Normal

Teatri di Vita
(Italia/Svezia 2019, 70’) regia Adele Tulli
(Italia/Svezia 2019, 70’) regia Adele Tulli
normal.jpeg

Donne che fanno ginnastica pre-parto in piscina, bambine che si fanno i buchi alle orecchie, ragazzi alle prese con le gare di motociclismo, neo sposi in posa per l’album delle nozze: tutto molto ordinario, ma cosa è “normale”? In questo documentario Adele Tulli confeziona un ricco collage di scene di vita quotidiana dall’infanzia all’età adulta, alla scoperta della costruzione delle dinamiche di genere nell’Italia di oggi. Normal è lo spiazzante racconto di una società che attribuisce sempre più importanza al corpo e al suo specifico linguaggio, insistendo su una logica binaria che contrappone nettamente maschile e femminile e cercando in ogni modo possibile di limitare le potenziali contaminazioni fra i due universi. Quel che ne esce è un l’audace riflessione su come il genere definisca e influenzi azioni, caratterizzazioni, gusti e desideri di ognuno di noi, nessuno escluso. Un caleidoscopio di situazioni di volta in volta curiose, tenere, grottesche, misteriose, legate dal racconto di quella che siamo soliti chiamare normalità, mostrata però da angoli e visuali spiazzanti.

Un documentario fuori dagli schemi, originale e visivamente audace, presentato al Festival di Berlino, che la rivista “Wired” ha inserito nella top ten dei 10 film migliori del 2019 a livello internazionale.