216 mq: un bosco in Salaborsa

Piazza Coperta di Salaborsa
Salaborsa diventa un bosco per Sanremo
Salaborsa diventa un bosco per Sanremo
salaborsainterni.jpeg

Radioimmaginaria, il network europeo degli adolescenti dagli 11 ai 17 anni in collaborazione con il Comune di Bologna realizza un bosco all'interno di Salaborsa per trasmettere il Festival di Sanremo.

Un'installazione di 216 metri quadrati che ospiterà un bosco vero, realizzato da Hydroplants Landscape e Design di Modena con 30 alberi, cespugli ed erba all'interno della biblioteca Salaborsa nel centro di Bologna. Al centro del bosco saranno posizionati banchi dotati di microfono e sedie per riprodurre una classe reale, con cattedra e lavagna LIM. In questo scenario, e nel rispetto di tutte le norme sanitarie, durante i giorni del Festival di Sanremo (1-6 marzo) 20-30 speaker di Radioimmaginaria si alterneranno per raccontare la competizione canora con interviste, collegamenti e dirette.


Il bosco sarà composto da lecci, eucalipti, ulivi e altre specie che potranno essere acquistati durante la settimana dal 1 al 6 marzo attraverso un'asta di beneficenza online su Ebay: a ogni albero viene  attribuito un nome significativo e una carta d'identità e il ricavato andrà a sostenere l’organizzazione di volontariato ODV Cucine Popolari, una rete di mense per le persone in difficoltà. 

Radioimmaginaria trasmetterà in diretta dal bosco in Salaborsa due volte al giorno sul sito radioimmaginaria.it e sul canale youtube, coinvolgendo anche artisti emergenti, scuole di musica, influencer e personaggi di rilievo bolognesi che potranno partecipare dal vivo, e realizzando collegamenti quotidiani con la redazione Radioimmaginaria Sanremo, intervistando da remoto anche i cantanti presenti al Festival. 
E’ coordinata da radioimmaginaria anche la Giuria degli Adolescenti, una giuria composta da 100 ragazzi dagli 11 ai 22 provenienti da tutta Italia che saranno chiamati ogni sera della kermesse a esprimere il proprio voto su 3 categorie: la canzone preferita, l'outfit più bello e l'esibizione più trash. 


Il progetto del bosco in Salaborsa è realizzato da Radioimmaginaria (il network europeo degli adolescenti dagli 11 ai 17 anni con più di 300 speaker provenienti da 50 città in 8 Paesi diversi) in collaborazione con il Comune di Bologna, Bologna Biblioteche, Officina Adolescenti, Hydroplants e ODV Cucine Popolari.