Paradise Now + The Brig

Cinema Lumière
scintille ciclo filmico a cura di Motus | cinema e video per il Living Theatre a cura di Cristina Valenti
scintille ciclo filmico a cura di Motus | cinema e video per il Living Theatre a cura di Cristina Valenti
paradvd_sm.jpg

Paradise Now a film by Marty Topp (1969) (46’)
a seguire 
The Brig (1964) di Jonas Mekas, Judith Malina e Adolfas Mekas (68’) 

Paradise Now debuttò il 24 luglio 1968 al Festival di Avignone. Il 26 luglio si svolse la terza e ultima replica dello spettacolo, che fu interrotto il giorno seguente da un’ordinanza che ne vietava la prosecuzione «per la tutela dell’ordine pubblico» e ne proibiva ogni rappresentazione gratuita all’aperto. La compagnia si rifiutò di sostituire lo spettacolo e il 28 luglio Julian Beck annunciò pubblicamente il ritiro del Living Theatre da Avignone. In seguito lo spettacolo fu presentato in Europa e negli Stati Uniti, fino al gennaio 1970. Molte rappresentazioni furono interrotte dalle forze dell’ordine.

“Il bellissimo film di Marty Topp Paradise Now rivela come le teorie del cambiamento rivoluzionario e l’esperienza della liberazione sessuale non siano percorsi separati verso la bella rivoluzione anarchica non violenta. Praticati insieme, essi costituiscono un’unica spinta, che comprende sia l’azione politica sia la gioia sensuale, che porta al paradiso terrestre sognato.” (Judith Malina)

Nel 1963 anche The Brig, dedicato ai Marines e alla rigidità della struttura militaresca, viene sospeso e il Teatro della Quattordicesima Strada chiuso. Di notte, Jonas Mekas si introduce con gli attori nell’edificio sequestrato e filma lo spettacolo con un equipaggiamento di fortuna in poche ore.

Incontro con Enrico Casagrande, Daniela Nicolò (Motus) e Cristina Valenti (Università di Bologna)