovo intervento nasce con lo scopo di dare un significato inedito a scorci urbani periferici, convertendoli in “piazza”, ovvero luogo di confronto e di incontro, rispondendo all’esigenza profonda di cittadine e cittadini di tornare a popolare spazi a lungo negati.

A partire dalla metà di giugno botteghe artigiane, narrative e itineranti hanno iniziato il loro viaggio attraverso tutta la città. 

Trentasei piccoli tavoli distanziati, ombreggiati e attrezzati come altrettante postazioni individuali, permetteranno a chi desidera partecipare di esprimersi artisticamente sui temi che ciascuno sente come importanti in questa ripartenza, attraverso laboratori gratuiti guidati dagli artigiani e narratori di Cantieri Meticci.

Le botteghe itineranti toccheranno spazi all’aperto in tutti i quartieri della città: Piazza dei Colori, Piazza Lambrakis, Piazza Spadolini, Pilastro, Villa Aldini, Parco della Zucca, Villa Angeletti, Parco di Villa Torchi, Treno della Barca, solo per citarne alcuni.

Durante i laboratori i partecipanti creeranno manufatti, collages e narrazioni che verranno collocati dentro valigie artistiche che andranno poi a comporre una grande installazione, un “AssemblEaggio collettivo”: il Treno del Ricomincio.

Il Treno del Ricomincio sarà composto da tre vagoni di 8 metri ciascuno, in cui si terranno insieme passato presente e futuro, per ripartire da un’idea di cultura creata collettivamente e per dare voce alle tante meravigliose diversità della nostra città.

Nel corso dell’Estate bolognese verrà poi trasportato anche in altre location in via di definizione tra cui il Villaggio INA di Borgo Panigale a fine agosto.
 

IL TRENO DEL RICOMINCIO: COSA E QUANDO
 

▶Il 25 luglio al Giardino Europa Unita ci sarà l’inaugurazione del Treno del Ricomincio:, una giornata è all’insegna dell’arte partecipata in collaborazione con associazioni, compagnie e gruppi del territorio quali: Associazione Laboratorio Musicale Villa Mazzacorati, Officine Guitti Teatro, Fraternal Compagnia, Eko Danza Giardino Europa Unita (Ingresso da via Genova)
●ore 17.30  - Laboratorio di teatro comunitario aperto a tutti
●ore 20 - Azione rituale collettiva “Ripartire insieme” 
●dalle 21.00 alle 23.00 brinderemo a tutte le nostre ripartenze e balleremo con la musica jazz/funk acustico della Bologna Bridge Band
 

Ogni lunedì e mercoledì - ore 17.30-19.00
●Rodari su strada - laboratorio per bambini

Alice Cascherina, celebre personaggio delle fiabe di Gianni Rodari, guida i bambini nella costruzione di un piccolo teatrino realizzato dentro una valigia e nell’invenzione di una storia da mettere in scena al suo interno.
In apertura di ogni incontro si svolgerà la lettura di una storia di Gianni Rodari assieme al pupazzo della piccola Alice Cascherina realizzato e animato dall’artista Cristina Gamberini.

Ogni martedì, giovedì e venerdì - ore 17.30-19.00
●In viaggio fuori di casa
- laboratorio per appassionati di ripartenza, dai 6 ai 99 anni
A partire da domande legate alla ripartenza, ma anche da testi, da immagini, da testimonianze che facciano da stimolo, andremo a discutere, leggere, narrare, costruire, disegnare, cucire, cantare, recitare. Adesso che stiamo ripartendo, chi e cosa non vogliamo dimenticare nella frenesia di ricominciare? Ci sono memorie, esperienze che potrebbero aiutarci a ricominciare?

Tutti i laboratori sono gratuiti e non è necessaria nessuna conoscenza pregressa.

» Info e contatti: info@cantierimeticci.it / ufficiostampa@cantierimeticci.it / 339 5972782 

La Cabina delle Favole

cortile della chiesa di S.Nicolò di Villola + Parco Melloni
Progetto Rodari | 8 + 13 agosto 2020
Progetto Rodari | 8 + 13 agosto 2020
favole1.jpg

Progetto Rodari
La Cabina delle Favole


Antonella Franceschini, Gabriele Duma, Guido Sodo, Mariana Chiesa interpretano le Favole al telefono di Gianni Rodari.

Canzoni e Musiche di Guido Sodo. Illustrazioni e grafica di Mariana Chiesa. Scena di Andrea Stanisci. Regia di Gabriele Duma. Una vecchia cabina telefonica diventa una sorta di baracca fantastica che ospita i narratori burattinai ad animare “alla cornetta” parole e suoni come fossero marionette impalpabili: i veri personaggi di quei magnifici giocattoli sonori che sono le favole di Gianni Rodari.


8 agosto 2020 | ore 18,30 – 20,00 – 21,30
Cortile della chiesa di S.Nicolò di Villola, Via Cadriano 11 – Bologna


13 agosto 2020 | ore 18,30 – 20,00 – 21,30
Parco Melloni, Via Breventani 22 – Bologna



Ingresso libero con prenotazione obbligatoria al numero 328 9543749 (è possibile chiamare tutti i giorni dalle 14,00 alle 20,00)

BolognadaSballo… Tigella Walkman Tour

noleggio walkman c/o Master Key
Esclusivo per Curiosi  & Golosi
Esclusivo per Curiosi  & Golosi
BolognadaSballo_TigellaTour_part.jpg

BolognadaSballo… Tigella Walkman Tour

Esclusivo per Curiosi  & Golosi
segnatevi in agenda questo Gustoso Appuntamento di BolognadaSballo 

I Curiosi di scoprire il centro di Bologna saranno guidati  dal Walkman anni ottanta per un Tour unico nel suo genere. I “visitatori” ascoltando questo racconto tipo la “Commedia alla Radio di un tempo” scopriranno una serie di particolarità storiche e culturali di Bologna camminando per strade e vicoli meno conosciuti tra una risata e suoni curiosi.
Il racconto è calibrato passo dopo passo e permetterà di spostarsi in completa autonomia semplicemente ascoltando le indicazioni di Ugo inserite nel racconto emozionale. 
Al rientro i Golosi potranno "leccarsi i baffi" con una degustazione di tigelle farcite.

Durata 
Il PRIMO percorso culturale per le vie del centro di Bologna ha una durata di 80 minuti


Quando
Giovedì 13 Agosto 2020 
4 turni: ore 19,30 - 20 - 20,30 - 21 


Come partecipare
 È obbligatoria la prenotazione
- telefonando al 3284412533


Quanto costa
€ 15 ogni noleggio compreso Degustazione


Dove si noleggia il Walkman
In centro a Bologna c/o Master Key in Via San Nicolò 3d
(laterale di via Oberdan)

Per maggiori informazioni visita il sito e le pagine social dedicate.

Let's skate

Frida nel Parco
corsi di skateboard e inline skate | (Around) Frida nel Parco
corsi di skateboard e inline skate | (Around) Frida nel Parco
let's skate_fb_detail.jpg

LET’S SKATE
Corsi skateboard e inline skate (roller)

in collaborazione Bologna Skateschool



- giugno/luglio: mercoledì e venerdì, ore 17.30 - 18.30
- agosto: solo mercoledì, ore 17.30 - 18.30
- settembre: mercoledì e venerdì, ore 17.30 - 18.30

Partenza e arrivo al chiosco di Frida nel Parco


La tessera Bologna Skateschool (obbligatoria) ė valida anche per l'ingresso nello skatepark Silver Lining e per tutte le lezioni  Bologna skateschool in skatepark e parchi. Ė necessario portarsi le proprie protezioni.

Per info e costi: segreteria Bologna Skateschool tel. 3755238130
Prenotazioni via whatsapp al numero  3755238130 entro la sera prima [Indicando: Frida / nome cognome, età / skate o roller].

I corsi si attivano con minimo 3 allievi. E' necessario quindi confermare la presenza entro la sera prima.
Lezioni, singole, pacchetti da 4, da 8 e da 12 (utilizzabili anche tra fratelli)



www.facebook.com/Frida-nel-Parco

Antigone/Nacht Und Nebel

Villa Aldini
Antigone Villa Aldini 014-detail.jpg

Archivio Zeta porta in scena a Villa Aldini di Bologna lo spettacolo Antigone/Nacht Und Nebel. Villa Aldini, già visitata da Stendhal e set, nella primavera del 1975, dell’ultimo film di Pier Paolo Pasolini, “Salò o le 120 giornate di Sodoma”, diventa palco ideale per Antigone/Nacht Und Nebel, “tragico mare interiore, mare nostro rosso sangue, dove non riusciamo più a dare sepoltura mentre la peste contamina la terra ferma”.

Dopo il no dell’Ente Tedesco – per paura di nuovi focolai di Covid19 - che gestisce i sacrari di guerra germanici in Europa e che ogni anno, da 18 anni a questa parte, rinnovava il permesso di poter lavorare al Cimitero militare germanico del Passo della Futa, Archivio Zeta ha cercato nuove soluzioni per poter allestire il proprio lavoro. Così, in pochissimo tempo, il Comune di Bologna ha trovato una soluzione inserendo Antigone/Nacht Und Nebel all’interno della propria programmazione estiva “Bologna Estate”, nello spazio di Villa Aldini che domina dall’alto la città.

Il debutto dello spettacolo è in programma il primo agosto alle 18.30. Le repliche andranno avanti fino al 16 agosto quando, all’alba, come Antigone, Archivio Zeta andrà in processione al Cimitero di Borgo Panigale per l’ultima replica speciale che si intitolerà Requiem Antigone e che sarà un rito culturale catartico per dare simbolicamente sepoltura ai morti di Coronavirus che i camion dell’Esercito Italiano hanno portato da Bergamo fino al Crematorio di Borgo Panigale nel marzo di quest’anno.

Informazioni:

Prenotazione e pagamento solo online: https://www.archiviozeta.eu/casa-editrice/biglietti

Le prenotazioni sono attive per le repliche fino al 9 agosto, per le repliche successive saranno attive dal 3 agosto. Solo per informazioni: 334.9553640, dalle 10 alle 13.

Calendario repliche, tutte alle 18.30: sabato 1 – domenica 2 – mercoledì 5 – giovedì 6 – venerdì 7 – sabato 8 – domenica 9 – mercoledì 12 – giovedì 13 – venerdì 14 – sabato 15, agosto 2020

16 agosto Requiem Antigone – Replica speciale all’alba in processione al cimitero di Borgo Panigale

In memoria dei morti di coronavirus

Dj Balli – Game Boy

Frida nel Parco
live | Sugarhill / (Around) Frida nel Parco
live | Sugarhill / (Around) Frida nel Parco
13_agosto_djballi.jpg

La  rassegna “Sugarhill”, versatile viaggio nell’underground musicale bolognese, presenta il live del
dj Balli – Game Boy

Dj Balli è un gelataio del suono di tradizione, capace di sciogliere i sound anche più estremi in gusti esotici e fantasiosi per i vostri coni uditivi. Da Frida nel parco servirà la sua musica/ice-cream attraverso delle coppette game-boy della Nintendo. Aspettatevi quindi un live di musica a 8 bit pieno di cialde ed onde quadre.

Moderna, contemporanea, di ampio respiro, rilassante, vegetativa, post-atomica, inflazionata, meditativa, intellettuale. Tutti questi aggettivi sono spesso utilizzati per descrive la musica elettronica, con Dj Balli (sonicbelligeranza.com) le cose stanno in modo diverso. 


Dalle 19.00


www.facebook.com/Frida-nel-Parco

Acquapark by night

Villaggio della Salute Più
ogni venerdì e sabato dal 19 giugno al 29 agosto + domenica 16 agosto 2020
ogni venerdì e sabato dal 19 giugno al 29 agosto + domenica 16 agosto 2020
villaggio-della-salute-serate.jpg

Tutti conoscono il grande Acquapark del Villaggio della Salute Più, cuore della “natura world” della Val Sillaro. Il parco è aperto tutti i giorni, dalle 10 alle 20, con tanta acqua e tanto verde per godersi in modo salutare un clima privo dello smog cittadino e ricchissimo di ossigeno, parte di un territorio riconosciuto SIC (Sito di Interesse Comunitario) per la biodiversità.

La sera al Villaggio, ogni venerdì e sabato sera dalle ore 19.30, c’è l’Acquapark by night con l’apertura serale della piscina anti-age esterna e dell’ampio spazio verde all’intorno.


Da venerdì 14 a domenica 16 agosto 2020 tre serate speciali al Villaggio per il weekend di Ferragosto! Tutta l’area del Pianoro dell’Eden (dalla piscina antiage alla piscina della piramide) resta aperta fino all’1 di notte per regalare tre serate di magia sotto le stelle. Le serate saranno accompagnate dalle esibizioni delle suggestive Farfalle Luminose e dalla danza acrobatica di un artista funambolo e si concluderanno con l’incanto dei fuochi d’artificio sulla Valle del Sillaro!


  • Dal 19 giugno al 29 agosto 2020
    ogni venerdì e sabato ore 19.30 – 01.00
    Ingresso € 10

  • Venerdì 14, sabato 15 e domenica 16 agosto 2020
    ore 19.30 – 01.00
    Ingresso € 15


Il biglietto si fa online su www.villaggiodellasalute.it. Consigliata la prenotazione scrivendo a prenota@villaggiodellasalute.it

In caso di pioggia l’evento viene annullato (sono comunque aperte dalle 20 fino all’una le adiacenti Terme dell’Agriturismo, con tariffe e modalità di accesso differenti).

Balanzone e la pandemia

Corte d'Onore di Palazzo d'Accursio
Compagnia Burattini di Riccardo
Compagnia Burattini di Riccardo
immagine BALANZONE E LA PANDEMIA.jpg

Il burattino era anticamente un mezzo per esorcizzare situazioni difficili per il genere umano. Da sempre, accanto a Fagiolino e Sganapino, troviamo simboli e allegorie, cioè personaggi che incarnano condizioni particolari e stati d'animo. Con questa commedia, di e con Riccardo Pazzaglia, i nostri eroi compiono un balzo nell'attualità per stemperare la tensione con un sorriso. 

Lo spettacolo è consigliato dai 5 anni in su.
 

Accoglienza del pubblico dalle ore 20. 

ingresso 6 € (+ prevendita) prenotati sul sito burattiniabologna.it entro il giorno precedente la data dell'evento

L'ampio porticato consente lo svolgimento dello spettacolo anche in caso di maltempo

Cinema in Tour 2020

Comuni del Circondario Imolese
dal 27 luglio all’11 settembre 2020
dal 27 luglio all’11 settembre 2020
Cinema in Tour.png

Torna anche quest’anno, dal 27 luglio all’11 settembre, Cinema in Tour, la rassegna cinematografica itinerante nei 10 Comuni del circondario imolese.

Sono 33 le proiezioni previste, con inizio indicativamente alle 20.45 (o appena luce lo permette!), sempre a ingresso gratuito.

Nel rispetto delle norme per la prevenzione del contagio da Covid-19 ogni comune gestirà l'organizzazione degli spazi in maniera diversa, quindi invitiamo ad informarsi presso i singoli comuni per le modalità di prenotazione.


PROGRAMMA


lunedì 27 luglio
Castel Guelfo, Summer Arena - angolo via 2 Giugno, via 2 Agosto
LA RAGAZZA DELLA NEBBIA
un film di Donato Carrisi | Italia 2017, thriller - 127 min


mercoledì 29 luglio
Villa Fontana (Medicina), Giardino Associazione culturale,
via E. Dalla Valle 77
DOMANI È UN ALTRO GIORNO
un film di Simone Spada | Italia 2019, commedia - 100 min


venerdì 31 luglio
Castel del Rio, Piazza della Repubblica
ALLIED
un film di Robert Zemeckis | USA 2016, drammatico - 124 min


sabato 1 agosto
San Martino in Pedriolo (Casalfiumanese), Campo sportivo
TUTTI INSIEME APPASSIONATAMENTE
un film di Robert Wise | USA 1965, musicale - 174 min


domenica 2 agosto
Osteria Grande (Castel San Pietro Terme), Centro Civico via Broccoli, 41
WALL-E
un film di Andrew Stanton | USA 2008, animazione - 97 min
In caso di maltempo proiezione al coperto


lunedì 3 agosto
Mordano, Piazza Pennazzi
IL GGG
un film di Steven Spielberg | USA 2016, avventura - 117 min


martedì 4 agosto
Fontanelice, Piazza antico lavatoio, via VIII dicembre
UN PROFILO PER DUE
un film di Stéphane Robelin | Francia, Belgio, Germania 2017, commedia - 100 min


mercoledì 5 agosto
Palesio (Castel San Pietro Terme), Centro sociale Via Montecalderaro, 131
ZANNA BIANCA
un film di Alexandre Espigares | Francia, Lussemburgo, USA 2018, animazione - 80 min


giovedì 6 agosto
Sassoleone (Casalfiumanese), Campo Sportivo
MARY POPPINS
un film di Robert Stevenson | USA 1964, fantastico - 140 min


venerdì 7 agosto
Osteria Grande (Castel San Pietro Terme), Centro Civico
via Broccoli, 41
CYRANO MON AMOUR
un film di Alexis Michalik | Francia 2018, commedia - 109 min
In caso di maltempo proiezione al coperto


sabato 8 agosto
Sesto Imolese (Imola), Centro Sociale, Via Balducci 6
AMARCORD
un film di Federico Fellini | Italia 1973, commedia - 127 min


lunedì 10 agosto
Chiavica (Mordano), Parco
I VITELLONI
un film di Federico Fellini | Italia 1953, commedia - 104 min


martedì 11 agosto
Castel Guelfo, Summer Arena - angolo via 2 Giugno, via 2 Agosto
PENG E I DUE ANATROCCOLI
un film di Chris Jenkins | Cina, USA 2018, animazione - 89 min


mercoledì 12 agosto
Fontanelice, Piazza antico lavatoio, via VIII dicembre
MONSTER FAMILY
un film di Holger Tappe | Germania 2017, animazione - 96 min


giovedì 13 agosto
Castel del Rio, Piazza della Repubblica
COLD WAR
un film di Pawel Pawlikowski | Polonia 2018, drammatico - 85 min


venerdì 14 agosto
Toscanella (Dozza), Piazza Libertà
NON CI RESTA CHE VINCERE
un film di Javier Fesser | Spagna 2018, commedia - 124 min


lunedì 17 agosto
Mordano, Parco ex ambulatori
LE FOLLIE DELL’IMPERATORE
un film di Mark Dindal | USA 2001, animazione - 78 min


martedì 18 agosto
Sasso Morelli (Imola), Centro Sociale Via Sasso Morelli 55/F
UN AMERICANO A ROMA
un film di Steno | Italia 1954, commedia - 94 min


giovedì 20 agosto
Fontanelice, Piazza antico lavatoio, via VIII dicembre
UN AFFARE DI FAMIGLIA
un film di Kore’eda Hirokazu | Giappone 2018, drammatico -
121 min


venerdì 21 agosto
Toscanella (Dozza), Piazza Libertà
OCEANIA
un film di John Musker, Ron Clements | USA 2016, animazione - 103 min


domenica 23 agosto
Borgo Tossignano, Piazza Andrea Costa
LONTANO DA QUI
un film di Sara Colangelo | USA 2018, drammatico - 96 min
In caso di maltempo proiezione al coperto
in Via Padre Zoffoli 1


lunedì 24 agosto
Bubano (Mordano), Parco Sala Civica via Lume 1889
I CENTO PASSI
un film di Marco Tullio Giordana | Italia 2000, drammatico -
114 min


martedì 25 agosto
Crocetta (Medicina), Giardino Circolo Arci
UN RE ALLO SBANDO
un film di Peter Brosens | Belgio, Paesi Bassi, Bulgaria 2016, commedia - 94 min


mercoledì 26 agosto
Castel Guelfo, Summer Arena - angolo via 2 Giugno, via 2 Agosto
THE SQUARE
un film di Ruben Östlund | Svezia, Danimarca, USA, Francia 2017, drammatico - 142 min


giovedì 27 agosto
Osteria Grande (Castel San Pietro Terme), Centro Civico
via Broccoli, 41
VENGO ANCH’IO
un film di Corrado Nuzzo, Maria Di Biase | Italia 2017, commedia - 91 min
In caso di maltempo proiezione al coperto


venerdì 28 agosto
Portonovo (Medicina), Piazza Bulgarelli
GRAND BUDAPEST HOTEL
un film di Wes Anderson | USA, 2014, commedia - 100 min


martedì 1 settembre
Sant’Antonio (Medicina), Piazza
LA VOCE DELLA LUNA
un film di Federico Fellini | Italia 1990, fantastico - 115 min


mercoledì 2 settembre
Ponticelli (Imola), Centro Sociale, via Montanara 250
PER UN PUGNO DI DOLLARI
un film di Sergio Leone | Italia 1964, western - 95 min


giovedì 3 settembre
Villa Fontana (Medicina), Giardino Associazione culturale,
via E. Dalla Valle 77
IL GGG
un film di Steven Spielberg | USA 2016, avventura - 117 min


venerdì 4 settembre
Toscanella (Dozza), Piazza Libertà
ABEL IL FIGLIO DEL VENTO
un film di Gerardo Olivares | Austria 2015, avventura - 98 min


domenica 6 settembre
Borgo Tossignano, Piazza Unità d’Italia
NON CI RESTA CHE VINCERE
un film di Javier Fesser | Spagna 2018, commedia - 124 min
In caso di maltempo proiezione al coperto
in Via Padre Zoffoli 1


giovedì 10 settembre
San Prospero (Imola), Centro Sociale via san prospero 59/A
STANLIO E OLLIO
un film di Jon S. Baird | USA, Gran Bretagna 2018, biografico -
97 min


venerdì 11 settembre
Toscanella (Dozza), Piazza Libertà
I PRIMITIVI
un film di Nick Park | Gran Bretagna, Francia 2018, animazione - 89 min

Battiferro finché caldo | Agosto - Settembre

Sostegno del Battiferro
calendario delle iniziative dal 1° agosto al 5 settembre 2020
calendario delle iniziative dal 1° agosto al 5 settembre 2020
Battiferro_Vitruvio.jpg

Nona stagione estiva di “Battiferro finché caldo” gestita dall’Associazione Vitruvio al Sostegno del Battiferro. Dal 30 giugno fino al 5 settembre, un ricco calendario di iniziative. Di seguito gli appuntamenti in programma nei mesi di agosto e settembre:

AGOSTO

sabato 1 agosto 2020

domenica 2 agosto 2020

martedì 4 agosto 2020

mercoledì 5 agosto 2020

giovedì 6 agosto 2020

venerdì 7 agosto 2020

sabato 8 agosto 2020

lunedì 10 agosto 2020 - San Lorenzo

martedì 11 agosto 2020

mercoledì 12 agosto 2020

giovedì 13 agosto 2020

sabato 15 agosto 2020 - Ferragosto

martedì 18 agosto 2020

mercoledì 19 agosto 2020

giovedì 20 agosto 2020

venerdì 21 agosto 2020

sabato 22 agosto 2020

martedì 25 agosto 2020

mercoledì 26 agosto 2020

giovedì 27 agosto 2020

venerdì 28 agosto 2020

sabato 29 agosto 2020


SETTEMBRE

mercoledì 2 settembre 2020

giovedì 3 settembre 2020

venerdì 4 settembre 2020

sabato 5 settembre 2020


Maggiori informazioni e aggiornamenti sul sito www.battiferrobologna.it



Modalità di ingresso

- contributo € 7,00 a persona
- posti disponibili dalle ore 20.00

Apertura Battiferro: ore 20.00

Spettacoli: ore 21.00


INFO E PRENOTAZIONI

tel. 329 3659446

associazione.vitruvio@gmail.com

www.battiferrobologna.it


In caso di pioggia gli eventi si svolgeranno all’interno del Battiferro o saranno annullati

Masquerade Mask

Cava delle Arti
spettacolo di Commedia dell’Arte – Fraternal Compagnia
spettacolo di Commedia dell’Arte – Fraternal Compagnia
Masquerade Mask_web.jpg

Il grande repertorio della Commedia dell’Arte e delle giullare medioevali in una cornice che richiama il Teatro all’improvviso dei Comici italiani del 500. Questo, e molto altro, troverete nelle serate in Cava delle Arti dove avremo, per l’occasione, tre palcoscenici e la possibilità per il pubblico di intervenire e alimentare l’immaginazione dei nostri attori offrendo dei temi con i quali questi dovranno improvvisare!

