Mutoid waste night | libri, live e film

Frida nel Parco
Andy Kamikaze in concerto | Che cosa fantastica! / (Around) Frida nel Parco
Andy Kamikaze in concerto | Che cosa fantastica! / (Around) Frida nel Parco
26 sett_mutoid-waste-night.jpeg

“Che cosa fantastica!” e Libreria Modo Infoshop presentano la Mutoid waste night. La giornata dedicata all’esperienza della Motoid waste company inizia alle 19.30 con la presentazione del libro “Mutate or die” di Rote Zora (agenzia x - 2020) e l’intervento di Marco Philopat, in collaborazione con la Libreria Modo Infoshop di via Mascarella.

Il gruppo Mutoid Waste Company nasce nella Londra thatcheriana dall’incontro di artisti, attivisti e meccanici per creare sculture ad alto contenuto distopico, recuperando materiale di scarto. Con le loro performance hanno anticipato e influenzato la cultura rave e molte delle pratiche sociali che si sono opposte al grande business delle multinazionali dell’intrattenimento. Fin dall’inizio hanno scelto di vivere in comunità all’interno di edifici e capannoni dismessi o costruendo villaggi a impatto zero nelle zone abbandonate, come Mutonia a Santarcangelo di Romagna, convertendo camion, bus e furgoni in case sempre in movimento. Nel loro trentennale cammino sui terreni fertili dell’underground hanno raggiunto ogni angolo del mondo, gettando i semi del suffisso oide per sottolineare il concetto di mutazione al quadrato, un’originale utopia che non tollera alcuna separazione tra vita e arte e che ha come simbolo il riutilizzo creativo del rifiuto, in alternativa ai banali modelli della società dei consumi. Mutate or die ripercorre le principali tappe del loro viaggio attraverso una moltitudine di testimonianze orali, un racconto dettagliato della loro storia alla ricerca di un immaginario ribelle ed ecosostenibile. Un vero e proprio antidoto a un futuro postapocalittico che sembra destinato a generare nuove diseguaglianze e ingiustizie e che perciò necessita di essere cambiato nel qui e ora del presente.


A seguire, dalle 20.30:

Andy Kamikaze in concerto (Uk), psyco billy rock.

Cantante, chitarrista e compositore scozzese, Andy Kamikaze è membro della Motoid waste company e risiede a Santarcangelo di Romagna (Rn).

“Dopo tanti anni di splatterpornobilly con gli Spamabily Borghetti; 10 anni ormonizzando con gli Hormonauts, Andy ha capito che la sua è una missione senza ritorno ... Lui è un Rock'n'Roll KAMIKAZE . In effetti la sua nuova band si chiama – aspettate - Rock'n'Roll Kamikazes! Anime gemelli dell' inferno legato insieme da un missione di rhythmjism'n'boozeblues* Alimentato solo dalla forza kinetica di due piccole virgole che hanno cambiato la storia del mondo. Einstein aveva totalmente sottovalutato la Teoria Virgolata! Per esempio-Rhythm'n'Blues / Rock'n'Roll / Jump'n'Jive / Country'n'Western / Fish'n'Chips / ecc..ecc ...La lista è senza fine...ma anche a fine è senza lista-si paga per uscire! Andy fa anche il solista portando in giro per il mondo il suo misterioso Semi-Acoustic Suitcase (!) di musica in un missione per convertire tutti voi uomini e donne in Boys'n'Girls! Una chiacchierata musicale che varia da Lightning Hopkins a Lux Interior, puntuata e virgolata dalla valigia/gran-cassa. La voce distorta dal Green Bullet e chitarra tagliente che ringhia da un ampli Danelectro- Lo Fi e Lowdown!”.


Alle ore 22.30 proiezione di “Declassified The Mutoid Waste Files”, un film di Uli Happe.

“Nell'estate del 1989 ho conosciuto la Mutoid Waste Company nel Görlitzer Park, che all'epoca era una terra desolata, a Berlino. Ho filmato qualcosa con loro e ho suggerito loro di fare un documentario. Ho comprato una nuova videocamera, che era di ottima qualità per l'epoca, e ho accompagnato il gruppo prevalentemente britannico nel tour in Europa. Fino al 1994 ho girato con loro in Olanda, Spagna, Francia, Italia, Cecoslovacchia e infine di nuovo a Berlino. Circa 80 ore di materiale sono state raccolte. Il film finito stato presentato in anteprima quasi 30 anni dopo a Londra al Portobello Film Festival (ed è stato nominato come migliore di 600 film). Nel corso delle riprese ho potuto girare in esclusiva, sono diventato parte del gruppo e sono nate amicizie che continuano ancora oggi”. Uli Happe



www.facebook.com/Frida-nel-Parco