Il volo del colibrì. Storie di immaginazione civica dalle case di Bologna

Il programma di social tv in streaming sulla pagina Fb della Fondazione per l’Innovazione Urbana e su Radio Bologna Uno. Rivedi le puntate passate!
VOLO COLIBRI - SCHERMATA VIDEO.png

Dallo scorso giovedì 9 aprile ogni martedì e giovedì arriva nelle case dei bolognesi “Il volo del colibrì”: un nuovo programma di social tv in streaming a cura del dipartimento Cultura e promozione della città del Comune di Bologna e Fondazione per l’Innovazione Urbana, in collaborazione con Radio Bologna Uno.

Ideata per sostenere il sistema sociale e sanitario cittadino durante l’emergenza coronavirus, la trasmissione web e radio promuove raccolte fondi solidali dedicate alla popolazione bolognese e agli ospedali Sant’Orsola, Maggiore e Bellaria ospitando in diretta sia personaggi famosi sia gente comune, tutti rigorosamente collegati via internet dalla propria abitazione.

Questo progetto è dedicato anche a tutte le persone che lavorano negli ospedali. La città è accanto a loro: è una città che li aiuta e che partecipa, stando a casa o svolgendo attività di volontariato.

Sarà quindi l’occasione anche per informare medici, infermieri e il mondo sanitario in ascolto delle opportunità e dei servizi a loro disposizione come quelli proposti dalla Fondazione Sant'Orsola.

Il format racconta storie comuni di adattamento, lavoro, solidarietà.

Storie quotidiane che descrivono come la nostra città sta reagendo all’emergenza.

Prevede che esponenti del mondo della cultura, dello sport e dell’associazionismo insieme a medici, infermieri, artigiani, studenti, pensionati e altre figure dialoghino tra loro e con gli ascoltatori, per confrontarsi, scambiarsi consigli e indicazioni per essere utili e intrattenersi con musica, letture e storie di vita quotidiana. Verranno condivise informazioni di servizio sull’emergenza e buone pratiche.

Vogliamo raccontare i sentimenti e le emozioni - dichiara l’assessore alla Cultura e all’Immaginazione civica Matteo Lepore - un progetto per essere al fianco di chi lavora nell’emergenza e offrire un punto di ascolto rivolto ai bolognesi. Il Volo del colibrì permetterà di raccontare la forza con la quale Bologna sta affrontando questa drammatica crisi restando unita nonostante il distanziamento, attraverso il senso civico e la partecipazione individuale di tanti”.

In un mix di informazioni di servizio e intrattenimento, cuore della trasmissione saranno soprattutto le storie delle tante persone che si stanno prodigando per fronteggiare questo periodo così difficile. Ci saranno operatori dei reparti ospedalieri, ma anche imprese, esercenti, associazioni e singoli donatori che si mobilitano per aiutare chi ha bisogno in modi diversi, spesso inediti e creativi. 

Alle storie straordinarie di solidarietà e resilienza di questi “lottatori” della speranza quotidiana, è dedicato il titolo della trasmissione “Il volo del colibrì” che si rifà alla bellissima fiaba africana, citata e condivisa da molti in questi giorni per invitare ognuno a contribuire al bene comune facendo la propria parte. 

Il progetto nasce in continuità con l’Osservatorio emergenza Coronavirus avviato dalla Fondazione per l’Innovazione Urbana con l’obiettivo di creare uno spazio stabile di riflessione sull'oggi e sul futuro, in un momento che ci porta a fare i conti con uno scenario del tutto nuovo e inaspettato, dando voce ai cittadini, alle cittadine e alle varie comunità bolognesi in un vero e proprio racconto della città sulla città. 

La trasmissione, della durata di circa 40 minuti, sarà disponibile in streaming sulla pagina Facebook della Fondazione per l’Innovazione Urbana ogni martedì e giovedì alle ore 16 e verrà trasmessa in replica da Radio Bologna Uno (FM 89.800) la mattina successiva alle 12.

La conduzione della trasmissione è curata dai giornalisti Silvia Santachiara e Manfredi Campione.

Il volo del colibrì è un programma sulla città e della città e per questo si apre alla possibilità di essere trasmesso in crossposting sulle pagine Facebook di altre organizzazioni e realtà di Bologna interessate. 
Per informazioni è necessario scrivere a: cultura@comune.bologna.it 

Raccolta fondi: come donare


» Rivedi le puntate del Volo del colibrì sulla pagina Facebook di Fondazione per l’innovazione urbana:

Una chiacchierata sull’oggi e sul futuro prossimo a partire dagli articoli 1 e 9 della Costituzione italiana che recitano: “L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro” e “La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura ***Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione”.