Ingresso 10 Euro
Prenotazioni telefonando al 3492970142 (anche whatsapp)

Drive in all'ex Zuccherificio

Ex Zuccherificio di Molinella
4 – 28 agosto 2020
4 – 28 agosto 2020
Drive-in.png

Drive in all'ex Zuccherificio
Lo Zuccherificio Di Molinella

Vieni a vivere l’irripetibile esperienza del vero Drive In: 

- Uno schermo gigante

- Ottima qualità audio su frequenza FM dedicata

- Punto Ristoro Sugar Baby con Hamburger, Hot Dog, patatine

- Programmazione cinematografica per tutti i gusti 
 

  • MAR 4 LA DEA FORTUNA
  • MER 5 JOKER
  • GIO 6 GREASE  Vintage 50’s night
  • VEN 7 1917
  • SAB 8 TROLLS World Tour - Famiglie al drive in:  €  5,50 per tutti
  • DOM 9 riposo
  • LUN 10 RITORNO AL FUTURO Vintage 80 night 
  • MAR 11 IL GRANDE PASSO   ANTEPRIMA ESTIVA
  • MER 12 BOHEMIAN RHAPSODY … e i baffi ve li facciamo noi!
  • GIO 13 SONIC  Il film - Famiglie al drive in:  €  5,50 per tutti
  • VEN 14 riposo
  • SAB 15 riposo
  • DOM 16 riposo
  • LUN 17 riposo
  • MAR 18 BLUES BROTHERS  Vintage night
  • MER 19 FIGLI
  • GIO 20 UN DIVANO A TUNISI ANTEPRIMA ESTIVA
  • VEN 21 I GOONIES versione rimasterizzata in 4K  Vintage night  + Famiglie al drive in:  €  5,50 per tutti
  • SAB 22 LE MANS 66 con la partecipazione di American Brothers Bologna US cars
  • DOM 23 riposo
  • LUN 24 THE ROCKY HORROR PICTURE SHOW Vintage transgressive night  
  • MAR 25 PARASITE
  • MER 26 JUMANJI  The next level - Famiglie al drive in:  €  5,50 per tutti
  • GIO 27 IL GRANDE LEBOWSKI Vintage night  Lebowski Party: tutti in accappatoio e ciabatte. Per ogni consumazione un white russian offerto 
  • VEN 28 VELOCE COME IL VENTO Festa di chiusura con la partecipazione di Abarth Club Bologna

Pagina FB - https://www.facebook.com/cinemassarenti/
Pagina Istituzionale www.cinemassarenti.it

 INFO: 
Inizio proiezioni ore 21.15 - Apertura area ore 20.30
BIGLIETTI ingresso a persona 7€ 
CINECARD: 10 ingressi 50,00€ - (max 5 ingressi a film, valido un anno anche per il Cinema Massarenti di Molinella, Cinema Italia di Castenaso e Nuovo Cinema Mandrioli di Cà de' Fabbri)
Apertura biglietteria ore 20:30 la biglietteria chiude 15 minuti prima dell'inizio del film 
Prevendita online sul sito www.cinemassarenti.it e sul posto Per informazioni 051 6900695

Le piazzole verranno assegnate sul posto in base all’ordine di arrivo delle auto
Punto Ristoro Sugar Baby Bar  https://www.facebook.com/Sugar-Baby-Bar-113014123807553/

Il cittadino illustre

Arena Orfeonica
Notti Orfeoniche 
Notti Orfeoniche 
IL-CITTADINO-ILLUSTRE-ant-1024x602.jpg

Il cittadino illustre di Gastón Duprat, Mariano Cohn (Argentina, Spagna, 2016) 118’

Daniel Mantovani, scrittore argentino che vive a Barcellona, Nobel per la letteratura, in crisi creativa, torna a Salas, il paesello natio da dove fuggì 20enne e mai più tornò.
Deve ricevere il premio di cittadino onorario. Il passato riaffiora prepotente, il presente gli riserva molte sorprese. Coppa Volpi a Venezia per il protagonista.


ore 21.15 – ingresso € 5
per info e prenotazioni scrivi (anche WhatsApp) a: 346 8434265

Concerto di musica classica

Guisa Pepoli - Crevalcore
Sereserene
Sereserene
enrico-paolucci-oboe_rit.jpg

In collaborazione con Orchestra Senzaspine un concerto di musica classica con Enrico Paolucci all’oboe prenderà il via nel suggestivo oratorio di San Giuseppe, nella frazione di Guisa Pepoli. 


Ingresso gratuito. Capienza massima con posti distanziati: 90. Prenotazione (obbligatoria) del posto tra le 17 e le 20 di mercoledì 12 agosto al numero 334-1406765. In caso di maltempo l’evento sarà rinviato a martedì 18 agosto e resteranno valide le prenotazioni per il 13 agosto.

Rocca Cinema Imola 2020

Imola, Rocca sforzesca
Dal 26 giugno al 6 settembre 2020
Dal 26 giugno al 6 settembre 2020
rassegna.jpg

Torna la rassegna cinematografica estiva alla Rocca sforzesca di Imola, promossa dal Comune e gestita da Start Cinema, la società a cui è affidata l’organizzazione della rassegna.

Dal 26 giugno al 6 settembre, ogni sera un film diverso dalla stagione cinematografica appena trascorsa.


Apertura Rocca Sforzesca ore 20 - Inizio proiezioni ore 21.30


Tariffe e modalità di acquisto dei biglietti
Intero: € 6,00 / Ridotto: € 5,00

La vendita dei biglietti non sarà effettuata in loco.
Prevendita on line attraverso la piattaforma Vivaticket, fino alle ore 20.00 del giorno di spettacolo.
A titolo di commissione, Vivaticket, società che gestisce il servizio, richiederà un importo pari a € 1,00 sul prezzo del biglietto.In alternativa e subordinata ai posti rimanenti: dalle ore 20.00 alle ore 21.00 del giorno dello spettacolo, acquisto e ritiro del biglietto presso la biglietteria del Cinema Osservanza in via Venturini 18.


In caso di annullamento per maltempo i biglietti acquistati in prevendita online saranno rimborsati ad eccezione della commissione di € 1,00 di Vivaticket.
In caso di interruzione della proiezione a causa di maltempo, non verrà effettuato il rimborso del biglietto.

Teatro d'Istanti - “Troy Story”

Medicina - Giardino della Biblioteca comunale (accesso da via Cuscini)
E...state a Medicina
E...state a Medicina
TroyStory900x500.jpg

Per la Rassegna “Teatro d’Istanti” Dario Criserà porta sul palco “Troy Story” con la regia di Cristiano Falaschi.

Questa la presentazione dello spettacolo fatta direttamente dall’attore e dal regista:

All’Iliade abbiamo sempre guardato con timore: personaggi primari, secondari e semplici comparse degni di un colossal, storie che si intrecciano, battaglie… Molte volte abbiamo accarezzato l’idea e altrettante volte abbiamo desistito, fino a quando non ci siamo chiesti cosa sarebbe successo se avessimo lasciato parlare i personaggi che avevamo già costruito negli spettacoli precedenti. Forse così l’impresa sarebbe stata possibile: in fondo l’Eneide e l’Odissea non sono due spin-off dell’Iliade


Ingresso ad offerta libera


PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA 333 9434148

Il gattopardo

Piazza Maggiore e BarcArena
(Ita/1963) di L. Visconti (185’)
(Ita/1963) di L. Visconti (185’)
agosto_13_giovedi_Il_Gattopardo.jpg

Prenota qui https://piazzamaggiore.cinetecabologna.18tickets.it

Cosa fai quando il mondo che ti circonda sta cambiando, quando hai la sensazione che tutto ciò che conosci e ami lascerà il posto a un nuovo ordine? Ti opponi? Lo accetti? E come lo accetti? Con risentimento? Con grazia? Forse con tutt'e due. Chi può lasciarsi alle spalle il mondo che lo ha formato, senza addolorarsi per il tempo che passa? Queste domande, queste sensazioni che sono alla base della condizione umana si ritrovano in ogni inquadratura de Il Gattopardo, il magnifico adattamento di Luchino Visconti del romanzo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa su un principe siciliano al tempo del Risorgimento, il quale si rende conto che il suo ruolo storico, e quello della sua intera classe sociale, è di ritirarsi nell'ombra. Visconti, che discendeva egli stesso da una delle famiglie aristocratiche più antiche d'Europa, passò molti anni a tentare un adattamento di Proust per il grande schermo. In un certo senso ci riuscì con questo stupefacente arazzo cinematografico in cui ogni gesto, ogni parola, la disposizione di ogni oggetto in ciascuna stanza richiama in vita un mondo perduto.
Il Gattopardo è un'epica del tempo, e la sua lentezza, che culmina in un maestoso crescendo nella lunga sequenza del gran ballo, è governata dai ritmi di vita dell'aristocrazia fondiaria siciliana, con i suoi costumi e abitudini, la sua coltivazione dell'agio e della riflessione, i suoi viaggi stagionali. È un'epica della storia, in cui assistiamo con i nostri occhi alle trame del cambiamento: sui campi di battaglia, nelle vie e nei salotti dove i notabili si riuniscono per decidere chi muoverà i fili del potere. È anche il ritratto di un uomo, il Principe di Salina, interpretato da Burt Lancaster. All'epoca della lavorazione del film ci fu chi mise in dubbio questa scelta di cast, ma dopo aver visto Il Gattopardo risulta impossibile immaginare qualcun altro nei panni del Principe. Lancaster conferisce al personaggio forza e autorità ma anche intelligenza e grazia, e il suo senso di finezza aristocratica è straordinario. È un'interpretazione eccezionale, profondamente toccante. In definitiva, Il Gattopardo è un grande inno sinfonico alla Sicilia, al suo popolo, ai suoi profumi e al suo paesaggio, alla sua bellezza e alla sua violenza.

Martin Scorsese

Dalla materia ai sogni

Chiostro del Teatro Arena del Sole
dialogo tra Nino Migliori e Riccardo Frati | In Chiostro e dintorni
dialogo tra Nino Migliori e Riccardo Frati | In Chiostro e dintorni
Nino Migliori@A.Minzoni_detail.jpg

Incontri ravvicinati del V tipo

Dalla materia ai sogni

dialogo tra Nino Migliori e Riccardo Frati

in collaborazione con Fondazione Nino Migliori e MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna


Se per Nino Migliori il nostro modo di guardare il mondo è il nostro modo di stare al mondo: “Scattiamo una fotografia quando incontriamo e riconosciamo noi stessi”, sorge spontaneo chiedersi: chi è Nino Migliori? In più di settant’anni di attività ha continuamente sperimentato ed esplorato il medium fotografico, partendo dalla matrice neorealista del secondo dopoguerra alla quale ha affiancato fin da subito pratiche attinenti alla corrente Informale quali i pirogrammi e gli idrogrammi, i clichés-verres e le ossidazioni, la serie sui Muri, portata avanti per più di trent’anni, fino alle videografie, alle nature morte e alle più recenti installazioni, in un costante sconfinamento tra fotografia e arte. Un’eclettica produzione di visioni che fanno vibrare la dialettica tra materia e concetto, una proliferazione di sguardi che lasciano esterrefatti per la capacità di evocare mondi altri e che rendono difficile dire chi sia veramente Nino Migliori. Senza dubbio, questo sì, possiamo considerarlo un Maestro. Ecco, quando un giovane apprendista sale nella bottega del Maestro cosa chiede? Se potesse passare un po’ di tempo con lui, magari una sera d’estate in un chiostro di Bologna, quali segreti del mestiere vorrebbe conoscere, emozione permettendo?


Ingresso gratuito

L’orario di inizio nel Chiostro è alle ore 21.30 I posti sono limitati e la prenotazione è obbligatoria a biglietteria@arenadelsole.it, indicando nome e cognome di tutti i partecipanti e rispettivi numeri di telefono. Nel Chiostro sarà attivo il servizio bar dalle ore 20.30.

Histoire du soldat

Sementerie Artistiche
musica di Igor Stravinskij
musica di Igor Stravinskij
histoire.jpg

Nel 1918 Igor Stravinskij immagina un'opera per marionette ispirata alla tradizione fiabesca russa ma ambientata dall’autore nel suo presente: il primo conflitto mondiale. Il protagonista è un soldato tentato dal diavolo sulla via del ritorno verso casa. Il segno delle marionette si trasforma qui in immagini proiettate che insieme alla musica e alla narrazione accompagnano lo spettatore nel viaggio onirico di questa opera da camera. Una metafora sul destino e la libertà di scelta.

testo di C. F. Ramuz
direttore Giambattista Giocoli
voci recitanti Manuela De Meo e Pietro Traldi
illustrazioni Michele Cerone
drammaturgia Gianluca Cheli
Orchestra del Baraccano Roberto Noferini, violino | Fabio Quaranta, contrabbasso | Giovanni Picciati, clarinetto | Luca Reverberi, fagotto | Fabio Codeluppi, tromba | Valentino Spaggiari, trombone | Simone Beneventi, percussioni 

In caso di pioggia lo spettacolo verrà presentato il 14 agosto alle 21.30

Ingresso libero, con tessera associativa di € 3,00 (obbligatoria)

Gli anni più belli

Parco DLF
Arena Puccini
Arena Puccini
Gli anni più belli.jpg

Accadde domani

Gli anni più belli

di Gabriele Muccino, Italia/2020, 129’
con Pierfrancesco Favino, Micaela Ramazzotti, Kim Rossi Stuart

Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti. La storia della loro amicizia, raccontata nell'arco di quarant'anni, dall'adolescenza all'età adulta, si intreccia con le vicende storiche dell'Italia dal 1980 ad oggi.

Serata promossa da BPER Banca

Pezzettini

Trame Bookshop
mostra di Francesca Mazzucato
mostra di Francesca Mazzucato
pezzettini.jpg

Sabato 6 giugno dalle 12,30 in libreria inaugurazione della mostra Pezzettini di Francesca Mazzucato.

Francesca Mazzucato è una scrittrice e un'artista di collage che si firma "franceslou" in omaggio a Lou Andreas Salomè. I suoi lavori sono intrecciati e collegati alla sua narrativa e ai suoi luoghi, tracce, appunti, scarti. È nella direzione artistica del sito Paris Collage Collective, suoi lavori sono apparsi in riviste specializzate di settore e ha esposto a Rotterdam e a Barcellona. Quella di Trame è la sua prima personale.

La mostra sarà aperta fino all'autunno negli orari di Trame, e l'ingresso sarà permesso secondo le norme vigenti, con mascherina e distanziati. 
 

Etruschi. Viaggio nelle terre dei Rasna

Museo Civico Archeologico
Electa Etruschi Bologna musei.jpg

Dopo l’emergenza COVID-19, sabato 6 giugno riapre la grande mostra Etruschi. Viaggio nelle terre dei Rasna allestita al Museo Civico Archeologico di Bologna. L’ambizioso progetto dedicato alla civiltà etrusca - circa 1400 oggetti esposti su oltre 1000 metri quadrati di superficie espositiva - sarà visitabile fino al 29 novembre 2020, grazie all’impegno congiunto di Istituzione Bologna Musei ed Electa e alla disponibilità di tutti i  prestatori coinvolti che, con generoso spirito di solidarietà, hanno acconsentito a rendere possibile l’apertura, tra cui il British Museum di Londra, il Musée du Louvre di Parigi, il Musée Royal d’Art d’Histoire di Bruxelles, il Ny Carlsberg Glyptotek di Copenhagen e i Musei Vaticani.

L’esposizione conduce i visitatori in un itinerario attraverso le terre degli Etruschi e mostra come non esista una sola Etruria, ma molteplici territori che hanno dato esiti di insediamento, urbanizzazione, gestione e modello economico differenti nello spazio e nel tempo, tutti però sotto l’egida di una sola cultura, quella etrusca. Non c’è migliore metafora che quella del viaggio, per spaziare in un vasto territorio compreso tra le nebbiose pianure del Po fino all’aspro Vesuvio, attraverso paesaggi appenninici e marini, lungo strade e corsi fluviali.

La prima parte del percorso offre un momento di preparazione al viaggio, facendo conoscere ai visitatore i lineamenti principali della cultura e della storia del popolo etrusco, attraverso oggetti e contesti archeologici fortemente identificativi. Così preparato, il visitatore può affrontare la seconda sezione, dove si compie il viaggio vero e proprio nelle terre dei Rasna, come gli Etruschi chiamavano se stessi.

La mostra dialoga naturalmente con la ricchissima sezione etrusca del Museo Civico Archeologico, che testimonia il ruolo di primo piano di Bologna etrusca, costituendo, quindi, l’ideale appendice al percorso di visita dell’esposizione temporanea.

Accompagna la mostra il catalogo Electa con saggi introduttivi di Giuseppe Sassatelli, Vincenzo Bellelli, Roberto Macellari, Marco Rendeli, Alain Schnapp e Giuseppe Maria Della Fina; saggi dedicati alle singole sezioni di mostre; un approfondimento sui musei etruschi italiani e un importante apparato di schede dedicate alle opere in mostra.

Durante il periodo della sospensione di apertura, l’esplorazione dei temi della mostra è proseguita online con iniziative digitali. Notizie e curiosità relative al mondo affascinante degli Etruschi e ai reperti esposti sono state presentate sulla pagina Facebook del Museo Civico Archeologico, mentre sul canale YouTube  Giuseppe Sassatelli, docente universitario e membro del comitato scientifico, ha curato un’introduzione al percorso espositivo. Nell’ambito del festival multimediale #laculturanonsiferma promosso dall’Assessorato alla cultura e paesaggio della Regione Emilia-Romagna e coordinato dall’Istituto per i Beni Artistici Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna, Lepida TV ha inoltre prodotto un documentario video alla scoperta della mostra con le archeologiche del museo Laura Minarini e Marinella Marchesi, trasmesso in diretta streaming sulla piattaforma digitale www.lepida.tv e sul canale 118 del digitale terrestre.

Etruschi. Viaggio nelle terre dei Rasna è progettata e promossa da Istituzione Bologna Musei | Museo Civico Archeologico, in collaborazione con la Cattedra di Etruscologia e Archeologia italica di Alma Mater Studiorum - Università di Bologna, realizzata da Electa e posta sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana.


