Phresoul feat. Lndfk

Parco della Montagnola – Area palco
Phresoul.jpg

Phresoul è un trio nato dall’incontro tra David (basso) e l’inglese Charlie Stacey (tastiere), musicista cresciuto nella stessa generazione di Moses Boyd, Joe Armon Jones, Femi Koleoso e Yussef Dayes (Yussef Kamaal), col quale ha condiviso un tour europeo lo scorso anno. A completare il triangolo c’è un altro giovane talento: Enrico Truzzi (batteria). I tre si muovono liberamente sull’asse che parte da ‘Bitches Brew’ di Miles Davis e attraversa il tempo fino alla visione di Flying Lotus, trascinando con sé le meraviglie della sperimentazione e la ricerca del groove, in mezzo secolo di musiche afroamericane. Il primo album firmato Phresoul è uscito ad aprile su Hyperjazz.
LNDFK è una cantante e songwriter, figlia di due diverse culture, madre italiana e padre arabo, cresciuta a Napoli. Il precoce distacco con il padre, con il Sahara, la sua terra d’origine e le sue tradizioni ha contribuito ad alimentare il desiderio di ritrovare, attraverso l’arte, un aggancio alle proprie radici. La sua musica subisce l’influenza del jazz, del neo-soul e dell’hip-hop, il tutto filtrato tramite il suo bagaglio di esperienze e la sua sensibilità.