Impronte

Call per giovani artisti | Domande di partecipazione fino al 30 agosto 2020
Logo-Impronte_def.jpg

L’epidemia di Covid-19 che il mondo sta affrontando ha fatto emergere in modo inequivocabile riflessioni sull’uomo, sulla fragilità della sua condizione esistenziale e sul rapporto con la natura. Per chi si occupa di arte queste istanze non possono essere ignorate, a maggior ragione se la vocazione di un museo è quella di intercettare le urgenze emotive della contemporaneità offrendo una riflessione. 

Negli intenti del suo fondatore, la Raccolta Lercaro nasce per questo: favorire la crescita umana e spirituale attraverso i linguaggi propri dell’arte per permettere a chi si alimenta delle sue riflessioni di lasciare “impronte” di senso attorno a sé. Per questa ragione la Raccolta Lercaro ha deciso di riconvertire la programmazione prevista per i prossimi mesi per mettere a disposizione di tre giovani artisti alcuni dei propri spazi espositivi da trasformare in ateliers.

Dalla vicinanza con il Nuovo Forno del Pane attivo presso il MAMbo-Museo d’Arte Moderna di Bologna nasce il progetto IMPRONTE: uno spazio creativo che vuole diventare terreno di incontro e di dialogo sulle tematiche del sacro inteso come interrogativo di senso sull’esistenza.


Il bando è rivolto a giovani artisti under 30, iscritti o diplomati presso Accademie e Scuole d’Arte italiane o comunque professionisti, su libera candidatura. La selezione individuerà 3 partecipanti che saranno chiamati a realizzare un’opera originale sul tema "Libertà e responsabilità. L’uomo di fronte alle sfide della vita", attraverso i linguaggi e i materiali contemporanei a ciascuno più consoni (scultura, pittura, grafica, video-art…).

Le domande di partecipazione vengono raccolte dal 1 giugno al 30 agosto 2020.

PER TUTTI I DETTAGLI LEGGI IL BANDO E SCARICA IL MODULO DI ISCRIZIONE