INFORMAZIONI PER LA VISITA

La mostra è visitabile con orari di apertura rimodulati:
lunedì, mercoledì, giovedì  10.00-19.00
venerdì  14.00-22.00
sabato, domenica  10.00-20.00
chiuso martedì non festivo
ultimo ingresso un’ora prima della chiusura


Al fine di garantire la visita in sicurezza, vengono attuate le seguenti disposizioni:
• acquisto del biglietto solo online tramite il circuito VivaTicket
• modalità di recupero biglietti prenotati: per i possessori di biglietto open richiesta prenotazione senza costi aggiuntivi (tramite call center 051 7168807) o eventuale accesso diretto previa disponibilità posti; per i possessori di biglietto non open richiesta prenotazione a pagamento (tramite call center 051 7168807)
• obbligo di indossare la mascherina durante la visita
• contingentamento in slot per l'ingresso frazionato dei visitatori
• predisposizione di percorsi distinti in entrata e in uscita
• dotazione di gel igienizzanti a disposizione dei visitatori


Il tempo della visita è predefinito con un limite di 75 minuti.
É disponibile il servizio di audioguide, con sanificazione dei dispositivi dopo ogni utilizzo.
Il servizio di guardaroba non è disponibile (i visitatori sono pregati di presentarsi con il minimo di accessori personali, evitando bagagli, nonché borse e zaini voluminosi).
Il servizio di bookshop è attivo.

Maggiori dettagli


Biglietti:
Intero € 14,00
Ridotto € 12,00 / € 10,00
Per gli abbonati alla Card Cultura € 7,00


www.etruschibologna.it

museibologna.it/archeologico


Uniform | into the work/Out of the work

MAST
dal 4 luglio riapre la mostra al MAST (chiusura estiva dal 10 al 24 agosto)
dal 4 luglio riapre la mostra al MAST (chiusura estiva dal 10 al 24 agosto)
Uniform - Allestimento.jpg

Dal 4 luglio e fino al 20 settembre (con una chiusura estiva dal 10 al 24 agosto) riapre alla Fondazione MAST la mostra UNIFORM INTO THE WORK/OUT OF THE WORK, il progetto espositivo curato da Urs Stahel.

Oltre 600 scatti di grandi fotografi internazionali mostrano le molteplici tipologie di abbigliamento indossate dai lavoratori in contesti storici, sociali e professionali differenti. Il progetto espositivo comprende una mostra collettiva sulle divise da lavoro nelle immagini di 44 fotografi e un’esposizione monografica di Walead Beshty, che raccoglie centinaia di ritratti di addetti ai lavori del mondo dell’arte incontrati dall’artista per i quali l’abbigliamento professionale è segno distintivo, una sorta di tacito codice dell’anti-uniforme.

In mostra è possibile scoprire i contenuti extra di alcuni artisti di UNIFORM su tablet a disposizione lungo il percorso. La programmazione degli eventi e le attività di workshop sono temporaneamente sospese.


La Fondazione MAST ha messo a punto misure specifiche per il contenimento del virus COVID-19 con l’obiettivo di preservare la salute dei visitatori, del personale e garantire un’esperienza di visita piacevole e rilassante. L’accesso alle aree espositive è contingentato e solo su prenotazione per gruppi di massimo 6 persone accompagnate da un mediatore culturale in una visita secondo percorsi stabiliti.

Per prenotare:
scrivere a gallery@fondazionemast.org oppure telefonare al 345 9317653

Per approfondire tutte le informazioni utili a pianificare la visita:
mast.org/visita-in-sicurezza

Ingresso gratuito SOLO SU PRENOTAZIONE

Orari di apertura:
dal martedì alla domenica ore 10.00-19.00

CHIUSURA ESTIVA DAL 10 AL 24 AGOSTO 2020

La Riscoperta di un Capolavoro | Il Polittico Griffoni

Palazzo Fava
a Palazzo Fava apre la mostra dedicata a uno dei massimi capolavori del Rinascimento italiano
a Palazzo Fava apre la mostra dedicata a uno dei massimi capolavori del Rinascimento italiano
PolitticoGriffoni-detail.jpg

La mostra La riscoperta di un capolavoro a Palazzo Fava. Palazzo delle Esposizioni apre le porte lunedì 18 maggio 2020. Un viaggio di ritorno travagliato, che ai tre secoli di attesa ha sommato altro tempo, se possibile ancor più interminabile nella sua incertezza: ma finalmente il capolavoro ritrovato è pronto a rivelarsi. La grande mostra riporta a Bologna, a 500 anni dalla sua realizzazione e a 300 dalla sua dispersione, le tavole del Polittico Griffoni dei ferraresi Francesco del Cossa ed Ercole de’ Roberti, che proprio a Bologna, con la maestosa pala d’altare realizzata tra il 1470 e il 1472 per l’omonima cappella nella Basilica di San Petronio, diedero avvio al loro straordinario sodalizio artistico.

Un lavoro di oltre due anni ed il coinvolgimento di 9 Musei internazionali proprietari delle singole tavole, la metà dei quali ubicati fuori dai confini nazionali - National Gallery di Londra, Pinacoteca di Brera di Milano, Louvre di Parigi, National Gallery of Art di Washington, Collezione Cagnola di Gazzada (Va), Musei Vaticani, Pinacoteca Nazionale di Ferrara, Museum Boijmans Van Beuningen di Rotterdam, Collezione Vittorio Cini di Venezia – danno vita oggi a quello che è un evento eccezionale per la storia dell’arte, che ha il merito, tra le altre cose, di ridefinire la centralità della città di Bologna nel panorama Rinascimentale italiano.

Nelle settimane passate sono state studiate tutte le misure di sicurezza richieste per l’accesso in sicurezza dei visitatori, come disposto dalle normative di contenimento del contagio, e stilato un protocollo che prevede, tra le altre cose, l’ampliamento dell’orario di apertura, il contingentamento degli ingressi, l’obbligatorietà della prenotazione (on line, telefonica o via mail) e dell’utilizzo di dispositivi di protezione individuale.

La mostra si compone di due sezioni: il Piano Nobile di Palazzo Fava ospita “Il Polittico Griffoni rinasce a Bologna” a cura di Mauro Natale in collaborazione con Cecilia Cavalca: le 16 tavole originali ad oggi superstiti provenienti dai Musei prestatori sono visibili assieme alla ricostruzione del Polittico, una vera e propria rimaterializzione della pala d’altare così come dovette apparire ai bolognesi di fine Quattrocento. Si tratta di una perfetta riproduzione dell’originale realizzata da Factum Foundation di Adam Lowe. Dai primi anni Duemila Factum Foundation si occupa di documentare, monitorare e ricreare il patrimonio culturale mondiale attraverso lo sviluppo di tecniche di registrazione ad alta risoluzione e ricostruzione in 3D.

Il secondo piano pertanto ospita “La Materialità dell’Aura: Nuove Tecnologie per la Tutela” a cura di Adam Lowe, Guendalina Damone e del team della Fondazione, sezione nella quale viene mostrato, attraverso video, immagini e dimostrazioni con gli strumenti di scannerizzazione 3D progettati dalla stessa fondazione, l’operato di Factum e l’importanza che assumono le tecnologie digitali nella tutela, registrazione e condivisione del patrimonio culturale, proprio a partire dal lavoro svolto sulle tavole originali del Polittico. Due anche i cataloghi di mostra, entrambi editi da Silvana Editoriale.

La straordinaria avventura del Polittico Griffoni è diventata anche un documentario, La Riscoperta di un capolavoro – Il Polittico Griffoni, una produzione 3D Produzioni in esclusiva per Sky Arte. Girato nelle settimane precedenti il lockdown e andato in onda su Sky Arte lo scorso 30 aprile, sarà visibile on demand su Sky a partire da lunedì 1° giugno.

La mostra La riscoperta di un capolavoro è un progetto di Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, Genus Bononiae. Musei nella città, in collaborazione con Basilica di San Petronio, Polo Museale Emilia Romagna, Pinacoteca Nazionale di Bologna, Factum Foundation, Comune di Bologna. Con il patrocinio di MiBACT Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, Pontificio Consiglio della Cultura, Regione Emilia Romagna, Chiesa di Bologna.


Il vademecum sicurezza e le misure approntate da Genus Bononiae. Musei nella Città in ottemperanza al DPCM 16 maggio 2020 n. 33 e in vigore da lunedì 18 maggio è disponibile a questo link


Orari di apertura
lunedì 18 maggio h. 15.00 – 22.00
Dal 19 maggio: da lunedì a domenica h. 9.00 – 22.00
(con accesso in mostra fino a un’ora prima della chiusura)

Per l’accesso alla mostra è obbligatorio effettuare la prenotazione: on line dal sito di Genus Bononiae (consente di scegliere direttamente il giorno e l’orario di visita), prenotando telefonicamente al numero +39 051 19936343 (dal lunedì al venerdì dalle ore 11 alle ore 16) o via mail scrivendo a esposizioni@genusbononiae.it, pagando poi alla cassa al momento del ritiro del biglietto. Si consiglia ovviamente la prenotazione e acquisto on line del biglietto per ottimizzare i tempi, dato che la permanenza all’interno del Palazzo non potrà superare 1 ora. Potranno accedere in mostra 35 persone ogni 30 minuti, per rispettare i distanziamenti tra le persone, facendo sì che ogni singolo visitatore abbia a disposizione 4mq. Vietate invece fino a nuove disposizioni le visite di gruppo.


Info biglietti
Gli abbonati Card Cultura hanno diritto all’ingresso ridotto a 10 €

Women. Un mondo in cambiamento

Santa Maria della Vita
riapre la mostra fotografica in Santa Maria della Vita
riapre la mostra fotografica in Santa Maria della Vita
4_BEAUTY National Geographic 2169583_credit Robin Hammond.jpg

Riapre mercoledì 20 maggio dopo il lockdown Women. Un mondo in cambiamento, la mostra nel Complesso di Santa Maria della Vita  organizzata in collaborazione con National Geographic Italia che racconta cento anni di storia femminile, La mostra, la cui chiusura era prevista il 17 maggio, è stata prorogata fino al 13 settembre 2020.

Un viaggio per immagini attraverso la rappresentazione delle donne ad ogni latitudine, con gli scatti dei (e delle) più celebri reporter del National Geographic, che a 100 anni dalla concessione del diritto di voto alle donne negli Stati Uniti intende riflettere su passato, presente e futuro delle donne.

Il percorso espositivo della mostra WOMEN. Un mondo in cambiamento, organizzata da National Geographic in collaborazione con Genus Bononiae. Musei nella città e Fondazione Carisbo, è articolato in 6 sezioni – Beauty/Bellezza, Joy/Gioia, Love/Amore, Wisdom/Saggezza, Strength/Forza, Hope/Speranza – e raccoglie una selezione di immagini tratte dallo straordinario archivio del National Geographic, disegnando un viaggio attraverso un secolo di storia delle donne in tutti i continenti, con diverse prospettive e focalizzando l’attenzione sui problemi e le sfide di ieri, oggi e domani nei vari paesi ed epoche. Ogni immagine crea un ritratto di alcuni aspetti dell’esistenza femminile e mostra ai visitatori come la rappresentazione delle donne si è evoluta nel tempo. Così le immagini festose delle ballerine di samba che si riversano nelle strade durante il carnevale di Salvador da Bahia si alternano a quelle delle raccoglitrici di foglie di the in Sri Lanka. E ancora il ritratto di donna afghana in burqa integrale rosso che trasporta sulla testa una gabbia di cardellini, potente metafora di oppressione, si contrappone all’immagine di libertà e bellezza di una ragazza in pausa sigaretta a Lagos, in Nigeria.

Completa la mostra la sezione Portraits/Ritratti, scatti intimi e biografici di un gruppo iconico di attiviste, politiche, scienziate e celebrità intervistate da National Geographic per il numero speciale della rivista di novembre 2019 pubblicato ai tempi della prima donna alla direzione del National, Susan Goldberg: tra esse Nancy Pelosi, Oprah Winfrey, il Primo Ministro neozelandese Jacinda Ardern e la Senatrice a vita Liliana Segre.


Per garantire le norme di distanziamento previste dal DPCM è consentito l’accesso in mostra di un massimo di 60 persone contemporaneamente.


Orari di apertura:
dal martedì alla domenica 10.00 - 19.00 (ultimo ingresso alle ore 18)


info biglietti
Con Card Cultura ingresso ridotto a 8 €, invece di 10 €


Photo: Una coordinatrice di 24 anni si prende una pausa per fumare una sigaretta fuori dall’African Artists’ Foundation di Lagos, in Nigeria (credit Robin Hammond)

Il Camino dei Fenicotteri

Museo Davia Bargellini
I disegni dei Casanova dall'Æmilia Ars alla Rocchetta Mattei
I disegni dei Casanova dall'Æmilia Ars alla Rocchetta Mattei
MuseoDaviaBargellini_mostra_fenicotteri

L'Istituzione Bologna Musei ha riaperto le proprie sedi espositive, con nuovi orari di apertura e nuove modalità organizzative per consentire al pubblico di svolgere le visite in sicurezza e garantire la tutela del personale coinvolto in mansioni di front-office. Con la riapertura fisica delle porte dei musei, riprende la programmazione espositiva interrotta dall'emergenza.
Tutte le informazioni per l'accesso e la permanenza in sicurezza sul sito  www.museibologna.it


I Musei Civici d’Arte Antica, in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, e grazie al sostegno di Renzo Zagnoni e dell’Associazione Nuèter, organizzano presso il Museo Davia Bargellini una mostra centrata sul progetto di Giulio Casanova per il Camino dei Fenicotteri, che oggi orna un interno della Rocchetta Mattei sull’Appennino bolognese.

Realizzato in maiolica dalla celebre ditta bolognese dei Minghetti, il camino fu oggetto di un particolareggiato disegno preparatorio, conservato nella raccolta del Museo Davia Bargellini, che è il fulcro dell’esposizione, curata da Paolo Cova, Mark Gregory D’Apuzzo e Ilaria Negretti: un caso eclatante, ma poco noto al grande pubblico, che può quindi offrire la testimonianza della migliore produzione creativa della società Æmila Ars, fondata nel 1898 dal restauratore e letterato Alfonso Rubbiani col supporto del conte Francesco Cavazza, con l’intento di promuovere l’industria artistica locale, sull’esempio del movimento delle Arts and Crafts, animato in Inghilterra dall’artista William Morris.

Esposto accanto alla riproduzione fotografica del camino, lo studio grafico, in penna e inchiostro, rifinito in acquerello, è affiancato da altri importanti disegni dei primi anni del Novecento, per progetti di mobili, di ceramiche, di motivi ornamentali. Invenzioni dunque di design liberty, acquistati dal Comune nel 1937 e oggi parte delle collezioni Davia Bargellini.

Oltre ai progetti grafici, fanno parte del percorso di mostra i ferri battuti del museo, dal Cancello dei Melograni, ideato da De Col e realizzato da Pietro Maccaferri, ai prodotti della Ditta di Sante Mingazzi, noto per il virtuosismo nella riproduzione dei fiori.

Il percorso dell’esposizione si prolunga idealmente fino alla Rocchetta Mattei di Riola nel Comune di Grizzana Morandi, dove, in via del tutto eccezionale e solo per la durata della mostra, il pubblico verrà accompagnato alla scoperta del Camino dei Fenicotteri, nella speranza che le recenti ricerche favoriscano il suo restauro e la sua pubblica fruibilità.


La mostra è stata prorogata al 6 settembre 2020


Leggi le informazioni per una visita in sicurezza


Orari di apertura del Museo dal 22 maggio 2020:
lunedì, mercoledì, giovedì chiuso
martedì, venerdì h 9.00-14.00
sabato, domenica h 10.00-18.30

Ingresso:
gratuito

Prenotazione on line sul sito www.midaticket.it/eventi/museo-davia-bargellini

La Galleria de' Foscherari 1962 - 2018

MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna
MAMbo_de_foscherari

L'Istituzione Bologna Musei ha riaperto le proprie sedi espositive, con nuovi orari di apertura e nuove modalità organizzative per consentire al pubblico di svolgere le visite in sicurezza e garantire la tutela del personale coinvolto in mansioni di front-office. Con la riapertura fisica delle porte dei musei, riprende la programmazione espositiva interrotta dall'emergenza.
Tutte le informazioni per l'accesso e la permanenza in sicurezza sul sito  www.museibologna.it


La Project Room del MAMbo prosegue la sua attività espositiva con La Galleria de’ Foscherari 1962 – 2019, mostra che ricostruisce il percorso di un punto di riferimento per l’arte contemporanea a Bologna e non solo.

La Galleria de’ Foscherari, fondata da Enzo Torricelli, al quale si uniscono in seguito Franco Bartoli e Pasquale Ribuffo, nasce nei primi anni Sessanta con un programma culturale al quale è rimasta fedele, svolto in due direzioni strettamente connesse: l’attenzione alla tradizione criticamente consolidata e l’interesse per la ricerca e la sperimentazione.

La mostra allestita nella Project Room del MAMbo, seguendo le tradizioni della galleria, vuole essere un ulteriore contributo alla sua lunga e ricca storia e un omaggio alla figura di Pasquale Ribuffo.

La Galleria de’ Foscherari 1962 – 2019 accosta un’ampia selezione di materiali storici – fotografie, documenti, cataloghi, locandine, inviti – a una scelta di lavori di artisti che hanno segnato diversi momenti chiave nell’attività della galleria: Pierpaolo Calzolari, Mario Ceroli, Pirro Cuniberti, Luciano De Vita, Marcello Jori, Sophie Ko, Luigi Mainolfi, Piero Manai, Eva Marisaldi, Liliana Moro, Claudio Parmiggiani, Concetto Pozzati, Germano Sartelli, Mario Schifano, Gilberto Zorio.


La mostra è stata prorogata al 20 settembre 2020


Leggi le informazioni per una visita in sicurezza


Orario di apertura del museo dal 19 maggio:
martedì, mercoledì, giovedì, venerdì h 14.00–18.30
sabato, domenica h 11.00–18.30
lunedì chiuso

Ingresso
biglietto museo (€ 6,00 intero / € 4,00 ridotto)
Per gli abbonati alla Card Cultura ingresso gratuito

Preacquisto on line sul sito www.midaticket.it/eventi/mambo-museo-darte-moderna-di-bologna

Info ingressi e orari

Noi siamo la Minganti

Museo del Patrimonio Industriale
Bologna e il lavoro industriale tra fotografia e memoria (1919-2019)
Bologna e il lavoro industriale tra fotografia e memoria (1919-2019)
MuseodelPatrimonioIndustriale_mostra_Minganti

L'Istituzione Bologna Musei ha riaperto le proprie sedi espositive, con nuovi orari di apertura e nuove modalità organizzative per consentire al pubblico di svolgere le visite in sicurezza e garantire la tutela del personale coinvolto in mansioni di front-office. Con la riapertura fisica delle porte dei musei, riprende la programmazione espositiva interrotta dall'emergenza.
Tutte le informazioni per l'accesso e la permanenza in sicurezza sul sito  www.museibologna.it


L'esposizione fotografico-documentale realizzata nel centenario delle Officine Minganti racconta la storia della fabbrica come luogo al contempo del lavoro e della produzione, accostando un’ampia selezione di fotografie d’epoca e una raccolta di materiali documentali.

Il percorso espositivo è caratterizzato da una selezione di fotografie provenienti sia dagli archivi della Camera del Lavoro di Bologna, della Fiom-Cgil Bologna e del Museo del Patrimonio Industriale che da donazioni di ex dipendenti.

La scelta delle immagini si dipana intrecciando volutamente la memoria visiva strettamente legata alla realtà produttiva e lavorativa quotidiana, nella sua materialità e varietà all’interno dello spazio industriale, ma anche il suo svilupparsi all’esterno delle officine, nelle forme di espressione legate alle manifestazioni sindacali.

Le immagini documentano, in un arco temporale che va dagli anni Cinquanta agli anni Ottanta del Novecento, gli ambienti interni ed esterni della fabbrica, il lavoro nell’officina e negli uffici tecnico-amministrativi e la lunga lotta contro la chiusura (il declino inizia dagli anni Settanta, prosegue con l’amministrazione controllata degli anni Ottanta e arriverà alla fine con una lunga e complessa procedura fallimentare conclusasi solo nel 1997).
Un ulteriore nucleo di fotografie mostra gli spazi abbandonati nei primi anni Duemila e l’odierna rifunzionalizzazione dell’area come centro commerciale.

Completano l’esposizione due spazi tematici: il primo è legato alla produzione Minganti con cataloghi e oggetti donati da ex lavoratrici ed ex lavoratori. Il secondo è dedicato alla Virtus Minganti pallacanestro.

Arricchiscono il percorso una video-installazione e alcune video-interviste a ex dipendenti, che restituiscono memoria all’aspetto umano della produzione industriale.

La mostra fa parte del più ampio progetto Il lavoro e la Minganti, lanciato in occasione del centenario della fondazione delle Officine in sinergia con il progetto Bologna metalmeccanic@, co-promosso dal Dipartimento di Storia Culture Civiltà dell’Università di Bologna, dal Museo del Patrimonio Industriale, da associazioni di ricerca storica e promozione culturale come Clionet e da Fiom-Cgil Bologna. Significativa ed importante è stata l’attivazione di un gruppo di ex-lavoratori ed ex-lavoratrici delle Officine Minganti, costituitosi nel Comitato Minganti Storica, interessati a non disperdere l’importante memoria e cultura del lavoro che ha trovato espressione nello stabilimento metalmeccanico nel corso del Novecento.


