S.p.A.A. Società per Azioni Artistiche

Galleria Enrico Astuni
mostra collettiva | Art City Segnala
mostra collettiva | Art City Segnala
Astuni_M_Nannucci_More than meets the eye_1991_Neon in vetro Murano_colore giallo.jpg

S.p.A.A. Società per Azioni Artistiche

mostra collettiva a cura di Giacinto di Pietrantonio con opere di Carla Accardi, Cuoghi e Corsello, Alberto Garutti, Peter Halley, Susan Lacy, David Medalla, Maurizio Nannucci, Premiata Ditta, Luca Rossi

S.p.A.A., ovvero Società per Azioni Artistiche si interroga non sul senso del mercato o dell’economia dell’arte - come la sigla a un prima distratta occhiata potrebbe far pensare - ma sulle azioni che le opere d’arte attivano.
Con le opere di questi artisti si vuole mettere in mostra una complessità discorsiva (Derrida), rizomatica – millepiani (Deleuze – Guattarì) tant’è che l’Azione Carla Accardi è astratto scritturale che, oltre a proporre un’uscita della psicologia informale, si colloca in quella linea che agisce nella società sottolineato anche dalla stagione femminista dell’artista.; l’Azione Cuoghi Corsello (Monica Cuoghi e Claudio Corsello) nasce da una sodale sensibilità che attinge alla vita del mondo reale a 360°: arte-musica-comunicazione-occupazione-alterazione-riappropriazione-rianimazione dei luoghi cittadini,  oppure nel soccorrere oggetti e cose andate a cui dare un nuovo spirito; l’Azione Alberto Garutti è data da opere che sono dichiarazioni programmatiche, dispositivi attivatori che parlano dell’arte e dei suoi meccanismi.; l’Azione Peter Halley, la voce impegnata del postmoderno, è fatta di opere solo apparentemente astratte e autoreferenziate nate, invece, dall’osservazione-riflessione di meccanismi di analisi e relazione con i dispositivi della civiltà contemporanea quali circuiti chiusi (sistemi di celle carcerarie, Foucault) e aperti (reti di connessione della digitalità, de Kerckhowe). L’Azione Susan Lacy, artista e attivista con opere risultanti della sua continua lotta per il diritto di parità uomo-donna. Promotrice di un cambiamento epocale attraverso performance, foto, video attivismo con azioni tutte volte a coinvolgono più artisti e cittadini; l’Azione David Medalla è quella di un artista cittadino del mondo, viaggiatore e pioniere dell’Arte Cinetica, Land Art, arte partecipativa e Live Art. Artista uomo-super che cerca di operare fuori dai valori prestabiliti, mettendo in dialogo letteratura, poesia e arti visive; l’Azione Luca Rossi è artista commentatore compulsivo, di cui quest’anno ricorre il decennale, che si serve di qualunque mezzo, ma soprattutto agisce con interventi attraverso i social media.

Orari di apertura:

fino al 9 maggio 2020 lunedì-venerdì 9-19, sabato e domenica su appuntamento

Orari di apertura ART CITY Bologna:

venerdì 24 e domenica 26 gennaio ore 9-20, sabato 25 gennaio ore 9-24

Ingresso gratuito

Foto: M_Nannucci_More than meets the eye_1991_Neon in vetro Murano_colore giallo