Ospiti in trasmissione:


La fiaba del colibrì

Una fiaba africana narra che un giorno, bruciando la foresta, tutti gli animali si misero a fuggire, compreso il leone. Solo un colibrì volò intrepido verso l'incendio.
Così il leone, il re della foresta, chiese al piccolo volatile perchè si stesse dirigendo con tanta alacrità verso il luogo in cui tutto stava bruciando, e il colibrì rispose che andava là proprio per questo, per spegnere l'incendio. Ma è impossibile domare fiamme così vaste con la goccia che porti nel becco  - gli fece notare il leone - e il colibrì rispose: io faccio la mia parte.

  • Prima puntata (9 aprile 2020) Ospiti della puntata di apertura il regista Pupi Avati e MartinaGrimaldi, una delle atlete bolognesi più rappresentative.
  • Seconda puntata (14 aprile 2020) Ospiti Claudio Fenucci - amministratore delegatoBologna Fc 1909, Paolo Martinelli – docente e presidente di Archilabò e Alessandro Arcidiacono, presidente e socio fondatore Bimbo Tu Onlus.
  • Terza puntata (16 aprile 2020) Ospiti Eva Tonveronachi e Dababneh Hussam – medici Ospedale Sant’Orsola, Luca Rosini – Giornalista, regista e conduttore e Simone Cristicchi – cantautore, attore teatrale e scrittore.
  • Puntata speciale per il 75° anniversario della Liberazione di Bologna (21 aprile 2020) Sono intervenuti l’assessore alla cultura e promozione della città Matteo Lepore, Gad Lerner - giornalista ed autore di “Noi, Partigiani”, Anna Cocchi – presidente ANPI Bologna e di Gian Luca Farinelli – direttore di Cineteca Bologna che ha dialogato con Paolo Soglia Lorenzo Stanzani, autori e registi del film The Forgotten Front - La Resistenza a BolognaValentina Cuppi, sindaca di Marzabotto.
  • Quarta puntata (21 aprile 2020) Ospiti: Giorgio Comaschi – giornalista, conduttore tv e attore comico, Angelica Perelli – studentessa di scienze dell'educazione, con la passione per la danza, è danza-terapeuta, insegnante di dancewell e di danceability, Stefano Cipressi – atleta Olimpico, Marcello Beda – atleta del Canoa Club Bologna. Contributo video di Stefano Mancinelli, capitano Fortitudo Pallacanestro.
  • Quinta puntata (23 aprile 2020) Ospiti Antonella Gramantieri – Coordinatore infermieristico Terapia intensiva polivalente e trapianti e chirurgia trapianti dell’Ospedale Sant’Orsola, Max Cavallari – fotografo documentarista, Federico Taddia –  giornalista, scrittore e autore televisivo.
  • Sesta puntata (28 aprile 2020) Ospiti Roberto Morgantini – fondatore di Cucine popolari Bologna, Leopoldo Cavalli – imprenditore bolognese titolare di Fonoprint, storico studio di registrazione e post produzione audio e video, Andrea Mingardi – popolare e amato cantautore bolognese.
  • Settima puntata (30 aprile 2020) Ospiti Silvia Avallone – scrittrice e poetessa, Bruno Tognolini – poeta, scrittore per bambini e autore televisivo, Giorgio Santangelo – socio fondatore della libreria La Confraternita dell’Uva, Emilio Marrese – vice caporedattore di Repubblica, documentarista, sceneggiatore e speaker radiofonico.
  • Puntata speciale per la Festa dei Lavoratori (1 maggio 2020) – programma completo
  • Ottava puntata (5 maggio 2020) Ospiti Riccardo Marchesini - autore e regista, Daniela Di Luca – coordinatrice della Terapia intensiva del Padiglione 25 dell’Ospedale Sant’Orsola di Bologna, Roberto Red Sox – tassista bolognese dai calzetti rossi. 
  • Nona puntata (7 maggio 2020) Ospiti Alessandro Scillitani – regista e autore di documentari, fondatore di Artemide FIlm, Federico Aicardi – musicista. Una laurea in farmacia ma soprattutto una vocazione per il cantautorato colto, Venusye Nyongabo – atleta medaglia d’oro nei 5000 metri alle Olimpiadi di Atlanta.
  • Speciale Festa dell'Europa (12 maggio 2020) Ospiti Antonio Parenti – Capo della sezione Affari economici, commercio e sviluppo della delegazione dell'UE presso le Nazioni Unite, ​Francesco Tarantino – Presidente You-Net Bologna, Associazione nata nel 2010 attiva nell'ambito della mobilità internazionale dei giovani, Giorgia Olivieri – come giornalista freelance ha seguito come inviata varie edizioni del festival di Sanremo e dell’Eurovision Song Contest, Manuele Fior  – architetto, illustratore e fumettista italiano trasferito a Parigi.