La mostra è stata prorogata al 15 novembre 2020



Leggi le informazioni per una visita in sicurezza


Orari di apertura del museo dal 20 maggio 2020:
lunedì, martedì chiuso
mercoledì, giovedì, venerdì h 10.00-13.00
sabato, domenica h 10.00-14.00

Ingresso:
biglietto museo (€ 5,00 intero / € 3,00 ridotto)
Per gli abbonati alla Card Cultura l’ingresso è gratuito

Servizio di prevendita online dei biglietti sul sito
www.midaticket.it/eventi/museo-del-patrimonio-industriale

Imago splendida

Museo Civico Medievale
Capolavori di scultura lignea a Bologna dal Romanico al Duecento
Capolavori di scultura lignea a Bologna dal Romanico al Duecento
MuseoMedievale_mostra_Imago_def

L'Istituzione Bologna Musei ha riaperto le proprie sedi espositive, con nuovi orari di apertura e nuove modalità organizzative per consentire al pubblico di svolgere le visite in sicurezza e garantire la tutela del personale coinvolto in mansioni di front-office. Con la riapertura fisica delle porte dei musei, riprende la programmazione espositiva interrotta dall'emergenza.
Tutte le informazioni per l'accesso e la permanenza in sicurezza sul sito  www.museibologna.it


I Musei Civici d’Arte Antica, in collaborazione con la Curia Arcivescovile di Bologna e la Fondazione Giorgio Cini di Venezia e con il patrocinio dell’Università di Bologna, presentano presso il Museo Civico Medievale una importante mostra incentrata sull’affascinante e poco studiata produzione scultorea a Bologna tra XII e XIII secolo.

L’esposizione, curata da Massimo Medica e Luca Mor, è l’occasione per presentare per la prima volta alcuni rarissimi capolavori lignei della città, alcuni dei quali restaurati per l’occasione. Tali opere, principalmente grandi crocifissi, consentono di fissare una nuova tappa verso la comprensione dei modelli di riferimento nella Bologna di quel tempo.

Qui, del resto, il Medioevo fu animato da un fiorente clima multiculturale, favorito sia dalla posizione strategica della città sulla Via Emilia, quindi tra gli Appennini e le direttrici verso l’Oltralpe, sia per la nascita nel tardo XI secolo di una celebre scuola giuridica. Una realtà così cosmopolita garantì un impulso costante per i contatti internazionali, l’indotto dei commerci, lo sviluppo urbano e, non ultime, le commissioni artistiche, tra cui quelle di arredi liturgici e tesori ecclesiastici destinati a soddisfare le crescenti esigenze devozionali. Oggi però di questi manufatti rimane assai poco, come documenta la scultura lignea medievale che, anche a causa della deperibilità del materiale, a Bologna conta soltanto pochi esempi secondo una tendenza che accomuna tutti i grandi centri italiani.

In mostra si possono ammirare anche alcuni preziosi codici miniati ed altri oggetti liturgici per l’occasione prestati da importanti musei italiani.


La mostra è stata prorogata al 6 settembre 2020


Leggi le informazioni per una visita in sicurezza


Orari di apertura del Museo dal 21 maggio 2020:
lunedì, mercoledì, venerdì chiuso
martedì, giovedì, sabato, domenica h 10.00-18.30

Ingresso:
biglietto museo (€ 6,00 intero / € 3,00 ridotto)
Per gli abbonati alla Card Cultura l’ingresso è gratuito

Prevendita online dei biglietti sul sito www.midaticket.it/eventi/museo-medievale

Photo: Giorgio Bianchi | Comune di Bologna

La fortuna visiva di Raffaello nella grafica del XVI secolo | Alfonso Lombardi: il colore e il rilievo

Pinacoteca Nazionale di Bologna
riaprono le due mostre allestite in Pinacoteca nell’ambito del progetto “Un dialogo tra le arti a Bologna nel segno di Raffaello”
riaprono le due mostre allestite in Pinacoteca nell’ambito del progetto “Un dialogo tra le arti a Bologna nel segno di Raffaello”
La fortuna visiva di Raffaello-Alfonso Lombardi il colore e il rilievo.jpg

Domenica 24 maggio riaprono le sale espositive della Pinacoteca Nazionale di Bologna dove sono allestite le due mostre dedicate al protagonista indiscusso del Rinascimento – “La fortuna visiva di Raffaello nella grafica del XVI secolo. Da Marcantonio Raimondi a Giulio Bonasone” e “Alfonso Lombardi: il colore e il rilievo” - rientranti nel progetto “Un dialogo tra le arti a Bologna nel segno di Raffaello” promosse dal Comitato Nazionale per la celebrazione dei 500 anni della morte di Raffaello.

La prima mostra “La fortuna visiva di Raffaello nella grafica del XVI secolo. Da Marcantonio Raimondi a Giulio Bonasone” a cura di Elena Rossoni è un modo per entrare nel vivo del rapporto di Raffaello Sanzio con la produzione incisoria, attraverso gli artisti che con lui lavorarono o che furono tra i primi protagonisti della diffusione delle sue idee dopo la sua morte.

La seconda mostra dal titolo “Alfonso Lombardi: il colore e il rilievo”, a cura di Alessandra Giannotti e Marcello Calogero, è dedicata allo scultore Alfonso Lombardi, artista che, formatosi nel solco della tradizione scultorea padana, fu in grado di aggiornare in senso raffaellesco il proprio stile ancor prima di recarsi a Roma nel 1533. Furono determinanti lo studio dei disegni e delle incisioni tratte da opere del maestro e i contatti con pittori che all’urbinate avevano guardato.

Nei suoi soli 37 anni di vita Raffaello è riuscito a lasciare un'impronta indelebile sull'intera arte occidentale, creando modelli fondativi, recepiti ed elaborati per secoli. A promuovere una capillare diffusione del suo stile fu lo stesso Raffaello, quando decise di affidare i propri disegni ad incisori, contribuendo così ad amplificare la propria fama.

Del resto l’Emilia, con i suoi vivaci centri di Bologna, Ferrara, Modena e Piacenza, già prima del 1520, era stata segnata da uno speciale quanto precoce interesse per Raffaello: lo dimostra in particolare Bologna, dove era ben visibile nella chiesa di San Giovanni in Monte l'Estasi di Santa Cecilia del Sanzio oggi conservata presso la Pinacoteca Nazionale.

Le mostre sono prorogate al 31 agosto 2020


Orari e giorni di apertura:
mercoledì dalle ore 10.00 alle 19.00
domenica dalle ore 10.00 alle 19.00

L'accesso sarà contingentato.

I visitatori, una volta effettuato l’accesso, saranno accolti da personale consapevole delle nuove regole di accesso che verranno illustrate prima dell’entrata e negli spazi dell’istituto con cartellonistica dedicata.

Tutti i visitatori per essere ammessi dovranno presentarsi dotati di mascherina e troveranno all’interno del sito distributori di gel disinfettante per mani.

Gli utenti fruiranno di entrate/uscite differenziate e di percorsi unidirezionali di visita.

Nelle sale espositive sarà fatta rispettare la distanza minima di oltre un metro e l'afflusso sarà regolamentato.

Visite guidate e iniziative di didattica non saranno possibili stante la normativa in vigore.


Biglietti
intero 8,00 euro
Biglietto agevolato per ragazzi da 18 ai 25 anni: 2,00 euro
Biglietto per possessori della Card Musei Metropolitani, Welcome Card e Card Cultura Euro 2,00
Gratuito per tutti i cittadini di età inferiore a 18 anni
Invariate le altre agevolazioni e le gratuità previste per legge​

Le sale con le collezioni permanenti della Pinacoteca e di Palazzo Pepoli Campogrande rimangono al momento chiuse

Per info: telefono 051 4209 442

pinacotecabologna.beniculturali.it

facebook.com/PinacotecaBO

Intramondo | Sabrina Muzi

museo temporaneo navile | mtn
mostra | inaugurazione il 5 giugno
mostra | inaugurazione il 5 giugno
Sabrina_Muzi_Bestiarum_Fotografie_27x18,6-cm_2016.jpg

INTRAMONDO
Sabrina Muzi
museo temporaneo navile | mtn
05|06-29|08|20

museo temporaneo navile | mtn di Bologna confermando il suo stretto legame con la comunità, ha deciso di non interrompere la sua attività espositiva, tenendo comunque presente i problemi in corso, inaugurando un nuovo format di mostre che avranno come sede le vetrate monumentali del museo. Questo favorirà la fruizione delle mostre dall’esterno in assoluta sicurezza e distanziamento sanitario. Si potrebbe quasi dire che in questo modo saranno le opere ad andare verso il pubblico e non più viceversa. Le due sale che solitamente ospitavano le opere saranno vuote, impraticabili, in attesa. Questo vuoto tuttavia non sarà uno spazio inerte ma potenzierà, come un grande serbatoio di ossigeno, le opere esposte sulle vetrate che saranno concepite come un territorio inedito: uno spazio della prossimità.
Il primo artista che mtn ha invitato per sviluppare questo nuovo format è Sabrina Muzi, la cui ricerca è focalizzata proprio sulla capacità di trasformare in modo inaspettato i luoghi, instaurando un rapporto simbiotico tra opera e spazio che la ospita. Inoltre i temi che stanno alla radice della sua ricerca sono incentrati su una visione non convenzionale dell’essere umano e del suo rapporto con la società.
Il progetto di mostra concepisce le sezioni modulari delle vetrate del museo come luoghi spazio-temporali per una narrazione che si definisce man mano che la si percorre nel senso di marcia voluto. Disegni di forme vegetali si stendono su grandi fogli di carta ibridandosi con riflessi, luci e paesaggi reali. A questi si alternano sagome e profili, dipinti direttamente sul vetro, che richiamano immaginari simbolici, viaggi già percorsi, segni annidati nello spazio remoto dell’archetipo, che così riscoperto sembra formulare una capitale domanda: in fondo cosa significa essere umani?
Considerare l’opera di Sabrina Muzi in questo delicato periodo storico vuole dire soprattutto credere alla multiformità dell’essere umano, alla ricchezza delle sue espressioni vitali e linguistiche, alla dignità della propria vicenda. Quello che sorprende in questa concezione dell’arte è l’intuizione che oggi ci sia bisogno di una cultura condivisa, nata nell’orizzontalità, nel desiderio di unire quanto appare drammaticamente diviso. Un’arte umana fatta per gli esseri umani.

Sempre visibile dall’esterno dal 5 giugno al 29 agosto 2020 

Sotto il segno di una nuova stella

Museo Ebraico di Bologna
 La Brigata Ebraica e l’Aliyah Bet 1944-1948 | Riaperta la mostra al MEB
 La Brigata Ebraica e l’Aliyah Bet 1944-1948 | Riaperta la mostra al MEB
Sotto il segno di una nuova stella.jpeg

Il 2 giugno il Museo Ebraico di Bologna riapre le sue porte per accogliere il pubblico alla visita dei percorsi storici nella sezione permanente e alla mostra Sotto il segno di una nuova stella. La Brigata Ebraica e l’Aliyah Bet 1944-1948, prorogata fino al 30 settembre 2020.

Attraverso una rigorosa ricostruzione storica, rare immagini fotografiche, militaria e filmati d’epoca, la mostra documenta una delle più singolari pagine di storia che ebbe come sfondo l’Italia tra il 1944 e il 1948: l'attività e le azioni della Brigata Ebraica Combattente (Jewish Brigate), formata da volontari ebrei arruolatisi nell'esercito britannico e formalmente costituita nel 1944.

Una vicenda storica di grande rilevanza per il contributo alla guerra di liberazione, per il soccorso alle popolazioni, per l'appoggio logistico al passaggio degli Alleati nel Nord Italia, ma anche per la ricostruzione delle comunità ebraiche italiane e per il riscatto degli ebrei dopo gli anni delle persecuzioni nazifasciste e della Shoah.

Un particolare risalto è dato agli eventi legati all'offensiva della Brigata Ebraica in Romagna, dalla battaglia sul Senio del marzo 1945 agli scontri con la IV Divisione paracadutisti tedeschi, al passaggio del fiume Lamone e al controllo del territorio collinare intorno a Brisighella. È raccontato, inoltre, il coinvolgimento della Brigata nell’Aliyah Bet, l’immigrazione clandestina via mare dei sopravvissuti ai campi di sterminio dai porti italiani alla Palestina, allora territorio controllato dalla Gran Bretagna, che aveva posto un limite agli ingressi consentiti. L’operazione Aliyah Bet è illustrata in mostra anche attraverso le tavole di un grapich novel, con particolare riferimento al porto di La Spezia e all’azione di Ada Sereni che ebbe un ruolo di primo piano nella sua organizzazione.

Mostra organizzata e promossa da Museo Ebraico di Bologna in collaborazione con Comunità Ebraica di Bologna, Centro di Cultura Ebraica della Comunità Ebraica di Roma, Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea in Ravenna e Provincia, Museo della Battaglia del Senio di Alfonsine.



Le visite del pubblico sono gestite attraverso nuove misure organizzative di sicurezza in linea con gli indirizzi governativi della "Fase 2" dell'emergenza Covid-19 nei luoghi della cultura. Per tutelare i visitatori e garantire loro un’esperienza serena e confortevole, sono stati completamente sanificati gli ambienti, modificati gli orari di apertura e riorganizzato i flussi di accesso alle sale.

Nuova "biglietteria online"  che consente di scegliere la fascia oraria di visita per evitare assembramenti. Dal 3 giugno è possibile prenotare la visita dal sito di Bologna Welcome e all’info point in Piazza Maggiore, nei giorni successivi anche dal sito del MEB.

Nuovi orari di apertura
martedì, giovedì e domenica ore 10.00 - 18.00
Chiuso gli altri giorni e durante le festività ebraiche

Ingresso
tariffa unica per l'ingresso alle due sezioni del museo (permanente e mostra temporanea): intero € 7 | ridotto € 5 studenti, over 65, Card Cultura Bologna
 

museoebraicobo.it

facebook.com/MebMuseoEbraicoDiBologna

Ultrabandiere

MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna, foyer
mostra
mostra
Ultrabandiere-Sharif.jpg

L'Istituzione Bologna Musei ha riaperto le proprie sedi espositive, con nuovi orari di apertura e nuove modalità organizzative per consentire al pubblico di svolgere le visite in sicurezza e garantire la tutela del personale coinvolto in mansioni di front-office. Con la riapertura fisica delle porte dei musei, riprende la programmazione espositiva interrotta dall'emergenza.
Tutte le informazioni per l'accesso e la permanenza in sicurezza sul sito www.museibologna.it


Il progetto nasce nel novembre 2017 a Torino all’interno dello Spazio Popolare Neruda, un’occupazione abitativa atipica. Insieme agli abitanti sono state immaginate, disegnate e poi cucite quattordici bandiere in stoffa che raccontano storie, pensieri, sogni e ricordi dei loro autori. Questi manufatti non sono più “solo” bandiere, ma “ultra”-bandiere. Si trasformano in altro, stratificando significati: sono arazzi, tappeti, lenzuola o tovaglie... Non più vessilli identitari ma narrazioni aperte.

Progetto a cura di Guerrilla Spam e Mattia Branca in collaborazione con CHEAP Street Poster Art.

Orari
martedì, mercoledì, giovedì, venerdì: ore 14-18.30
sabato e domenica: ore 11-18.30

Open Galleria

Galleria Cavour
mostra
mostra
Open Galleria-detail.jpg

In questa impegnativa fase di ripresa post lockdown, Galleria Cavour Green ha deciso di dedicare una mostra ai suoi esordi e al suo heritage quale simbolo di ‘rinascita’: un ponte ideale tra i tempi difficili di oltre 60 anni fa, a cui fece seguito il boom economico, e quelli che stiamo vivendo ora.
La mostra viene offerta in visione al pubblico secondo dettami consoni a questi tempi di emergenza sanitaria che impongono restrizioni. E’ infatti allestita in una originale modalità ‘sotto vetro’, ovvero agevolmente visibile a tutti dall’esterno, senza la necessità di entrare all’interno dello spazio espositivo.

OPEN GALLERIA è una mostra ‘in divenire’ che, grazie al ricchissimo materiale espositivo (i progetti degli inizi, le vecchie foto che fanno parte della storia di Galleria Cavour, i plastici a cui lavorarono i progettisti in parte del tutto inedito), sarà divisa in 3 momenti diversi e successivi, e cambierà fisionomia e contenuti ogni 20 giorni nell’arco di 2 mesi.


19 giugno > 31 agosto 2020
Open no stop

  • 19 giugno - 9 luglio | DOPOGUERRA E RICOSTRUZIONE
  • 10 luglio - 23 luglio | IL PROGETTO PIZZIGHINI
  • 24 luglio - 31 agosto | PRIMI PASSI: NEGOZI E PRESENZE

 
La mostra OPEN GALLERIA gode del patrocinio del Comune di Bologna e dell’Ordine degli Architetti.

Nino Migliori. Stragedia

Ex Chiesa di San Mattia
inaugurazione sabato 27 giugno 2020
inaugurazione sabato 27 giugno 2020
Migliori.jpg

Nel 2020 ricorre il 40° anniversario della Strage di Ustica che, tra le numerose iniziative, verrà ricordato tramite la mostra Nino Migliori. Stragedia, promossa dal Dipartimento Cultura e Promozione della Città del Comune di Bologna e dall'Associazione Parenti della Strage di Ustica.
L'esposizione, a cura del responsabile Area Arte Moderna e Contemporanea dell'Istituzione, Lorenzo Balbi, si terrà negli spazi dell'Ex Chiesa di San Mattia, con inaugurazione sabato 27 giugno, data in cui avvenne la tragedia nel 1980, per proseguire fino al 7 febbraio 2021.
Il progetto, che si svilupperà in una video-installazione immersiva, nasce da una rielaborazione di immagini scattate dal grande fotografo nel 2007 durante l'allestimento dei resti del velivolo negli spazi del Museo per la Memoria di Ustica. Gli 81 scatti, corrispondenti al numero di vittime della strage, sono eseguiti a “lume di candela” tecnica utilizzata dal fotografo nel 2006 per la serie Lumen. Nino Migliori, oltre alle ricerche di stampo realista sull'Italia del dopoguerra, è noto per le sperimentazioni sul materiale fotografico eseguite mediante tecniche di sua invenzione come le ossidazioni e i pirogrammi. 
La mostra sarà accompagnata da una pubblicazione Edizioni MAMbo.


Apertura sabato 27 giugno 2020: ore 18.00 - 24.00

Orari di apertura: venerdì e sabato ore 20.00 - 22.00
domenica ore 18.00 - 20.00

Ingresso libero
Prenotazione: tel. 051 6496611
www.midaticket.it/eventi/mambo-museo-darte-moderna-di-bologna

www.mambo-bologna.org
info@mambo-bologna.org

Photo: Nino Migliori, Stragedia, 2007-2020 © Fondazione Nino Migliori

Crinali 2020

Luoghi vari nella Città Metropolitana
1 luglio - 15 agosto 2020
1 luglio - 15 agosto 2020
Crinali2020_Boestate.jpg

Crinali è una rinnovata proposta turistica per riscoprire il nostro Appennino attraverso escursioni nelle località più affascinati della montagna bolognese.

Al centro dell’attenzione il paesaggio, le emergenze naturali e culturali del territorio “utilizzando” la generosità di tanti testimonial che appariranno a sorpresa nel corso dei singoli eventi.

Come si svolge Crinali?

I camminatori lungo i percorsi incontreranno senza preavviso musicisti, narratori e in generale artisti che si esibiranno al loro passaggio.

Questi artisti, provenienti da vari ambiti espressivi, appariranno improvvisamente, quando il camminatore arriverà in una radura o in uno spazio suggestivo dell’itinerario.

Diverse decine di artisti a partire da luglio animeranno i cammini, i turisti non sapranno dove né quando, ma sapranno che all’improvviso, come elfi dei boschi, appariranno musicisti, narratori, poeti, attori, camminatori, esploratori, circensi che allieteranno il loro cammino, offrendo gratuitamente attraverso la loro arte un racconto o un’esibizione.

L’ingresso a tutti gli eventi è gratuito, si richiede un’attitudine mimetica, rispetto per le performance artistiche, l’ambiente e le norme imposte dalla situazione sanitaria attuale.

Per partecipare e necessaria la prenotazione.

Per informazioni: Marco Tamarri, mob. +39 3401841931
e-mail: marco.tamarri@unioneappennino.bo.it

(dalle ore 9 alle 19 dal lunedì al venerdì)

Parco di Villa Angeletti | Programma attività

Parco di Villa Angeletti (Quartiere Navile)
Parchi in Movimento 2020
Parchi in Movimento 2020
010 (Copia).JPG

Di seguito il programma delle attività proposte nell’ambito dell’edizione 2020 di Parchi in Movimento al Parco di Villa Angeletti:


ATTIVITÀ MESE DI LUGLIO 2020

Lunedì  

Martedì

Mercoledì

Giovedì

Venerdì

Sabato


ATTIVITÀ MESE DI AGOSTO 2020

(vedi sotto il periodo di sospensione attività di ogni associazione)

Lunedì

Martedì

Mercoledì

Giovedì

Venerdì

Sabato


ATTIVITÀ MESE DI SETTEMBRE 2020

Lunedì

Martedì

Mercoledì

Giovedì

Venerdì

Sabato


in Lak’Ech (thai ci – Qi Gong): inizio attività 13/07; sospensione 01/08 – 20/08; fine attività 30/09
Universal sport: inizio attività 13/07; sospensione 10/08 - 23/08; fine attività 30/09


Partecipazione gratuita

Iscrizioni: via mail o via telefono contattando i singoli organizzatori ai recapiti indicati nel calendario.

