resiDANZE di primavera

Teatri di Vita
15 – 27  giugno 2020
residenze.jpg

Si riaprono i teatri e a Bologna si ricomincia dalla danza con la quarta edizione delle “resiDANZE di primavera”: quattro compagnie in residenza artistica presenteranno i loro studi, insieme a due compagnie ospiti, mentre l’inaugurazione, esattamente il 15 giugno (giorno di riapertura dei teatri in Italia) sarà simbolicamente nel nome di Pina Bausch, nell’80esimo anniversario della nascita, e della sua “Nelken-Line”, che attraverserà Bologna per oltre 4 chilometri come happening urbano di riappropriazione artistica della città dopo i mesi del lockdown e dei divieti. Al termine della camminata, a cui parteciperanno artisti, spettatori e cittadini, andrà in scena uno spettacolo sul labirinto a cura del Laboratorio di Teatri di Vita, e a seguire sarà riproposto il film di Wim Wenders “Pina”.

Nei due weekend successivi (19-20 e 26-27 giugno), accanto agli spettacoli di Paola Bianchi e di Carlo Massari / C&C Company, sarà possibile assistere ai primi studi dei nuovi spettacoli di Daniele Ninarello con le canzoni live di Cristina Donà, e inoltre di Bambula Project, Cie Essevesse e Sara Marasso con Stefano Risso.

Tutto avverrà negli spazi all’aperto del Parco dei Pini e di Teatri di Vita (via Emilia Ponente 485, Bologna tel. 333.4666333) con le distanze e le norme di sicurezza garantite dal filo di Arianna che delimiterà spazi e percorsi, in una vera e propria “estate appesa a un filo”, che proseguirà dal 2 luglio con il festival “Cuore d’Italia”.

La rassegna “resiDANZE di primavera” rientra nel progetto interregionale di Residenze Artistiche – Artisti nel territorio, realizzato da Teatri di Vita con il contributo della Regione Emilia Romagna e del MiBACT.

Abbonamento giugno-agosto: 39 euro. Biglietto giornaliero (tre eventi): 12 euro. Film: 5 euro.