pubbliCITTÀ_lost&found 1980-2020. Memorie private e collettive 40 anni dopo

luoghi vari in città
percorso di arte diffusa | Art City Segnala
percorso di arte diffusa | Art City Segnala
2020-01-13_144557.jpg

Percorso di arte diffusa in collaborazione con Tper.
Installazioni a cura di Serendippo.

<pubbliCITTÀ_lost&found> è un percorso che attraversa strade, piazze e interni bolognesi, pubblici e privati. È il risultato di un lavoro iniziato da Serendippo nel 2008 che tenta di stabilire un rapporto capillare tra arte contemporanea e luogo/città, tra luogo/ città e cittadini, tra spazi pubblici e privati, tra esterno e interno.

Il tema di <pubbliCITTÀ> del 2020 sono i fatti accaduti nel 1980 in Italia e il loro ruolo nella costruzione di una memoria storica collettiva: per questo Serendippo ha lanciato una call for artists i cui esiti sono 6 esposizioni, che saranno visibili dal 19 al 31 gennaio sulle pensiline Tper delle Linee 27-28 e 37, e due performance che saranno realizzate nella primavera 2020.

A quarant’anni dagli accadimenti, la memoria tende a farsi labile perché scompaiono protagonisti, testimoni e vittime. Tuttavia è la memoria stessa che si erige, testimonianza a ricordo, sottraendosi all’oblio. Più ci sforziamo di dimenticare e più l’influsso di ciò che scompare ci domina.
Il 1980 è stato un anno particolarmente complesso per l’Italia: è stato l’inizio di una profonda trasformazione politica, economica, sociale e di costume. La crisi della Fiat a Torino, la chiusura della borsa a Milano, la svalutazione della lira, il terrorismo, la strage del 2 Agosto, le infiltrazioni mafiose e massoniche nello stato, la nascita della televisione commerciale, il terremoto dell’Irpinia, la nascita di Legambiente, l’entrata in funzione del Servizio Sanitario Nazionale, la nascita delle prime etichette discografiche indipendenti, la presentazione del progetto di legge di iniziativa popolare contro la violenza sessuale.
“Più ci sforziamo di dimenticare e più l’influsso di ciò che scompare ci domina” (Hannah Arendt, La morale della storia, 1946).

Gli artisti selezionati hanno elaborato uno o più eventi accaduti nel 1980 e li hanno resi “contemporaneo”:

  • Letizia Calori (Calori & Maillard): Clash city rockers - installazione (pensiline Tper linea 27)
  • Beatrice Caruso: Est/Ovest (2 Agosto 1980) - installazione (vicolo de’ Facchini 2/2)
  • Silvia Cicconi: Memorie Di menti care - fotografia (Matta e Goldoni via delle Moline 1/c)
  • dresscodeguru lab: Uno squarcio su Bologna - collage fotografico (pensiline Tper Stazione Centrale)
  • Hazkj: fRammenti - illustrazione (pensiline Tper Stazione Centrale)
  • Ambidestrismo Amorale: 2 agosto - fotomontaggio (luoghi vari)

Percorso linee Tper linee 27, 28 e 37, biglietteria piazza della Costituzione, Piazza dell'VIII agosto, Piazza IV Novembre, ex biglietteria Tper via Rizzoli 4

Ingresso libero