Giardino del Velodromo | Programma attività

Giardino del Velodromo (Quartiere Porto-Saragozza)
Parchi in Movimento 2020
Parchi in Movimento 2020
Parchi-in-movimento-1.jpg

Di seguito il programma delle attività proposte nell’ambito dell’edizione 2020 di Parchi in Movimento al Giardino del Velodromo:

ATTIVITÀ MESE DI LUGLIO 2020

Lunedì

Martedì  

  • ore 08,30 – 10,30 Capoeira -functional trainig  | Tel. 3394470305 - mail: info@capoeirapalmares.it  
  • ore 17,00 - 19,00 Gruppo cammino per tutti | Tel. 3356910173 - mail: andga@iol.it
  • ore 19,00 - 21,00  Yoga -functional trainig – capoeira bambini | Tel. 3394470305 - mail: info@capoeirapalmares.it  

Mercoledì

Giovedì   

  • ore 08,30 – 10,30 Capoeira -functional trainig  | Tel. 3394470305 - mail: info@capoeirapalmares.it  
  • ore 17,00 - 19,00 Gruppo cammino per tutti | Tel. 3356910173 - mail: andga@iol.it
  • ore 19-00 – 21,00 Yoga -functional trainig – circo bambini | Tel. 3394470305 - mail: info@capoeirapalmares.it  

Venerdì


ATTIVITÀ MESE DI AGOSTO 2020

(vedi sotto il periodo di sospensione attività di ogni associazione)

Lunedì

  • ore 17,00-19,00  Pilates per tutti | Tel. 3356910173 - mail: andga@iol.it

Martedì

  • ore 17,00- 19,00 Gruppo cammino per tutti | Tel. 3356910173 - mail: andga@iol.it

Mercoledì

  • ore 17,00 – 19,00 Pilates per tutti   | Tel. 3356910173 - mail: andga@iol.it

Giovedì

  • ore 17,00- 19,00 Gruppo cammino per tutti | Tel. 3356910173 - mail: andga@iol.it

Venerdì

  • ore 17,00-19,00 Corpo libero | Tel. 3356910173 - mail: andga@iol.it

ATTIVITÀ MESE DI SETTEMBRE 2020

Lunedì

  • ore 08,30 – 10,30 Yoga -functional trainig    | Tel. 3394470305 - mail: info@capoeirapalmares.it          
  • ore 17,00-19,00   Pilates per tutti  | Tel. 3356910173 - mail: andga@iol.it
  • ore 19,00-21,00 Capoeira circo e verticali  | Tel. 3394470305 - mail: info@capoeirapalmares.it  

Martedì

  • ore 08,30 – 10,30 Capoeira -functional trainig  | Tel. 3394470305 - mail: info@capoeirapalmares.it  
  • ore 17,00- 19,00 Gruppo cammino per tutti | Tel. 3356910173 - mail: andga@iol.it
  • ore 19,00-21,00  Yoga -functional trainig – capoeira bambini | Tel. 3394470305 - mail: info@capoeirapalmares.it  

Mercoledì

Giovedì

  • ore 08,30 – 10,30 Capoeira -functional trainig  | Tel. 3394470305 - mail: info@capoeirapalmares.it  
  • ore 17,00- 19,00 Gruppo cammino per tutti | Tel. 3356910173 - mail: andga@iol.it
  • ore 19-00 – 21,00 Yoga -functional trainig – circo bambini | Tel. 3394470305 - mail: info@capoeirapalmares.it  

Venerdì

  • ore 08,30 – 10,30 Yoga -functional trainig    | Tel. 3394470305 - mail: info@capoeirapalmares.it       
  • ore 17,00-19,00 Corpo libero  | Tel. 3356910173 - mail: andga@iol.it
  • ore 17,00-19,00 Avviamento al Nordik Walking per tutti  | Tel. 3356910173 - mail: andga@iol.it
  • ore 19,00-21,00 Capoeira circo e verticali  | Tel. 3394470305 - mail: info@capoeirapalmares.it

Sabato

  • ore 09,00 -11,00 Gruppo cammino per tutti | Tel. 3356910173 - mail: andga@iol.it


Leaf: inizio attività 13/07; sospensione 01/08 – 21/08 fine attività 30/09
Capoeira: inizia attività 13/07; sospensione 07/08-31/08; fine attività 11/09


Partecipazione gratuita

Iscrizioni: via mail o via telefono contattando i singoli organizzatori ai recapiti indicati nel calendario.

Parco San Donnino | Programma attività

Parco San Donnino (Quartiere San Donato-San Vitale)
Parchi in Movimento 2020
Parchi in Movimento 2020
Parchi-in-movimento-2.jpg

Di seguito il programma delle attività proposte nell’ambito dell’edizione 2020 di Parchi in Movimento al Parco San Donnino:


ATTIVITÀ MESE DI LUGLIO 2020

Lunedì

Martedì

Mercoledì

Giovedì

Venerdì


ATTIVITÀ MESE DI AGOSTO 2020

da 18/8  martedì

da 18/8  giovedì

da 31/8  lunedì


ATTIVITÀ MESE DI SETTEMBRE 2020

Lunedì

Martedì

Mercoledì

Giovedì

Venerdì


C.soc Frassinetti: inizio attività 13/07; sospensione 1/08 – 31/08; fine attività 18/09
Polisportiva San Donnino: inizio attività dal 13/07; sospensione 01/08 - 18/08; fine attività 24/09


Partecipazione gratuita

Iscrizioni: via mail o via telefono contattando i singoli organizzatori ai recapiti indicati nel calendario.

Parco Nicholas Green | Programma attività

Parco Nicholas Green (Quartiere Borgo Panigale - Reno)
Parchi in Movimento 2020
Parchi in Movimento 2020
001 (Copia).JPG

Di seguito il programma delle attività proposte nell’ambito dell’edizione 2020 di Parchi in Movimento al Parco Nicholas Green:


ATTIVITÀ MESE DI LUGLIO 2020

Lunedì

  • ore 15,30 – 16,30 Stretching per tutti
  • ore 16,00 – 17,00 Taekwon do    
  • ore 16,00 – 17,00 Krav maga  
  • ore 17,00 – 19,00 Allenamento funzionale    
  • ore 19,00 – 20,00 Ginnastica Yoga    

Martedì

  • ore 09,30 – 10,30 Risveglio muscolare    
  • ore 10,30 -11,30 Stretching per tutti    
  • ore 17,00 – 18,00 Total body    
  • ore 18,00 -19,00 Allenamento funzionale
  • ore 19,00 – 20,00 Ginnastica Yoga   

Mercoledì

  • ore 08,30 -9,30 Risveglio muscolare
  • ore 16,00 – 17,00 Stretching per tutti   
  • ore 16,00 – 17,00 Krav Maga     
  • ore 17,00-18,00 Allenamento funzionale
  • ore 19,00 -20,00 Ginnastica Yoga

Giovedì

  • ore 09,30 -10,30 Risveglio muscolare
  • ore 10,30 -11,30 Stretching per tutti    
  • ore 16,00 – 17,00 Taekwon do    
  • ore 17,00 – 18,00 Total body   
  • ore 18,00 -19,00 Allenamento funzionale
  • ore 19,00 -20,00 Ginnastica Yoga

Venerdì

  • ore 08,30 -9,30 Risveglio muscolare
  • ore 16,00 – 17,00 Stretching per tutti
  • ore 19,00 -20,00 Ginnastica Yoga

ATTIVITÀ MESE DI AGOSTO 2020

Lunedì

  • ore 9,30 – 10,30 Risveglio muscolare
  • ore 10,30 -11,30 Stretching per tutti
  • ore 16,00 – 17,00 Krav Maga (sospensione dal 07/08 -31/08)
  • ore 17,00-19,00 Allenamento funzionale (sospensione dal 07/08 -31/08)
  • ore 19,00-20,00 Stretching

Martedì

  • ore 09,30 – 10,30 Ginnastica Yoga
  • ore 10,30 – 11,30 Pilates
  • ore 18,00 – 19,00 Allenamento funzionale (sospensione dal 07/08 -31/08)
  • ore 19,00 – 20,00 Stretching

Mercoledì

  • ore 09,30 – 10,30 Risveglio muscolare
  • ore 10,30 – 11,30 Pilates
  • ore 16,00 – 17,00 Krav Maga (sospensione dal 07/08 -31/08)
  • ore 17,00-19,00 Allenamento funzionale (sospensione dal 07/08 -31/08)
  • ore 19,00 – 20,00 Stretching

Giovedì

  • ore 09,30 – 10,30  Ginnastica Yoga
  • ore 10,30 – 11,30 Pilates
  • ore 18,00 – 19,00 Allenamento funzionale (sospensione dal 07/08 -31/08)
  • ore 19,00 – 20,00 Stretching

Venerdì

  • ore 09,30 – 10,30 Risveglio muscolare
  • ore 10,30 – 11,30 Stretching

ATTIVITÀ MESE DI SETTEMBRE 2020

(le attività cessano alla riapertura delle scuole)

Lunedì

  • ore 13,00 – 14,00 Allenamento Funzionale
  • ore 16,00 -17,00 Difesa personale Krav Maga
  • ore 17,00 -19,00 Allenamento funzionale  

Martedì

  • ore 09,30 – 10,30 Ginnastica yoga  
  • ore 10,30 – 11,30 Pilates
  • ore 19,00 – 20,00 Allenamento funzionale

Mercoledì

  • ore 08,30 – 9,30 Risveglio muscolare
  • ore 16,00 – 17,00 Difesa personale Krav Maga  
  • ore 17,00 - 18,00 Allenamento funzionale
  • ore 19,00 – 20,00 Allenamento funzionale

Giovedì

  • ore 09,30-10,30 Ginnastica yoga
  • ore 10,30- 11,30 Pilates
  • ore 19,00 – 20,00 Allenamento funzionale

Venerdì

  • ore 08,30 – 9,30 Risveglio funzionale
  • ore 16,00 – 17,00 Stretching
  • ore 17,00 – 18,00 Allenamento funzionale

Partecipazione gratuita

Iscrizioni: Sempre Avanti asd, tel. 0510933634 – mail info@sempreavanti.it

Parco dei Cedri-Lungosavena | Programma attività

Parco dei Cedri-Lungosavena (Quartiere Savena)
Parchi in Movimento 2020
Parchi in Movimento 2020
Parchi-in-movimento-003.JPG

Di seguito il programma delle attività proposte nell’ambito dell’edizione 2020 di Parchi in Movimento al Parco dei Cedri-Lungosavena:


ATTIVITÀ MESE DI LUGLIO 2020

Lunedì
ore 17,00 – 18,00  Pilates per tutti  | Tel. 3394734113 – mail: info@olitango.it
ore 18,00 – 19,00  Zumba, balli latini e danza del ventre per tutti | Tel. 3394734113 – mail: info@olitango.it
ore 18,00 – 20,00  Camminate di Nordic Walking & Stretching per tutti  |  Tel. 3357853622 – mail: flaviacalza24@gmail.com
ore 19,30 – 20,30  Allenamento Funzionale per tutti | Tel 3456682159 | mail: grphotographer22@gmail.com

Martedì
ore 18,00 – 19,00 Riabilitango e ginnastica dolce over 65 | Tel. 3394734113 mail: info@olitango.it

Mercoledì
ore 08,30 – 09,30 Qi Gong e meditazione per tutti | Tel. 3394734113 – mail: info@olitango.it
ore 18,00 – 19,00 Mobilità pilates | Tel 3456682159 – mail: grphotographer22@gmail.com
ore 19,00 – 20,00 Total body | Tel 3456682159 – mail: grphotographer22@gmail.com
ore 19,00 – 20,00 Yoga adatto a tutti | Tel. 3394734113 – mail: info@olitango.it

Giovedì
ore 17,00 – 18,00 Qi Gong bimbi 6-10 anni | Tel. 3394734113 mail info@olitango.it  
ore 18,00 – 20,00 Camminate di Nordic Walking & Tecniche di rilassamento per tutti | Tel. 3357853622 – mail: flaviacalza24@gmail.com

Venerdì
ore 09,00 – 10,00 Qi Gong per tutti | Tel. 3394734113 – mail: info@olitango.it  


ATTIVITÀ MESE DI AGOSTO 2020

(vedi sotto il periodo di sospensione attività di ogni associazione)

Lunedì
ore 18,00 – 20,00 Camminate di Nordic Walking & Stretching | Tel. 3357853622 – mail: flaviacalza24@gmail.com

Giovedì
ore 18,00 – 20,00 Camminate di Nordic Walking & Tecniche di rilassamento | Tel. 3357853622 – mail: flaviacalza24@gmail.com


ATTIVITÀ MESE DI SETTEMBRE 2020

Lunedì
ore 17,00 – 18,00 Pilates per tutti Tel. 3394734113 mail: info@olitango.it  
ore 18,00 - 19,00  Zumba, balli latini e danza del ventre per tutti | Tel. 3394734113 – mail: info@olitango.it   
ore 18,00 – 19,00 Total Body | Tel 3456682159 – mail: grphotographer22@gmail.com
ore 19,00 – 20,00 Allenamento funzionale | Tel 3456682159 – mail: grphotographer22@gmail.com

Martedì
ore 18,00 – 20,00 Camminate di Nordic Walking & Stretching tel. 3357853622 mail flaviacalza24@gmail.com
ore 18,00 - 19,00  Riabilitango e ginnastica dolce over 65 Tel. 3394734113 mail info@olitango.it
dal 15/09: ore 10,00 – 11,00 Ginnastica dolce over 60  tel 3456682159 mail grphotographer22@gmail.com

Mercoledì
ore 08,30 – 09,30 Qi Gong e meditazione per tutti | Tel. 3394734113 mail: info@olitango.it   
ore 19,00 – 20,00 Yoga per tutti   Tel. 3394734113 – mail: info@olitango.it  

Giovedì
ore 17,00 – 18,00 Qi Gong bimbi 6-10 anni | Tel. 3394734113 – mail: info@olitango.it
ore 18:00 - 19:00 Total Body | Tel 3456682159 – mail: grphotographer22@gmail.com
ore 19:00 - 20:00 Allenamento Funzionale | Tel 3456682159 – mail: grphotographer22@gmail.com

Venerdì
ore 09,00 – 10,00 Qi Gong per tutti | Tel. 3394734113 – mail: info@olitango.it
dal 18/09: ore 10,00 – 11,00 Ginnastica dolce over 60  | Tel 3456682159 – mail: grphotographer22@gmail.com

Sabato
ore 09,30 – 11,30 Camminate di Nordic Walking & Tecniche di rilassamento | Tel. 3357853622 – mail: flaviacalza24@gmail.com


Nordik Walking: inizio attività 13/07; sospensione 10/08 – 23/08; fine attività 26/09
Olitango: inizio attività 13/07 – 31/07; sospensione 01/08 – 07/09; fine attività 25/09
Ads Enecta: inizio attività 13/07; sospensione 01/08 – 31/08; fine attività 26/09


Partecipazione gratuita

Iscrizioni: via mail o via telefono contattando i singoli organizzatori ai recapiti indicati nel calendario.

Giardino Lunetta Gamberini | Programma attività

Giardino Lunetta Gamberini (Quartiere Santo Stefano)
Parchi in Movimento 2020
Parchi in Movimento 2020
Parchi-in-movimento_010 (Copia).jpg

Di seguito il programma delle attività proposte nell’ambito dell’edizione 2020 di Parchi in Movimento al Giardino Lunetta Gamberini:


ATTIVITÀ MESE DI LUGLIO 2020

Lunedì

Martedì

  • ore 09,30 – 10,30 Yoga per tutti | Tel. 3394734113 - mail: info@olitango.it
  • ore 17,00 – 18,00 Yoga per bimbi 6-10 anni | Tel. 3394734113 - mail: info@olitango.it
  • ore 18,00 – 19,00 Feldenkrais per tutti | Tel. 3394734113 - mail: info@olitango.it
  • ore 18,30 – 20,30 Tecniche di difesa personale | Tel. 3920401247 - mail: atw.fairplay@gmail.com

Mercoledì

Giovedì

Venerdì


ATTIVITÀ MESE DI AGOSTO 2020

(vedi sotto il periodo di sospensione attività di ogni associazione)

Lunedì

Martedì

Mercoledì

Giovedì

Venerdì

  • ore 18,30 – 19,30 fino al 07/08: OCR per bambini / dal 31/08: Yoga per bimbi 6-14 anni | Tel. 3920401247 - mail: atw.fairplay@gmail.com
  • ore 19,30 – 20,30 fino al 07/08: OCR per adulti / dal 31/08: Yoga per adulti | Tel. 3920401247 - mail: atw.fairplay@gmail.com

ATTIVITÀ MESE DI SETTEMBRE 2020

Lunedì

Martedì

Mercoledì

Giovedì

  • ore 09,30 – 10, 30 Feldenkrais per tutti | Tel. 3394734113 - mail: info@olitango.it
  • ore 18,00 – 19,00 Riabilitango e ginnastica dolce over 65 | Tel. 3394734113 - mail: info@olitango.it
  • ore 18,30 – 19,30 Functional training per bimbi | Tel. 3920401247 - mail: atw.fairplay@gmail.com
  • ore 19,30 – 20,30 Functional training per adulti | Tel. 3920401247 - mail: atw.fairplay@gmail.com

Venerdì


Olitango: inizio attività 13/07 – 31/07; sospensione 01/08 – 07/09; fine attività 25/09
Around the Wod (atw): inizio attività 13/04; sospensione 07/08 - 31/08; fine attività 11/09


Partecipazione gratuita

Iscrizioni: via mail o via telefono contattando i singoli organizzatori ai recapiti indicati nel calendario.

Fight Art. Arte “Face to Face”

Spazio Arte CUBO
mostra
mostra
Immagine Fight Art.jpg

Mai come in questi ultimi mesi, gli artisti sono stati messi, come la comunità cui si rivolgono, a dura prova: l’isolamento individuale e la conseguente sospensione del contatto reale con il mondo hanno richiesto nuove riflessioni, tanto sulla propria identità e relazione con l’altro, quanto sul proprio linguaggio e ricerca. CUBO le vuole raccontare con la mostra FIGHT ART. Arte “FACE to FACE” che si tiene dal 6 luglio al 10 ottobre 2020 presso lo Spazio Arte. La mostra, che si avvale del contributo critico di Ilaria Bignotti, è l’appuntamento annuale che CUBO, il Museo d’impresa del Gruppo Unipol, organizza per valorizzare la propria collezione artistica, divulgando la conoscenza dell’arte e rendendola fruibile al pubblico.

Raccogliendo la sfida di questi tempi, il progetto espositivo fa “confliggere” i linguaggi artistici in un “corpo a corpo”, evidenziando quanto sia importante, oggi, riscoprire il valore del confronto diretto, accogliendo anche il possibile scontro con l’altro, generatore di nuovi significati e rotte di senso: se bisogna reagire, bisogna farlo fino in fondo.  Per rafforzare tale pensiero, le opere esposte in mostra non saranno avvicinate per assonanze visuali e affinità linguistiche, ma per la loro distanza concettuale e diversità formale. Il contrasto come generatore di nuove possibilità: è questo un aspetto cruciale del progetto, che sarà ancor più pregnante quando il visitatore della mostra potrà vedere dal vero le opere esposte, anche attraverso le visite guidate, scoprendo inediti temi, sorprendenti suggestioni. Una mostra che è sfida, ring dello sguardo e match di relazioni.

Il progetto si arricchisce di interviste (visibili sul canale Youtube di CUBO) “screen to screen”: due a due, gli autori delle opere esposte hanno risposto a domande incalzanti che riguardano la loro esperienza in questi mesi, la loro pratica artistica, il rapporto con il passato e il dialogo con l’altro artista intervistato. Sollecitando in tal modo, ancor più incisivamente, la lettura dialettica delle opere esposte in mostra. Perché l’arte è un modo speciale di pensare (Harold Rosenberg), attivatrice di quel pensiero laterale necessario a raccogliere le sfide del cambiamento e del rinnovamento con potenza e onestà: “FACE to FACE”.

