Bologna Estate viaggia con Il Treno del Ricomincio

Un progetto di arte comunitaria con atelier artistici partecipati da associazioni, gruppi  e cittadini
Il treno del Ricomincio Cantieri Meticci.jpeg

Il Treno del Ricomincio è un progetto di arte comunitaria a cura dell’associazione Cantieri Meticci nell’ambito del cartellone Bologna Estate 2020 promosso e coordinato dal Comune di Bologna. 

L’opera è composta da tre vagoni che attendono di essere riempiti di storie, manufatti artistici, oggetti quotidiani e pensieri “in valigia”. 

Installato nel Giardino Europa Unita di via Faenza al quartiere Savena, il primo vagone sarà co-costruito nel corso dei giorni e grazie al contributo di tutti.

Il giardino si trasformerà in un atelier artistico partecipato per realizzare Il treno del ricomincio, con inaugurazione prevista sabato 25 luglio, con una grande azione collettiva rituale, una “ripartenza congiunta” in cui le diverse generazioni e le diverse componenti della nostra città simbolicamente si incontreranno come comunità di destino.

Il Treno del Ricomincio è parte di una riflessione artistica sulla città che Cantieri Meticci porta avanti ormai da anni, e che ha visto l’associazione impegnata in laboratori comunitari, performance teatrali site-specific e azioni installative realizzate con il coinvolgimento di tutta la cittadinanza.

Anche questo nuovo intervento nasce con lo scopo di dare un significato inedito a scorci urbani periferici, convertendoli in “piazza”, ovvero luogo di confronto e di incontro, rispondendo all’esigenza profonda di cittadine e cittadini di tornare a popolare spazi a lungo negati.
Ed ecco che il viaggio del Treno del Ricomincio è strumento di riflessione ed elaborazione collettiva, luogo di laboratorio in cui creare insieme wunderkammer, delle meraviglie quotidiane, in cui riporre ciò che abbiamo deciso di proteggere, curare, coltivare, come le infinite possibilità di essere comunità - nonostante la distanza - che i mesi trascorsi ci hanno mostrato.

Dalla fine di agosto il Treno del Ricomincio inizia il suo viaggio nei quartieri di Bologna e si trasferisce al Villaggio INA di Borgo Panigale.

La costruzione del Treno del Ricomincio è realizzata attraverso il finanziamento dei fondi europei UIA01-047 SALUS W SPACE mentre il laboratorio e le attività culturali sono finanziati dai fondi PON METRO 14-20 – OI Comune di Bologna - Asse 3 – Progetto BO3.3.1d1 – CUP F32G19001370004

Scopri tutti gli eventi de Il treno del ricomincio