  • Decima puntata (14 maggio 2020) Ospiti Luca Gamberini - poeta e ideatore della performance POESIAESPRESSA, Maria Caterina Bombarda - giornalista, caporedattrice e conduttrice radiofonica, insieme a Francesca Candioli, del programma per il carcere e la cittadinanza “Liberi dentro – Eduradio”, Stefania Armati - docente CPIA (Centro Per l’Istruzione degli Adulti) nella sede carceraria presso la Casa Circondariale “Rocco d’Amato” di Bologna, Marco Zanardi - ideatore e cofondatore del gruppo Orea Malià, Chiara Faini - responsabile progetti culturali di Fondazione per l’Innovazione Urbana
  • Undicesima puntata (19 maggio 2020) Ospiti Sergio Venturi – medico gastroenterologo. Dal 2015 al 2020 Assessore alle politiche per la salute della Regione ER e fino al 9 maggio scorso è stato Commissario ad acta per la gestione dell’emergenza Coronavirus in Emilia-Romagna, Serena Rossi (alias la Sere) –  con un libro sempre in borsa, ora è una lettrice molto selettiva che scrive di libri sul suo blog (laserelegge.it) e ama leggere ad alta voce per amici e sconosciuti, Virginia Guastella – compositrice e pianista di formazione accademica.
  • Dodicesima puntata (21 maggio) Ospiti Antonio Bagnoli – direttore di Edizioni Pendragon, casa editrice bolognese nata nel 1994, che presenta l'antologia di racconti #iostoacasa, Anna Ferraro – direttrice di Fruit Exhibition, il market internazionale dell'editoria d'arte indipendente, Patrizio Roversi –  giornalista e conduttore televisivo, ha condotto programmi TV quali Turistipercaso su Rai3 e Linea Verde su Rai1. 
  • Tredicesima puntata (26 maggio) Ospiti  Syusy Blady – autrice e conduttrice tv, protagonista delle trasmissioni Turisti per caso, Velisti per caso, In viaggio con mia figlia, Mirca Buttazzi – insegnante di filosofia e scienze umane al Liceo Sabin di Bologna, Alessandra Vietina – partecipante di GRU.L.Le,  Gruppo di lettura dedicato alla letteratura LGBT, Gianluca Albertini – libreria Igor Bologna
  • Quattordicesima puntata (28 maggio) Ospiti Stefano Vezzani – direttore progetti della Fondazione Policlinico Sant'Orsola, Elio Jovine – direttore del Dipartimento chirurgico azienda Usl Bologna e direttore chirurgia interaziendale Ausl Bologna e Ausl Imola. E’ uno dei componenti di Doctor Life, originale gruppo musicale bolognese, scoperto da Lucio Dalla: sei medici e un "paziente" che hanno pensato di unire passione, professione, parole e musica per fare promozione della salute, Giuseppe Cervino –  psichiatra  spazio giovani azienda usl di Bologna. E’ uno dei componenti di Doctor Life, Andrea Romeo – fondatore e presidente onorario di Biografilm e general manager di I Wonder Pictures, Leena Pasanen – direttore del Biografilm Festival.
  • Speciale Festa della Repubblica (2 giugno) Ospiti Luca Alessandrini – storico, Moussa Molla, nativo del Benin, in Italia dal 2015, Roberto Martorelli – storico dell'arte, Museo civico del Risorgimento - Certosa di Bologna, Gloria Giovannini – studentessa classe 5ssu del Liceo Sabin Bologna​, Marta Cuscunà – regista di “Chi vuol essere repubblicano?”, quiz online promosso da Emilia Romagna Teatro Fondazione nell’ambito del calendario di iniziative proposte durante la pandemia per celebrare le ricorrenze civili in un periodo di fragilità e di necessaria ricostruzione del Paese.
  • Quindicesima puntata (4 giugno) Ospiti Valeria Moschet – blogger professionista, lavora nel campo della comunicazione e social media marketing come freelance, Samanta Musarò – socia di Kilowatt, responsabile dell’area Edu e project manager per l’area Consulting, in particolare per i progetti legati all’inclusione sociale e allo sviluppo di comunità, Vincenzo Cappelletti – ristoratore bolognese e socio fondatore di Cantina Bentivoglio.