  • Ettore Frani facing Stefano Ronci
  • Tommaso Fiscaletti facing Alessandro Lupi
  • Angelo Marinelli facing Andrea Chiesi
  • Maurizio Bottarelli facing Giacomo Costa
  • Tania Brassesco e Lazlo Passi Norberto facing Mary Bauermeister
  • Joanie Lemercier facing Mario Raciti
  • Francesca Pasquali facing Luca Bellandi
  • Matteo Basilè facing Lidia Bagnoli

Tutte le informazioni e calendario video-interviste su www.cubounipol.it

Orari di apertura
Lunedì 09:30 - 20:00
Martedì 09:30 - 23:30
Mercoledì 09:30 - 20:00
Giovedì 09:30 - 23:30
Venerdì 09:30 - 20:00
Sabato e domenica chiuso​

Pontelungo Summer Festival | Agosto

Centro Pontelungo - Parco
PONTELUNGO-logo.png

Nello splendido parco del Centro Pontelungo in via Agucchi 121 musica, spettacoli, DJ, teatro comico, aperitivo, ristorante, cocktail bar

PONTELUNGO SUMMER FESTIVAL 

CHIUSO PER FERIE DAL 9 AL 20 AGOSTO

> Tutti i lunedi: riposo 
> Tutti i martedì, mercoledi, giovedì: PIC CHIC Aperitivo/ristorante su un suggestivo prato con allestimenti Vintage/Second Hand. 
Martedì, Mercoledì, Giovedì dalle 18.00 alle 1.00 Ingresso Libero 
> Tutti i giovedì ore 21.00: Pontelungo Lumiere (quando Il Cinema Era Un Gioco) con Roberto Malandrino, Paolo Maria Veronica, Eugenio Maria Bortolini. Ingresso con consumazione: intero € 15; ridotto € 5 – prenotazione obbligatoria 3334075817 (Sospeso per ferie fino al 20 agosto)
> Tutti i Venerdì: viva gli anni ‘90 Dj set ispirato alla cultura e alla musica POP degli anni ’90, sul prato! Aperitivo/Ristorante (gradita prenotazione) Ingresso Libero 
> Tutti i sabati: Dj set e musica dal vivo Aperitivo/Ristorante (gradita prenotazione) Ingresso Libero E’ richiesta la registrazione indicando nome, cognome e numero di telefono. Rivolgersi al 3386535624 o inviando un MP alla pagina Pontelungo Summer Festival 
> Tutte le domeniche: grande grigliata! La Grigliata, all'aria aperta, d'estate. Cosa vuoi di più? Pontelungo Summer Festival vi invita domenica dalle 18:00 al parco. Evento a Ingresso Gratuito. Oltre alla grigliata troverete un'area bimbi ricca di giochi e divertimenti, per una felice domenica con la famiglia! 
> 28, 29, 30 agosto: festa della griglia Dopo il grande successo di PONTELUNGO STREET FOOD arriva una nuova rassegna culinaria: FESTA DELLA GRIGLIA. Griglie roventi pronte ad accogliere carne, pesce e verdure, da consumare rigorosamente al fresco e sul prato del giardino di Pontelungo! La rassegna vedrà inoltre un concerto a sera: Venerdì 28 Agosto Roxy Bar (Vasco Rossi Tribute) Sabato 29 Agosto Azz.. (Drag Queen Show) Domenica 30 Agosto Killer Queen (Queen Tribute) 


SCARICA LA LOCANDINA


Info e prenotazioni 338 6355624 - www.facebook.com/Pontelungo-Summer-Festival Ingresso Libero Per la normativa anti covid si richiede la registrazione della presenza inviando un messaggio WhatsApp al n. 3386535624 o un MP alla pagina Pontelungo Summer Festival indicando la data di partecipazione i nominativi e un numero di telefono di riferimento per eventuali comunicazioni

CHIUSO PER FERIE DAL 9 AL 20 AGOSTO

Non solo Roveri | Agosto

Cortile Giostrà
GIOSTRA ESTATE.jpg

GIOVEDÌ
NO CAP PARTY Il nuovo appuntamento Hiphop/Trap dell'estate bolognese. Nella fresca location estiva del Giostrá le vibrazioni Urban scalderanno la dancefloor
 Free Entry
 Prenotazione consigliata (Whatsapp/Telefono) per evitare assembramenti in entrata: 3386355624
DJSET by
TooDa
ClubSmokas
Special Guest Ugo Borghetti from 126 (Roma)

VENERDÌ
Serate alternative curate da Marco Aversa “WE ARE HISTORY”, per rivivere la cultura techno, hardcore e hardtrance degli anni ’90, “Tapas Trash”, in collaborazione con Internazionale TRASH RIBELLE, la più irriverenteche ci sia, Vintage nigth.

SABATO
Le atmosfere latine e tropicali di Desacato Latino tornano nel nuovo giardino di Giostrà Estate, pronti
a portare allegria e divertimento nelle notti bolognesi
IBIZA STYLE
Street Food, Dj Set, Spettacoli, esibizioni ballo, Piccoli Concerti Live
SERVIZIO AL TAVOLO, CENA e DOPO CENA
Djs percussioni e musica dal vivo
JOEL SANCHEZ & ANDRÉ EL PRINCIPE

DOMENICA
Ogni domenica, a partire dalle 15, “LE BARBEC' DU DIMANCHE”, per gli amanti della griglia, ricco barbecue convarie specialità africane, un’occasione di incontro e scambio interculturale, famigliare e musicale con i migliori dj
Afro-urbani e Afro- beat


Ingresso gratuito
Info: 338 6355624 

E...state al Benassi!

Circolo Arci Benassi
giugno – settembre 2020
giugno – settembre 2020
Circolo Arci Benassi.jpg

Un'estate piena di eventi, musica e merende al circolo Arci Benassi. Due centri sportivi estivi. Ristorazione: 3 dehors. Partite di calcio del Bologna su grande schermo: 3 sale disponibili. Il giardino estivo si riempie di balli di moda e balli popolari. Merende e Cinema per bimbi e Cinema per adulti. Oltre a un super pranzo di Ferragosto e tanta…Bologna! Tombola estiva il venerdì e la domenica.

Programma nel rispetto delle regole anti COVID 19

GIUGNO | Campi estivi
15 giugno-26 giugno - Campi estivi settimanali sportivi- Impariamo a ballare.
15 giugno -10 luglio - Campi estivi settimanali sportivi - Pontevecchio Calcio.


LUGLIO |  Il mese della danza!
ore 20,45  (entrata: Liscio e Balli di gruppo: 3 €, Boogie Woogie e Lindy Hop: ingresso gratuito)
giovedì 2-9-16-23-30 luglio -  Liscio
venerdì 3-10-17-24-31 luglio - Boogie Woogie e Lindy Hop
sabato 4  luglio - Country
sabato 11-18-25 luglio - Balli di gruppo – anni ’60. Musica Mix.


AGOSTO | Danza, cinema e…bambini in città
sabato 1-8-22-29 agosto - Balli di gruppo – anni ’60. Musica Mix.- Balli di gruppo – anni ’60. Musica Mix.
giovedì 6-13-20-27 agosto - Liscio
venerdì 7-14-21-28 agosto - Boogie Woogie e Lindy Hop


Cinema adulti, con il patrocinio di Alliance Francaise - Bologna
martedì 4-11-18-25 agosto ore 20,45 - Cinema francese


Pomeriggio bimbi
martedì 4-11-18-25 agosto
ore 17,00 – Merenda Bimbi offerta dal Circolo vicino al giardino degli Alberi dei Frutti Dimenticati
ore 17,15 - Cinema d’animazione


Sabato 15 agosto | Ferragosto
Ore 12,00  pranzo
Ore 15,30 proiezione film Hanno rubato un tram
Ore 17,00 cocomerata
Ore 20,00 Tombola di Ferragosto


SETTEMBRE | Danza e Campi estivi
giovedì 3-10 settembre - Liscio
venerdì 4-11 settembre -  Boogie Woogie e Lindy Hop
sabato 5-12 settembre - Balli di gruppo – anni ’60. Musica Mix

7 - 11 settembre: Campo estivo settimanale sportivo- Impariamo a ballare.

Circus in suitcase + Giu-box Show

Farmacia e Chiesa di Monghidoro
Appennini in Circo
Appennini in Circo
14.08.20_Circus e giu box.jpg

Circus in suitcase di Mr Peter (Farmacia di Monghidoro)

Giu-box Show di Beppe Vetti (Chiesa di Monghidoro)

Giu-Box-Show di Beppe Vetti è una sequenza di performances comiche che si succedono come le canzoni di un juke-box, che qualcuno ha acceso per ridere, uno spettacolo dove pantomime musicali, imprese eccezionali da compiere con il pubblico, breakdance, giocoleria con palline, clave e galline ed altro ancora, si alternano in scena per sorprendere e divertire gli spettatori.

La valigia nasconde e contiene sempre ricordi e oggetti, quella di Peter è il contenitore di magie illusioni e oggetti strani che prenderanno vita grazie all’abilità del fantasista.
L'artista farà apparire dalle sue valigie una moltitudine di oggetti strani e inusuali, alcuni di questi resteranno in scena, altri grazie alla sua magia spariranno incredibilmente.

Due personaggi del mondo dell’assurdo, un’unica miscela di comicità offerta su un piatto d’argento per i palati di Monghidoro.

Circus in suitcase e Giu-box Show fanno parte di Appennini in Circo, la rassegna di circo contemporaneo e teatro di strada sull’Appennino tosco-emiliana, organizzata da Arterego, congiungendo la passione per l’arte e l’amore per la natura.


Circus in suitcase: ore 21:00 e 22:30 c/o Farmacia di Monghidoro
Giu-box Show: ore  21:45 e 23:15 c/o Chiesa di Monghidoro

Tutti gli spettacoli sono adatti ad adulti e bambini. Alcuni eventi sono a ingresso libero e uscita a cappello e altri a biglietto. Gli appuntamenti si svolgono in completa sicurezza per gli artisti e gli spettatori e nel rispetto dei luoghi che li accolgono.

Questi appuntamenti non necessitano di prenotazione.


www.arterego.org

Serate musicali

Podere Canova
Estate al Podere Canova sui Colli
Estate al Podere Canova sui Colli
Podere_Musica_part.jpg

Serate musicali
Il venerdì ore 19 – 21  (31 luglio: ore 20.00)

  • 10 luglio musiche balcaniche con il Visegrad Balkan trio con Tim Trevor-Briscoe fiati, David Sarenelli fisarmonica e Mirco Mungari oud, bouzouki e chitarra acustica
  • 17 luglio world music di M.P.B. con Stefano D’Arcangelo fisarmonica e Francesco Giacalone clarinetto
  • 24 luglio serata jazz con Jimmy Villotti duo
  • 31 luglio – ore 20.00  serata jazz con Jimmy Villotti trio
  • 7 agosto musica brasiliana e folk europeo con Tim Trevor-Briscoe clarinetti e Marco Ruviaro chitarra acustica 
  • 14 agosto spoken word music Martina Campi voce e Mario Sboarina piano e sax 
  • 21 agosto tradizione cantauatoriale italiana col Trio Pineda 
  • 28 agosto pop e swing col trio vocale al femminile delle  ShoobUp Sisters
  • 4 settembre serata conclusiva jazz con Jimmy Villotti

Mid summer party

Frida nel Parco
con Italiani Brava Disco | Friday Frida / (Around) Frida nel Parco
con Italiani Brava Disco | Friday Frida / (Around) Frida nel Parco
cover_14ago_italianibravadisco.jpg

“Friday Frida” presenta

Mid summer party
con Italiani Brava Disco

Italiani Brava Disco è un viaggio nella galassia della disco italiana persa e ritrovata. Dagli anni ’70 ai giorni nostri, dal funky all’elettronica, c’è un mondo sommerso di chicche, cameo, marchette, colonne sonore, riempipista, sigle e meteore che non sapevamo di avere. Tutte prodotte, cantate o ballate in italiano. I disconauti Bea e Banderas ci guidano alla scoperta di questo scintillante e oscuro mondo tricolore.
www.facebook.com/italianibravadisco 
www.instagram.com/italianibravadisco


Dalle 19.00


www.facebook.com/Frida-nel-Parco

SereNere

luoghi vari in Appennino
Cinema diffuso in Appennino | dal 25 luglio al 14 agosto 2020
Cinema diffuso in Appennino | dal 25 luglio al 14 agosto 2020
2020_serenere_locandina_detail.jpg

SereNere “Cinema diffuso in Appennino" è una manifestazione culturale giunta alla undicesima edizione che si svolge quest'anno nei luoghi e borghi più affascinanti dei nostri territori montani: Madonna dell'Acero, Poggiolforato, Borgo Pianello a Rocca Corneta e arena all'aperto nel centro storico di Vergato. La maggior parte delle passate edizioni si sono tenute nel borgo di Monteacuto delle Alpi in Comune di Lizzano in Belvedere, ma quest'anno per rispettare obblighi ed ordinanze sanitarie si è deciso di previlegiare arene e spazi all'aperto evitando assembramenti nei vicoli e piazze del borgo. L'impatto naturalistico dei nuovi luoghi scelti da Atlante per l'edizione 2020 meraviglierà il pubblico in quanto sono il riflesso di quanto di meglio ci si possa aspettare dal punto di vista naturalistico-ambientale, come ad esempio l'arena all'aperto davanti al bellissimo Santuario di Madonna dell'Acero, il parco-giardino a Poggiolforato sulle rive del fiume Dardagna, Borgo Pianello sotto i monti della Riva.

SereNere  si prefigge da sempre di sviluppare un'interconnessione tra il cinema d'autore, la letteratura, la musica creando un percorso culturale fatto di incontri, performance, citazioni e racconti che accompagnino lo spettatore alla piena fruizione di interessanti tematiche culturali e di svago.


PROGRAMMA


Sabato 25 luglio | Madonna dell'Acero
ore 17.30 - Apertura della rassegna SereNere – Cinema diffuso in Appennino alla presenza dell'Assessore Regionale alla Cultura e Paesaggio Mauro Felicori, di Andrea Morini (Cineteca di Bologna) di Marco Tamarri (Unione dei Comuni dell'Appennino) e rappresentanti delle istituzioni.
ore 18.45 Musica e letteratura – Performance al violino di Virginia Sutera sulle parole dello scrittore Roberto Carboni.
ore 19.15 Letteratura – Presentazione del libro "L'iphone di Amelie" di Valeria Tonini, intervistata dal filosofo Carlo Monaco e dallo scrittore Roberto Carboni.
ore 21.00 Cinema – Presentazione e proiezione del film "Dersu Uzala, piccolo uomo delle grandi pianure" di Akira Kurosawa.


Giovedi 30 luglio | Borgo Pianello/Rocca Corneta
ore 18.30 Letteratura – Presentazione del libro "Di guerra e di noi" di Marcello Domini, intervistato da Carlo Monaco e Roberto Carboni.
ore 19.30 Musica e letteratura – Assolo di violino di Virginia Sutera sulle parole dello scrittore Roberto Carboni.
ore 21.00 Cinema – Presentazione e proiezione  del film premio Oscar "Mediterraneo" di Gabriele Salvatores.


Venerdi 31 luglio | Borgo Pianello/Rocca Corneta
ore 18.30 Letteratura – Presentazione del libro "Dalla morte in poi, delirio e follia a Bologna" di Roberto Carboni. Dialogo con Carlo Monaco.
ore 19.30 Musica – Performance del duo Novali-Sutera al violino e pianoforte.
ore 21.15 Cinema – Presentazione e proiezione  del film "I vitelloni" di Federico Fellini, un omaggio al grande regista italiano.


Sabato 1 agosto  | Poggiolforato
ore 18.00 Letteratura – Roberto Carboni presenta, insieme a Carlo Monaco, il suo ultimo romanzo "Il giallo di Villa Nebbia".
ore 19.30 Musica – Performance di Virginia Sutera al violino.
ore 21.00 Cinema – Presentazione e proiezione del film "Una gita scolastica" di Pupi Avati, girato in questi luoghi.


Venerdì 14 agosto | Arena all'aperto centro storico Vergato
ore 20.00 Letteratura – Il prof. Carlo Monaco dialoga con Michele Deodati sulle ultime sue poesie, lette da Roberto Carboni.
A seguire il poeta-artista Gian Paolo Roffi discute con Carlo Monaco sull'Inferno di Dante.
ore 21.15 Cinema – Presentazione e proiezione del film "La donna che visse due volte" di A. Hitchcock. recentemente restaurato dalla Cineteca di Bologna.


Tutti gli eventi sono a ingresso libero, con numero di spettatori contingentato in osservanza alle ordinanze sanitarie in vigore


Progettazione e coordinamento attività:
Associazione Atlante – Bologna
Tel. 347 5297543
associazioneatlante.bo@mail.com

Raccontami di Bologna

Giardino del Teatro degli Angeli
ogni martedì, mercoledì e venerdì dal 7 luglio al 28 agosto 2020
ogni martedì, mercoledì e venerdì dal 7 luglio al 28 agosto 2020
Raccontami di Bologna_locandina_detail.jpg

Tra racconti divertenti e spesso mirabolanti, poesie, canzoni e musiche dal vivo, dal 7 di luglio 2020, ogni martedì, mercoledì e venerdì nel giardino del Teatro degli Angeli, impareremo a conoscere meglio alcune vicende spesso ignorate della nostra città. Raccontami di Bologna è uno spettacolo di teatro, musica e danza che attraverso l’arte ci farà conoscere un po’ di storia di Bologna.

L’Oratorio Santa Croce, splendida sede del Teatro degli Angeli, è nato insieme alla villa attigua alla fine del 1700. Immaginando che qui il proprietario conte Rusconi ricevesse di volta in volta tutti i grandi artisti a cui Bologna è stata cara, dove hanno realmente abitato e lavorato  o  semplicemente  che hanno visitato ricordandola nelle loro opere (ad esempio Mozart, Rossini, Stendhal, Leopardi, Byron, Dickens, Carducci, Pascoli…), il pubblico conoscerà, in un clima di bonarietà e allegria, le storie vere del tempo: l'arrivo di Napoleone Bonaparte, le strabilianti notizie degli esperimenti di Giovanni Aldini… Sono gli anni in cui nacque la Certosa, la villa degli Aldini sul colle dell’Osservanza, l’Arena del Sole, il Teatro del Corso, il Giardino della Montagnola. Gli anni che precedettero l’epoca delle prime insurrezioni carbonare.

Saranno il Teatro, la Musica e la Danza a farci entrare nella Storia con l’aiuto delle loro suggestioni e magie. E’ stata mantenuta la struttura del precedente spettacolo, ormai diventata un piccolo “cult”, ma verranno proposti nuovi argomenti, storie, personaggi. Protagonisti sono Eugenio Maria Bortolini, Claudia Rota, Gabriele Baldoni, Chiara Piscopo, Alessandro Dall’Olio, coadiuvati da musicisti come Marianne Gubri, Umberto Cavalli, da elementi del Conservatorio Martini di Bologna e dalle ballerine della compagnia “il Laboratorio”.

Ospiti Giorgio Comaschi, Pippo Santonastaso, i Gemelli Ruggeri, Veronica e Malandrino.



Raccontami di Bologna, nelle sue varie versioni, sarà rappresentato ogni martedì, mercoledì e venerdì dal 7 luglio al 28 agosto 2020.


Orario:
Inizio spettacoli ore 21.15


Ingresso:
biglietto di ingresso adulti €10, bambini fino a 10 anni €5.
(per assistere agli spettacoli è obbligatorio diventare socio del Teatro degli Angeli – info)


Prenotazioni online

Si chiede di arrivare muniti di mascherina e almeno 15 minuti prima dell'inizio dello spettacolo. Nel rispetto del DPCM i posti verranno assegnati preventivamente in base all'ordine di prenotazione. Il pagamento del biglietto d'ingresso potrà essere effettuato solo con bancomat e carte di credito. Visto l'esiguo numero di posti che permettono le normative, si prega di annullare tempestivamente la prenotazione in caso di impossibilità ad essere presenti.
Per maggiori informazioni  teatrodegliangeli@gmail.com

facebook.com/Teatro-degli-Angeli

Arena Italia

Castenaso
Castenaso sotto le stelle | 3 luglio – 31 agosto 2020
Castenaso sotto le stelle | 3 luglio – 31 agosto 2020
Arena-Italia.jpg

A Castenaso appuntamento con l'estate cinematografica dell'Arena Italia, nell’area verde all’interno dello stadio da baseball “Teseo Bondi” (ingresso Via XXI Ottobre 1944 n. 8). Un luogo ideale per ritrovare i migliori film della stagione e le prime visioni, circondato dal verde e con una visuale eccellente da ogni posizione. L'arena può ospitare fino a 200 persone, completamente a norma, asseverata alle normative della Safety & Security e alle ultime disposizioni sul contenimento del contagio.

Per tutto luglio e agosto, tutte le sere tranne martedì e giovedì, potremo goderci un bel film sotto la volta celeste: cosa c’è di più bello in una sera d’estate?

La programmazione è pensata per soddisfare tutti gusti e le tipologie di pubblico, ma sempre di qualità: dalle commedie di Muccino e Ozpetek ai più recenti successi cinematografici. E a partire da fine agosto, le attesissime anteprime della prossima stagione.

PROGRAMMA AGOSTO:


MER 5 agosto
SORRY WE MISSED YOU
Regia: Ken Loach. Con: Kris Hitchen, Debbie Honeywood. Durata: 101 min.


SAB 8 agosto
ANTEPRIMA: IL GRANDE PASSO
Regia: Antonio Padovan. Con: Giuseppe Battiston, Stefano Fresi. Durata: 101 min.


DOM 9 agosto
JOJO RABBIT
Regia: Taika Waititi. Con: Roman Griffin Davis, Scarlett Johansson. Durata: 108 min


LUN 10 agosto

GLI ANNI PIÙ BELLI
Regia: Gabriele Muccino. Con: Pierfrancesco Favino, Micaela Ramazzotti, Kim Rossi Stuart. Durata: 129 min.


MER 12 agosto

ANTEPRIMA: NON CONOSCI PAPICHA
Regia: Mounia Meddour. Con: Marwan Zeghbib. Durata 103 min.

VEN 14 agosto

JUDY
Regia: Rupert Goold. Con: Renée Zellweger. Durata: 118 min.


SAB 15 agosto

ANTEPRIMA: VOLEVO NASCONDERMI
Regia: Giorgio Diritti. Con: Elio Germano. Durata: 120 min.


