Silvia Bordin. Bondage for Professionals

Silvia Bordin Studio
mostra | Art City Segnala
mostra | Art City Segnala
silviabordin_2.jpg

Mostra a cura di Silvia Bordin e Carlo Valentine, promosso da Silvia Bordin, Carlo Valentine, Maria Chiara Wang in collaborazione con Decadence Club.

Bondage for professionals si pone come continuazione e approfondimento della mostra ‘Bondage for beginners’ ospitata al Nu Lounge dal 7 novembre al 9 dicembre. A differenza della prima mostra, nella quale la tematica si sviluppa nello scatto di moda rendendosi fruibile ad un pubblico mainstream, in Bondage for professionals vengono esposti gli scatti realizzati da Silvia Bordin nell'evento Decadence in un anno di collaborazione continuativa.

Le immagini si presentano come punto di osservazione sulla tematica del costume, o meglio sul travestimento BDSM come liberazione dai ruoli sociali per ricercare un'altra identità, più libera, più autentica e dunque in grado di renderci più felici del ruolo sociale assegnatoci nella vita di tutti i giorni. Silvia ha scelto il linguaggio dello “scatto in studio”, allestendo un piccolo set all'interno dell'evento stesso, con sfondo neutro - nella maggior parte dei casi un muro bianco - differenziandosi dai precedenti fotografi che avevano documentato l'evento tramite reportage e accogliendo sul set chiunque desiderasse avere un ritratto di sé.

L'installazione, anch'essa creata da Silvia, è composta da un'enorme tavola al centro della sala, apparecchiata con tovaglia e pietanze in cui il cibo viene “sottomesso” secondo le regole del BDSM. L'installazione ha lo scopo di stupire e intrattenere, in modo da predisporre il pubblico a fruire dell'esposizione con un approccio giocoso.


Orari di apertura:

venerdì 24 e domenica 26 gennaio ore 10-20, sabato 25 gennaio ore 10-24

Ingresso gratuito