DOM 16 agosto
ANTEPRIMA: VOLEVO NASCONDERMI

Regia: Giorgio Diritti. Con: Elio Germano. Durata: 120 min.


LUN 17 agosto

ANTEPRIMA: UN DIVANO A TUNISI
Regia: Manele Labidi Labbé. Con: Goldshifteh Farahani. Durata: 87 min.


MER 19 agosto

PARASITE

Regia: Bong Joon-Ho. Con: Hye-Jin Jang, Kang-Ho Song. Durata: 132 min.


VEN 21 agosto
ANTEPRIMA: IL MEGLIO DEVE ANCORA VENIRE
Regia: Alexandre de La Patellière, Matthieu Delaporte. Con: Fabrice Luchini, Patrick Bruel. Durata: 117 min.


SAB 22 agosto

TROLLS WORLD TOUR

Regia: Walt Dohm. Animazione Durata: 94 min.


DOM 23 agosto

I MISERABILI
Regia: Ladj Ly. Con: Damien Bonnard, Alexis Manenti. Durata: 100 min.


LUN 24 agosto

ANTEPRIMA: BABYTEETH 

Regia: Shannon Murph. Con: Eliza Scanlen, Toby Wallace


MER 26 agosto

IL DIRITTO DI OPPORSI

Regia: Destin Daniel Cretton. Con: Michael B. Jordan, Jamie Foxx. Durata: 137 min.


VEN 28 agosto

GLI ANNI PIÙ BELLI

Regia: Gabriele Muccino. Con: Pierfrancesco Favino, Micaela Ramazzotti, Kim Rossi Stuart. Durata: 129 min.


SAB 29 agosto

TUTTO IL MIO FOLLE AMORE

Regia: Gabriele Salvatores. Con: Valeria Golino, Claudio Santamaria. Durata: 97 min.


DOM 30 agosto

EMMA

Regia: Autumn de Wilde. Con: Anya Taylor-Joy, Bill Nighy. Durata: 132 min.


LUN 31 agosto

ANTEPRIMA: L’ANNO CHE VERRÀ

Regia: Mehdi Idir, Grand Corps Malade. Con: Bakary Diombera, Adèle Galloy. Durata: 111 min.
 


Ingresso unico, al botteghino o on-line senza costi aggiuntivi: € 5,50. La prevendita online (www.cinemaitaliacastenaso.it), con assegnazione posti, è vivamente consigliata.
Inizio proiezioni ore 21.30, apertura biglietteria ore 20.30. Ampio parcheggio e servizio bar.

Gli anni che cantano

Piazza Maggiore e BarcArena
(Ita/2020) di F. Vendemmiati (88’)
(Ita/2020) di F. Vendemmiati (88’)
Gli anni che cantano_still 08_rid.jpg

L’appuntamento con Sotto le stelle del cinema la notte di Ferragosto (alle ore 21.30, sugli schermi di Piazza Maggiore e della BarcArena) è con il racconto del Canzoniere delle Lame, fatto da Filippo Vendemmiati (che introdurrà la proiezione in Piazza Maggiore) nel suo nuovo film Gli anni che cantano.

Gli anni che cantano è il docufilm sulla storia del Canzoniere delle Lame, gruppo di musica, politica e impegno sociale nato a Bologna nel 1967, che nel corso di vent’anni di attività ha tenuto più di mille concerti in Italia e all’estero, cantando con gli operai delle fabbriche occupate e con gli emigrati in Svizzera, esibendosi anche in grandi festival internazionali. Le prime scene del film sono però ambientate in un mercatino antiquario di Parigi, sulla Senna, da dove si sviluppa la storia. Tra inediti, reperti video e bellissimi audio dell’epoca hippies e post ’68, il racconto si sposta a Bologna dove, in partenza verso una destinazione ignota, si ascoltano i primi dialoghi tra i giovani musicisti Jack (Altre di B) e Albi (Lo Stato Sociale) con Janna Carioli e gli altri ex componenti del Canzoniere delle Lame. Le scene di fiction sono girate in piazza Nettuno a Bologna, poi al Palasport, in un teatro cittadino, lungo le strade di campagna e le Feste dell’Unità dell’Emilia-Romagna. Uno spazio occupa la stazione di servizio del Cantagallo di Sasso Marconi (Bologna) dove, nel 1971, l’onorevole Almirante venne contestato dai lavoratori. Su questo episodio il Canzoniere scrisse una canzone che divenne famosa. Il docufilm si chiude con le inedite immagini del loro ultimo concerto.     

Raccontare la storia del Canzoniere delle Lame non è quindi solo raccontare un progetto musicale che si colloca nel ricco contesto di altre esperienze analoghe nate a partire dagli anni Sessanta: è prima di tutto raccontare la storia di un gruppo di ragazzi che a quel progetto hanno creduto e dato vita. Una vicenda di giovani studenti e lavoratori che, partiti da una Casa del Popolo dell’ex quartiere Lame di Bologna, fra musica e impegno sociale si sono trovati a incrociare la straordinarietà di un periodo storico come quello dal 1967 al 1987.

Prenota qui https://piazzamaggiore.cinetecabologna.18tickets.it

Il mistero Henri Pick

Parco DLF
Arena Puccini
Arena Puccini
mistero-di-henri-pick.jpg

Il mistero Henri Pick

di Rémi Bezançon, Francia/2019, 100’
con Fabrice Luchini, Camille Cottin, Alice Isaaz

Può un pizzaiolo di provincia, morto da anni, aver scritto in segreto uno straordinario romanzo e averlo lasciato ben custodito in una biblioteca sperduta? Un famoso critico letterario nutre molti dubbi e indaga come un segugio (letterario). Nuova variazione dell'ossessione cinematografica per romanzi plagiati e autori apocrifi, il film di Rémi Bezançon funziona perfettamente, mescola thriller e saggio filosofico potendo contare su un Fabrice Luchini in stato di grazia.

L’Appennino Ritrovato | Agosto + Settembre

luoghi vari territorio Alto Reno Terme
Visite guidate ed escursioni – Calendario dal 1° agosto al 6 settembre 2020
Visite guidate ed escursioni – Calendario dal 1° agosto al 6 settembre 2020
Appennino-Ritrovato-fb-detail.jpg

Il sabato e domenica fino al 6 settembre, visite guidate ed escursioni a piedi alla scoperta dell’alta Valle del Reno. Un viaggio nella storia, nell’arte, nell’enogastronomia e nella natura, attraverso i mestieri che hanno caratterizzato e caratterizzano tutt’oggi questo territorio.


CALENDARIO AGOSTO + SETTEMBRE


1 agosto 2020
Tresana, il borgo delle ortensie
Immerso nel silenzio del bosco tra castagni e faggi, il borgo di Tresana lascia senza fiato per la meraviglia delle sue ortensie colorate. Venite a scoprire il fascino di un piccolo borgo appenninico, dove il tempo sembra essersi fermato.


2 agosto 2020
La spiritualità dell’Appennino
La storia e la cultura religiosa di un territorio visto attraverso le sue chiese: la chiesa di Santa Maria Maddalena, il Santuario della Madonna del Ponte e la chiesa dei Frati Cappuccini.


8 agosto 2020
I mulini del Randaragna
La valle selvaggia del Randaragna è la protagonista di questa escursione che tocca piccoli borghi difficilmente raggiungibili e racconta una storia antica legata alle produzioni di montagna di un tempo passato. Cascate, torrenti, mulini abbandonati e natura selvaggia vi conquisteranno.


9 agosto 2020
Porretta Terme e la sua storia

Visita del centro di Porretta Terme con la sua storia, le vie, le piazze, le Terme, la chiesa di Santa Maria Maddalena, il Santuario della Madonna del Ponte e la passeggiata al Monte della Croce con la bella vista dall’alto.


15 agosto 2020
Granaglione e la Croce del Cigno
II territorio di Granaglione si estende in gran parte sulle spettacolari pendici scoscese delle montagne che coronano la Valle del Reno. Il percorso ad anello permette di attraversare fitti boschi ed ammirare ampie viste panoramiche davvero suggestive.


16 agosto 2020
I Bagni della Porretta, la storia e le Terme
La storia di Porretta è strettamente legata a quella delle sue acque termali, le cui proprietà terapeutiche erano note fin dall' epoca romana: una storia da scoprire tra i vicoli del centro antico e lungo i fiumi che l’attraversano.


22 agosto 2020
Antiche vie tra Granaglione e Lustrola

Gli originari tracciati e le vie ormai dimenticate, ci raccontano la storia di borghi antichi e di quella che era la vita per le popolazioni di confine dell’alta valle del Reno. Visiteremo l’affascinante borgo di Lustrola e le sue vie.


23 agosto 2020
Porretta Terme, Monte della Croce, Madognana
Passeggiata al Monte della Croce passando da via Pineta e, dopo una sosta per ammirare Porretta dall’alto, visita al piccolo borgo di Madognana.


29 agosto 2020
La Valle del Randaragna e l’Alta Valle del Reno
Nel cuore più nascosto dell’alta valle del Reno, sono nascosti piccoli borghi antichi immersi in una natura incontaminata e selvaggia. Tutto racconta una storia millenaria, sulle orme di eserciti invasori, viandanti, pellegrini, boscaioli, pastori, contrabbandieri e carbonai, che hanno attraversato e popolato queste valli.


30 agosto 2020
Porretta Terme, le sue acque e il fiume Reno
La storia di un territorio si lega sempre ai fiumi che l’attraversano. Passeggiata storico -naturalistica dedicata a Porretta, le acque termale il fiume Reno.


5 settembre 2020
Da Porretta a Castelluccio
Partendo da Porretta seguiremo un antico tracciato che raggiunge il paese di Castelluccio sul crinale, toccando antichi borghi e case torri sulle tracce di Guglielmo Marconi. Possibilità di visitare l’affascinante Castello Manservisi e Museo Laborantes, per scoprire la vita e le tradizioni di un tempo passato.


6 settembre 2020
Tramonto sul Monte della Croce
Passeggiata al Monte della Croce passando da via Pineta, aspettando il calar del sole per ammirare Porretta dall’alto tra lume e scuro.



Per adeguarci alle linee guida ministeriali e alla sicurezza per il contenimento del contagio COVID 19, il numero dei partecipanti è limitato a massimo dieci persone ed è necessaria la sottoscrizione del regolamento, del modulo di partecipazione e della liberatoria privacy che verrà fornito al momento della prenotazione.


Costo escurzioni:
€5,00 a persona
Per chi alloggia nelle strutture ricettive di Alto Reno Terme la partecipazione è gratuita.

Prenotazione obbligatoria ai seguenti contatti:
Cell: 3483408892
info@guidappenninotrekking.it

Programmi dettagliati delle escursioni e maggiori dettagli su www.guidappenninotrekking.it

Paso a paso

Montagò
Uillo Gripando | Appennini in Circo
Uillo Gripando | Appennini in Circo
15.08.20_Paso a paso.jpeg

Paso a paso
di Uillo Gripando

Allegria, rischio e fantasia sono gli strumenti con i quali Uillo Gripando “passo a passo” attraversa questo mondo percorrendolo in lungo e in largo, per vedere fino a dove può arrivare...lui e anche il mondo stesso!
45 minuti di pura adrenalina e velocità, dove anche le cose più impensabili trovano una felice connessione fra risate e applausi.
Proprio come in un piccolo mondo questo grande circolo di strada genera un teatro di azioni spontanee, dove giocoleria, equilibrismo, humor, spinning e improvvisazione, sono al servizio delle risate e dello stupore. Provare per credere!

Montagò è un luogo di ritrovo dove poter passare momenti in compagnia, gustando un buon piatto, sorseggiando una bibita o un bicchiere di vino, accompagnati sempre dalla giusta musica.
È un progetto in continua crescita che promuove il rispetto per la natura e sceglie di utilizzare prodotti buoni e genuini.

Paso a paso fa parte di Appennini in Circo, la rassegna di circo contemporaneo e teatro di strada sull’Appennino tosco-emiliana, organizzata da Arterego, congiungendo la passione per l’arte e l’amore per la natura.


ore 17:30 + ore 21:00

Tutti gli spettacoli sono adatti ad adulti e bambini. Alcuni eventi sono a ingresso libero e uscita a cappello e altri a biglietto. Gli appuntamenti si svolgono in completa sicurezza per gli artisti e gli spettatori e nel rispetto dei luoghi che li accolgono. La prenotazione, telefonica e online, è obbligatoria per ogni evento. Il pubblico dovrà giungere in anticipo a conferma della prenotazione assicurando il corretto orario di inizio del percorso.

Prenotazione obbligatoria
Telefonica dalle 16:00-20:00 al numero +39 353 4098322
Online su eventbrite

Evento a offerta libera


www.arterego.org

Ferragosto alle Serre

Serre dei Giardini Margherita
Musica
Musica
Ferragosto.jpg

Ferragosto alle Serre

Soirée con selezione musicale a cura di Gaspare Caliri, Quarto Mondo & Friends.

Ormai appuntamento fisso dell’estate, torna Ferragosto alle serre.
Se la città è vuota, non preoccuparti ci pensiamo noi a offriti refrigerio, relax e buona musica.

apertura ore 17,00

dalle 18,00 alle 24,00 selezione musicale a cura di Gaspare Caliri, Quarto Mondo & Friends.


Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Insolite visite di quartiere

luoghi vari a Bologna
con Padre Buozzi e Marcolino
con Padre Buozzi e Marcolino
visitequartiere.jpg

Un tour nei parchi di quartiere attraverso un percorso ben preciso durante il quale una serie di personaggi appaiono improvvisamente come usciti da “Alice nel paese delle meraviglie”.

Guidano le visite Padre Buozzi e Marcolino, coppia collaudatissima perfetta in questa situazione per scatenare momenti di ilarità e coinvolgimento del pubblico.

A questo proposito è bene sottolineare che ogni visitatore dovrà dotarsi di torce (ideali quelle che si reggono sulla testa)

Programma:

Martedì 21-28 luglio e 4-11 agosto
Parco dei Giardini Corticella. Ritrovo Gelateria Mauritius
 

Mercoledì 22-29 luglio e 5– 12 agosto
Parco Carlo Urbani-San Ruffillo. Ritrovo Ca’ del Gufo
 

Sabato 1-8-15 agosto
Parco del Greto (Quartiere Barca) via Filippo de Pisis 22 (Falegnameria Mantovani) 
 

Ingresso 10 euro - 5 euro ridotti

Prenotazioni al numero 371 3920018

Attenzione; sconsigliato a soggetti impressionabili

FerrAgosto moglie mia non ti conosco!

piazza Galvani (vicino alla statua),
visita guidata a cura di G.a.i.a. eventi
visita guidata a cura di G.a.i.a. eventi
Ferragosto.jpg

Per tutti coloro che NON vanno in riviera a festeggiare, ecco una serata goliardica e una visita guidata “diversa”. Tra narrazioni del passato, aneddoti, giochi e prove di abilità per scoprire Bologna col sorriso sulle labbra. Abbasso le bufale e viva la storia e l’arte raccontate in modo divertente


Costi: € 15,00 comprensivi di visita, radioguide e giochi

La visita guidata deve essere prenotata a info@guidegaiabologna.it oppure allo 0519911923

Guida: Monica Fiumi

Pranzo di Ferragosto

Piazza Maggiore e BarcArena
(Ita/2008) di G. Di Gregorio (75’)
(Ita/2008) di G. Di Gregorio (75’)
agosto_15_sabato_Pranzo_ferragosto.jpg

Prenota qui https://piazzamaggiore.cinetecabologna.18tickets.it

“Figlio unico di madre vedova, ho dovuto misurarmi per lunghi anni, da solo, con mia madre, personaggio di soverchiante personalità, circondato dal suo mondo. Pur se provato, ho conosciuto e amato la ricchezza, la vitalità e la potenza dell’universo dei ‘vecchi’. Ma ho anche visto la loro solitudine e vulnerabilità in un mondo che cammina a passo accelerato senza sapere dove va perché dimentica la sua storia, perde la continuità del tempo, teme la vecchiaia e la morte ignorando che nulla ha valore se non la qualità dei sentimenti. Nell’estate del 2000 realmente l’amministratore del condominio, sapendomi moroso, mi propose di tenere sua madre per le vacanze di ferragosto. In un sussulto di dignità rifiutai, ma da allora mi chiedevo spesso cosa sarebbe potuto succedere se avessi accettato. Questo è il risultato. Per le attrici, dopo aver incontrato delle professioniste, ho scelto delle signore che non avevano mai recitato, prive di vizi formali, in base alla forza della loro personalità. Durante le riprese mi hanno travolto, la storia cambiava in base ai loro umori ma l’apporto, in termini di spontaneità e verità, è stato determinante. Alcune riprese le ho addirittura rubate. L’attore che interpreta l’amministratore, Alfonso Santagata, è un grande attore di teatro. Gli altri, il dottore e l’amico di Trastevere sono realmente miei amici d’infanzia. In quanto a me, ho interpretato il ruolo protagonista perché in fase di preparazione, mentre spiegavo all’equipe che occorreva trovare un uomo di mezz’età, più o meno alcolizzato, che aveva vissuto per anni con la madre, tutti i visi si sono rivolti molto seriamente verso di me”.

Gianni Di Gregorio

Il primo miracolo di Gesù Bambino

Sementerie Artistiche
Da Mistero Buffo di Dario Fo e Franca Rame
Da Mistero Buffo di Dario Fo e Franca Rame
bambino.jpg

Una delle giullarate più famose di Mistero Buffo, che racconta l’emigrazione di Gesù e della sua famiglia da Betlemme, a seguito delle stragi degli innocenti di Erode, e di come il piccolo Gesù riesca a farsi accettare dai bambini di un’altra città inventando il miracolo degli uccellini fatti con la creta e poi dati alla vita col solo suo soffio. Una giullarata esilarante sui temi attualissimi dellʹemigrazione, del lavoro e dellʹintegrazione costruita sull'inimitabile paradosso comico e grottesco del teatro di Dario Fo che lascia le menti in ebollizione, la gioia nel cuore e il sorriso sulle labbra.

regia di Eugenio Allegri
​coproduzione Teatro Stabile di Torino e Teatro della Caduta 

Ingresso libero, con tessera associativa di € 3,00 (obbligatoria)

Volevo nascondermi

Parco DLF
Arena Puccini
Arena Puccini
pp-Elio-Germano-Volevo-Nascondermi-ph-Chico-De-Luigi-2020-scaled.jpg

Anteprima

Accadde domani

Volevo nascondermi

di Giorgio Diritti, Italia/2020, 120’
con Elio Germano, Paola Lavini, Andrea Gherpelli
Orso d’argento per il miglior attore al Festival di Berlino 2020
Incontro con Giorgio Diritti

Toni, figlio di una emigrante italiana, respinto in Italia dalla Svizzera dove ha trascorso un'infanzia e un'adolescenza difficili, vive per anni in una capanna sul fiume senza mai cedere alla solitudine, al freddo e alla fame. L'incontro con lo scultore Renato Marino Mazzacurati è l'occasione per riavvicinarsi alla pittura, l'inizio di un riscatto in cui sente che l'arte è l'unico tramite per costruire la sua identità, la vera possibilità di farsi riconoscere e amare dal mondo.

Introduzione al Tai Chi

luoghi vari a Bologna
Estate al Podere Canova sui Colli
Estate al Podere Canova sui Colli
Tai chi_part.jpg

Introduzione al Tai Chi

a cura della scuola Wang Xian Taiji di Bologna

Di seguito le date aggiornate:

la domenica presso il Podere Canova ore 19-21

  • 5 luglio domenica
  • 12 luglio domenica
  • 9 agosto domenica
  • 16 agosto domenica

il martedì presso il giardino del Baraccano ore 8,45 - 9,30

  • 7 luglio martedì
  • 14 luglio martedì
  • 4 agosto martedì
  • 11 agosto martedì
  • 18 agosto martedì
  • 25 agosto martedì
  • 1 settembre martedì

Domenica d’agosto

Piazza Maggiore e BarcArena
(Ita/1950) di L. Emmer (80’)
(Ita/1950) di L. Emmer (80’)
agosto_16_domenica_Domenica_d_agosto.jpg

Prenota qui https://piazzamaggiore.cinetecabologna.18tickets.it

Film molto amato dal Premio Oscar Alexander Payne, che lo scelse qualche anno fa per una retrospettiva da lui curata al festival Il Cinema Ritrovato: “Dopo una serie di cortometraggi e di documentari d’arte realizzati con Enrico Gras tra il 1938 e il 1948, Domenica d’agosto segnò la prima incursione di Emmer in un genere che avrebbe dominato la sua prolifica produzione degli anni Cinquanta. Nel 1949, quando il neorealismo italiano era ancora molto popolare oltreoceano, Sergio Amidei riuscì a procurarsi le risorse finanziarie per produrre un film diretto da Emmer e cosceneggiato dallo stesso Amidei. La semplice e vaga premessa del film è enunciata fin dal titolo: una domenica d’agosto. Emmer non aveva in mente né un film a episodi né un documentario, ma, come ebbe a dire, “un resoconto drammatico di quella giornata e di quelle persone, le cui vite si incrociano per opera del fato o del caso”. Voleva, disse, che il film fosse “il più possibile schietto e sincero” e che iniziasse con “un soggetto ridotto al minimo e destinato ad arricchirsi con il progredire del film, racchiudendo i fatti o i personaggi che man mano si presentavano”. Alla sceneggiatura, completata in sole due settimane, lavorarono anche Franco Brusati, Giulio Macchi e il grande Cesare Zavattini. Domenica d’agosto è un film meraviglioso in cui si intrecciano cinque storie di personaggi che in una torrida domenica estiva lasciano Roma per cercare refrigerio a Ostia: una ragazza e la sua famiglia, un vigile e la sua fidanzata, un ragazzo con gli amici, un giovane e la sua ex, un vedovo e la giovane figlia. Benché il film sia un indubbio precursore della popolare commedia all’italiana, la sua estetica resta saldamente ancorata al neorealismo e al cinema documentario. Il film fu girato interamente in esterni, e furono realizzati molti provini per trovare attori non-professionisti o poco noti che rendessero verosimile la storia tutta incentrata sulle vite di persone normali. Tuttavia, a proposito del film, si è spesso parlato di neorealismo rosa, sottogenere di breve durata caratterizzato da un tono più lieve e maggiormente in sintonia con la ripresa del paese. Il cast comprende Mario Vitale, marito di Ingrid Bergman in Stromboli; Franco Interlenghi di Sciuscià; Massimo Serato, che per un breve periodo era stato sposato con Anna Magnani; Emilio Cigoli di I bambini ci guardano; e un Marcello Mastroianni ancora agli esordi, tanto da essere doppiato da Alberto Sordi”.

Volevo nascondermi

Parco DLF
Arena Puccini
Arena Puccini
pp-Elio-Germano-Volevo-Nascondermi-ph-Chico-De-Luigi-2020-scaled.jpg

Anteprima

Accadde domani

Volevo nascondermi

di Giorgio Diritti, Italia/2020, 120’
con Elio Germano, Paola Lavini, Andrea Gherpelli
Orso d’argento per il miglior attore al Festival di Berlino 2020

Toni, figlio di una emigrante italiana, respinto in Italia dalla Svizzera dove ha trascorso un'infanzia e un'adolescenza difficili, vive per anni in una capanna sul fiume senza mai cedere alla solitudine, al freddo e alla fame. L'incontro con lo scultore Renato Marino Mazzacurati è l'occasione per riavvicinarsi alla pittura, l'inizio di un riscatto in cui sente che l'arte è l'unico tramite per costruire la sua identità, la vera possibilità di farsi riconoscere e amare dal mondo.

Medianeras

Granarolo
B’Est Movie – E uscimmo a riveder le stelle
B’Est Movie – E uscimmo a riveder le stelle
0817-rassegna-best-movie-medianeras.jpg

di Gustavo Taretto con Pilar López de Ayala, Javier Drolas, Inés Efron, Carla Peterson, Rafael Ferro. Paese: Argentina, Germania, Spagna Anno: 2011 Durata: 95’ Genere: Drammatico, commedia


Come possono due persone vivere in case adiacenti eppure non accorgersi minimamente della presenza l'uno dell'altra? Con la sua opera prima, l'esordiente Gustavo Taretto coglie le contraddizioni del mondo post-moderno contemporaneo con uno stile ironico e originale. Quella che, per alcune soluzioni visive, ha ricordato la commedia indie 500 giorni insieme, è una storia che parla di alienazione, di disagio e della disperata solitudine che interessa migliaia di persone, soprattutto in città popolose come la Buenos Aires del film.

Fonte: mymovies.it


Ingresso gratuito. È consigliata la prenotazione al 331.1081173 o 051.8904824, info@rassegnabestmovie.it. L’ingresso sarà consentito fino all’esaurimento dei posti disponibili.

Ferie d’agosto

Piazza Maggiore e BarcArena
(Ita/1996) di P. Virzì (108’)
(Ita/1996) di P. Virzì (108’)
agosto_17_lunedi_Ferie_d_agosto.jpg

Prenota qui https://piazzamaggiore.cinetecabologna.18tickets.it

“Ferie d’agosto è un film curioso, animato da una folla di personaggi tutti ben tratteggiati (che bello un cast curato fino all’ultimo caratterista), traboccante di battute sorrette da osservazioni precise e pungenti. Ed è significativo che il film salga di tono appena mette in campo non la contrapposizione fra queste due Italie ma l’attrazione che ancora e nonostante tutto le lega. Pensiamo al seduttore giramondo (Luigi Alberti) che tenta a lungo di conquistare la Ferilli. Ma soprattutto all’adolescente Sabrina (sì, proprio come la Cenerentola di Billy Wilder, anche se avrà meno fortuna) che va a incapricciarsi del suo coetaneo di sinistra. Tenero e intelligente, ma anche voltagabbana e molto legato al suo ambiente bene (e il film sembra spesso guardare con più simpatia alla vitalità bottegaia, malgrado rozzezza e arroganza, che alla spocchia di sinistra). In un cinema spesso esangue o abborracciato, un film tanto vitale e generoso è un segnale prezioso. non sprechiamolo”.

Fabio Ferzetti

La Belle Époque

Parco DLF
Arena Puccini 
Arena Puccini 
la-belle-epoque-di-nicolas-bedos.jpg

La Belle Époque

di Nicolas Bedos, Francia/2019, 110’
con Daniel Auteuil, Guillaume Canet, Doria Tillier
Premio César per migliore attrice non protagonista, migliore sceneggiatura originale e migliore scenografia

Daniel Auteuil è un disegnatore dal passato glorioso e dal presente incerto, senza lavoro e in crisi con la moglie Fanny Ardant. Invitato da un'agenzia specializzata nella messa in scena di epoche passate, sceglie di rivivere l'incontro con l'amore della sua vita nella Lione del 1974. Commedia romantica con una vena simil-fantascientifica, racconta con ironia e intelligenza il piacere della nostalgia e gioca in modo raffinato al confine tra realtà e finzione. Risultato, un Truman Show in cui la consapevolezza dell'inganno incrementa il piacere della messinscena.

Felix Pedro – Se solo si potesse immaginare

Serre dei Giardini Margherita
Proiezione
Proiezione
se solo si potesse immaginare.jpg

Regia di Paolo Muran [ITA, 2018, 60’]
Sarà presente Giorgio Comaschi, protagonista del film.

Una storia di oltre un secolo fa che diventa attuale poiché narra il tentativo dell’uomo di migliorare le proprie condizioni emigrando, andando alla ricerca di fortuna in altri paesi. Molti hanno compiuto e continuano a compiere la stessa impresa, in molti sono morti e in molti continuano a morire, solo pochi hanno avuto o hanno la fortuna di trovare quello che cercano. Se un uomo dell’Appennino modenese nato a metà dell’Ottocento che si chiama Felice Pedroni fugge dalla miseria, prende una nave per l’America, diventa Felix Pedro e nel 1902 in Alaska scopre l’oro in un torrente e fonda la città di Fairbanks, la storia prende subito i contorni del romanzo d’avventura.

Doc in Tour, rassegna che promuove la visione nelle sale cinematografiche della Regione di opere documentarie di nuova produzione arriva alle Serre.
4 appuntamenti nel mese di agosto alle Serre a cura di Kilowatt e Kinodromo.


Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Iskra Menarini

San Pietro in Casale
Borghi e Frazioni in Musica
Borghi e Frazioni in Musica
iskra.jpg

Un viaggio nell’anima è il concerto di Iskra Menarini che attraversa il suo mondo musicale, legato a ricordi del soul, della musica etnica, del pop, dell’elettronica fino alla lirica per arrivare poi al mondo di Lucio Dalla, ai suoi brani e le sue storie da raccontare.


Ingresso gratuito. È consigliata la prenotazione: cel. 3311081173 - e-mail: eventi@renogalliera.it. In caso di maltempo la serata verrà recuperata in data da destinarsi.

Storie sotto gli alberi

Biblioteca J. L. Borges
Biblioteca J.L. Borges: letture per bambine e bambini da 4 a 9 anni
Biblioteca J.L. Borges: letture per bambine e bambini da 4 a 9 anni
storie sotto gli alberi.jpg

Letture all'aria aperta a cura di Biblioteca Borges in collaborazione con CoopCulture.
Dal 7 luglio al 28 agosto, tutti i martedì alle ore 17 e tutti i venerdì alle ore 11 

ECCETTO LE DATE INCLUSE TRA 1 E 14 AGOSTO IN CUI LA BIBLIOTECA SARA’ CHIUSA 

Età 4- 9 anni, max. 5 bambini.
È richiesta l'iscrizione al n° 0512197770 o via mail.
Tutte le iniziative proposte dalle biblioteche nei Quartieri e rivolte a* più giovani QUI

A cielo aperto

Parco Oliviero Olivo e Giardino Santa Marta
11 agosto – 23 settembre 2020
11 agosto – 23 settembre 2020
A cielo aperto-BE.png

“A cielo aperto” è una rassegna di laboratori per le arti performative, dedicata agli abitanti del Quartiere Santo Stefano e di Bologna. Tra agosto e settembre, sette appuntamenti gratuiti animeranno il Giardino Santa Marta e il Parco Oliviero Olivo con performance, spettacoli e laboratori di arti circensi e danza urbana. Attraverso l’utilizzo delle cargo-bike di Salvaiciclisti e Leila Bologna le carovane di MUVet e Circo Sotto Sopra vi aspettano per pomeriggi di condivisione e (r)esistenza post-Covid!

I laboratori/spettacolo per adulti e bambini sono attenti alla mobilità sostenibile e all’ambiente, perché pensati a basso impatto, ma per sviluppare energia a propulsione umana, vicinanza e senso di comunità in un periodo di ripresa delle relazioni sociali e di prossimità.

Il programma prevede:

  • 11 agosto alle 18:00, al Parco Oliviero Olivo
    “Co-Lab 1” laboratorio/performance di danza aperto a tutti
    guidato dai coreografi Michal Mualem e Giannalberto De Filippis
    (MUVet)
  • 12 agosto alle 18:00, al Giardino Santa Marta, via Torleone 4/B
    “Augusto dove sei finito?” Spettacolo di clownerie, acrobatica, giocoleria ed equilibrismo
    (Circo Sotto Sopra)
  • 18 agosto alle 18:00
    Giardino Santa Marta, via Torleone 4/B
    “Up to you” laboratorio di danza con esito performativo guidato da Silvia Berti e Francesca Antonino
    (MUVet)
  • 21 agosto alle 18:00, al Parco Oliviero Olivo
    “Arriva il CicloCirco con Io Bianco, Tu Augusto!” performance circensi di comunità, per scoprire nuovi modi di stare insieme + laboratorio musicale e di arti circensi
    (Circo Sotto Sopra)
  • 15 settembre alle 17:30, al Parco Oliviero Olivo
    “Co-lab 2” laboratorio/performance di danza di comunità
    conducono Michal Mualem e Giannalberto De Filippis
    (MUVet)
  • 18 settembre alle 17:30, al Parco Oliviero Olivo
    “Arriva il CicloCirco con Teriblà!” performance circensi di comunità, per scoprire nuovi modi di stare insieme
    (Circo Sotto Sopra)
  • 23 settembre alle 17:30, al Giardino Santa Marta
    “La nonna al Circo!” spettacolo-laboratorio di acrobatica, giocoleria, equilibrismo e clownerie
    (Circo Sotto Sopra)

Gli eventi sono gratuiti, ma a prenotazione obbligatoria

per MUVet: info@muvet.org
per Circo Sotto Sopra: circosottosopra@gmail.com o 3280178208/3475985762

Take care of U

Piazza Rossini
visite guidate in zona universitaria
visite guidate in zona universitaria
PIazza Rossini-1-2.jpg

Programma visite guidate:

Martedì 18 agosto e  martedì 1 settembre
A passeggio con Rossini: personaggi illustri in Strada San Donato 

Bologna Tra aneddoti e curiosità parleremo di Rossini e degli altri musicisti che hanno varcato la porta del conservatorio e passeggiato lungo l’antica Strada san Donato fino al Teatro Comunale, luogo di eccellenza musicale. Chi avrà incontrato Rossini nelle sue passeggiate? scienziati e illustri personaggi, uomini e donne, della vicina università, ma anche studenti e goliardi in vena di “scherzi” irriverenti. 
 

Mercoledì 19 agosto e  martedì 15 settembre
Girovagando in Via Zamboni osserviamo i palazzi, i portici, le piazze 

Bologna Attraverso l’interazione e il gioco andiamo alla scoperta di una delle aree più belle della città, delle storie che la popolano e di alcuni personaggi famosi. 
Percorso destinato ai bambini, accompagnati dai genitori, di età compresa tra i 7 e i 12 anni. 
 

Martedì 25 agosto e martedì 22 settembre
Amori, congiure e delitti: le famiglie nobili in Strà San Donato 
Bologna Malvezzi Campeggi, Magnani Salem, Malvezzi de Medici, Poggi, sono solo alcune delle famiglie che per secoli si sono scontrate per ottenere favori e privilegi, ma anche per rendere i loro palazzi sontuosi e degni di ricevere visite di Papi e Re. Racconto intrigante tra storia e leggenda, aneddoti e curiosità dalle sfumature di un romanzo. 
 

Mercoledì 26 agosto e martedì 8 settembre
Ospiti alla Corte di Giovanni II Bentivoglio: una giornata tipo del 1492
Da piazza Rossini lungo il portico di San Giacomo, uno dei più belli del Rinascimento bolognese, fino a piazza Verdi dove sorgeva la Domus Magna, la residenza principesca della famiglia Bentivoglio, con tutte le pertinenze legate alla vita quotidiana del Principe e della sua corte: piazza, torre, scuderia, fornace. L’abbattimento del palazzo con il famoso “guasto” sancisce la fine di un’epoca di grande splendore e il conseguente ingresso nel periodo del dominio pontificio. 
 


 Visite guidate a cura di Confguide Confcommercio Bologna.
 

Per garantire la completa accessibilità la visita sarà accompagnata anche da un Interprete e Traduttore di Lingua dei Segni Italiana.
 

Tutte le attività sono gratuite a ingresso libero con posti limitati.
La registrazione dei partecipanti in Piazza Rossini a partire da mezz'ora prima dell'inizio della visita (le 18.30 per agosto e le 17.30 per le visite di settembre)

A caccia di storie

appuntamento al Museo Ebraico di Bologna
Racconti fuori e dentro il Museo Ebraico di Bologna | Visite guidate Estate 2020
Racconti fuori e dentro il Museo Ebraico di Bologna | Visite guidate Estate 2020
MEB-A caccia di storie.jpeg

Visite guidate Estate 2020

A CACCIA DI STORIE
Racconti fuori e dentro il Museo Ebraico di Bologna

Tutti i martedì sera di luglio e agosto alle ore 21 visite condotte alternativamente da Vincenza Maugeri (direttore MEB), Francesca Panozzo e Cesare Barbieri (staff Didattica MEB)

LUGLIO

• 7 luglio 2020
Stasera parlo io
con Vincenza Maugeri, direttore MEB
Pronti per partire? Facciamo una passeggiata con Vincenza Maugeri, conversando di oggetti, tradizioni, storie degli ebrei a Bologna e nel mondo.

• 14 luglio 2020
Le “bolle infami”
con Francesca Panozzo, staff Didattica MEB
Il percorso inizia dalle sale del Museo e prosegue per le vie dell’ex ghetto di Bologna sulla traccia degli eventi che portarono all’emanazione dei documenti papali di esclusione e infine di espulsione degli ebrei dalla città di Bologna nel Cinquecento, durante gli anni dello Stato Pontificio.

• 21 luglio 2020
Inciampi sulla strada. Storie di ebrei a Bologna in tempo di guerra
con Francesca Panozzo,staff Didattica MEB
Un lungo itinerario esterno interrotto da lapidi, memoriali e pietre d’inciampo accompagna il racconto delle vicende degli ebrei bolognesi - e di alcuni esponenti in particolare - durante gli ultimi tragici anni della seconda guerra mondiale.

• 28 luglio 2020
Sotto il segno di una nuova stella
con Francesca Panozzo, staff Didattica MEB
Visita guidata alla mostra “Sotto il segno di una nuova stella: la Brigata Ebraica e l’Aliyah Bet. 1944-1948”, esposta nelle sale del Museo Ebraico di Bologna.

AGOSTO

• 4 agosto 2020
Stasera parlo io
con Vincenza Maugeri, direttore MEB
Pronti per partire? Facciamo una passeggiata con Vincenza Maugeri, conversando di oggetti, tradizioni, storie degli ebrei a Bologna e nel mondo.

• 11 agosto 2020
Piccola introduzione all’ebraismo: dalla diaspora all’età dei ghetti
con Cesare Barbieri, staff Didattica MEB
Una visita guidata di introduzione alla storia dell’ebraismo all’interno del Museo Ebraico. L’affermazione di un’identità, la diaspora e la nascita delle comunità europee e mediterranee sono raccontate a partire dalle tradizioni ebraiche, dagli usi e dalle prime divisioni religiose, fino ad arrivare, nel XVI secolo, alla segregazione forzata delle comunità italiane con la creazione dei ghetti ebraici.

• 18 agosto 2020
La comunità ebraica di Bologna: segni e impronte nelle vie del centro
con Cesare Barbieri, staff Didattica MEB
L’arrivo dei primi ebrei e la costituzione di una comunità ebraica sono raccontati in un percorso che si dirama per le vie del centro della città. Passando per la creazione del ghetto nel Cinquecento, la narrazione approda all’emancipazione del XIX secolo, rincorrendo presenze passate e segni ancora intatti per Bologna.

• 25 agosto 2020
Il vecchio ghetto ebraico di Bologna: una passeggiata nel passato
con Cesare Barbieri, staff Didattica MEB
Passeggiando per le vie della zona dell’ex-ghetto ebraico, nel centro di Bologna, ripercorreremo la storia della creazione del «serraglio» degli ebrei. Voluta da Paolo IV nel 1555 e realizzata solo anni dopo, la segregazione limitò anche a Bologna la vita sociale e quotidiana della comunità ebraica.



INFORMAZIONI

  • ore 21.00 appuntamento al Museo Ebraico di Bologna | via Valdonica 1/5
  • numero massimo di partecipanti: 15
  • prenotazione obbligatoria: biglietto € 7,00 acquistabile on line tramite il link museoebraicobo.it/biglietteria-e-orari
  • la visita si svolge con radioguide; gli auricolari sono sanificati, ma chi lo desidera può utilizzare i propri
  • eventuali posti liberi saranno messi in vendita la sera stessa della vista guidata presso la biglietteria del MEB
  • contatti: tel. 051/2911280 - 656 9003 | info@museoebraicobo.it . Coordinamento Caterina Quareni

Il Teatro Romano e non solo

Ritrovo via dell'Indipendenza 8
visita guidata a cura di G.a.i.a. eventi
visita guidata a cura di G.a.i.a. eventi
teatro1.jpg

Passeggiando lungo le strade che un tempo furono luogo di uno straordinario municipio romano, ricostruendo insieme come doveva essere Bologna duemila anni fa. Scendendo al livello di Bononia potremo accedere ad alcuni scavi archeologici proprio al livello delle cantine cinquecentesche dove si nasconde un'intera città. La visita procederà verso il teatro Romano riaperto da pochissimi mesi. In esclusiva visiteremo i ruderi del teatro in muratura più antico del mondo romano accompagnati da una esperta archeologa. Alla fine della visita guidata ci si rinfrescherà con una bevanda fredda e qualche stuzzichino perchè si sa, dopo tanta calura ... è meglio berci sopra.

In collaborazione con il Teatro Romano di Bologna

 Costo: € 20 comprensivi di accessi, radioguide, visita e brindisi finale

La visita guidata deve essere prenotata a info@guidegaiabologna.it oppure allo 0519911923

Guida Giada Ravezzi

Stelle a San Luca

Partenza da Piazza Malpighi
visita guidata a cura di City Red Bus
visita guidata a cura di City Red Bus
Stelle a S luca 2020_part_1.jpg

Stelle a San Luca  (disponibile solo in italiano)

In collaborazione con la Basilica di San Luca, saliremo sul Colle della Guardia per una suggestiva “guida al cielo” accompagnati da un professore di Astronomia, sperando di cogliere qualche stella cadente nella settimana più attesa dell’anno. Per l’occasione una parte delle luci del Santuario verranno spente; inoltre ogni sera ci farà compagnia un buon gelato.


18 agosto : Partenza Piazza Malpighi h21 – rientro previsto h23.30 stesso luogo

*Prezzo euro 18 intero – 10 ridotto fino a 12 anni e disabili*

I Bentivoglio: le origini

Ritrovo sotto alla Fontana del Nettuno, lato Palazzo Comunale
Visita guidata a cura di Didasco
Visita guidata a cura di Didasco
Bentivoglio-1.jpg

Dai leggendari natali, magnifici mecenati, assetati di potere, di gloria e di signoria: chi sono?
I Bentivoglio!
Una passeggiata alla scoperta delle origini e della faticosa scalata al successo di una delle famiglie che più hanno lasciato il segno nella storia di Bologna


PROTOCOLLI DI SICUREZZA PER PARTECIPARE ALLA VISITA leggi qui

L’Associazione chiede un contributo di 12€ per adulti e 7€ per bambini (fino a 12 anni)

La visita si terrà anche in caso di maltempo. Minimo 10 partecipanti.

Prenotazione obbligatoria al numero 348 1431230 (pomeriggio e sera).

Iniziativa rivolta esclusivamente ai soci. Sarà possibile associarsi al momento della visita guidata compilando l’apposito modulo e ricevendo la tessera (da presentare alle visite successive). La quota associativa è di 10€ e la prima visita guidata è in omaggio

No events