Leggere il Presente, progettare il Futuro. Cinque lezioni teatrali

online
lezioni-teatrali.jpg

Prima dello scoppio della pandemia che ha spostato l’attenzione ad altre forme di crisi, in maniera sorprendente era emersa da protagonista la generazione dei teenagers. Greta Thumberg, Emma Gonzales, Malala Yousazfa e le migliaia di bambine, bambini e adolescenti che le hanno seguite nelle manifestazioni di piazza, hanno posto al mondo intero grandi questioni. I cambiamenti climatici, il controllo delle armi, il diritto all’istruzione, le questioni di genere sono i temi che dal diario di queste giovani donne erano arrivate alle agende del potere e per quanto appannate dal virus, rimangono i temi centrali su cui lavorare per ridisegnare il futuro. 

Con il Covid-19, gli adolescenti sono stati rinchiusi nelle loro case, sono stati separati, divisi, obbligati a fare lezione a distanza o a non fare. Dopo quasi un anno dall’inizio della pandemia, continuano le incertezze sulle lezioni in presenza e la forza che i teenagers avevano dimostrato solo un anno fa sembra disinnescata. A questo si aggiunge il fatto che, mentre si parla molto di loro, si sente pochissimo la loro voce. È quindi necessario tornare ad offrire agli adolescenti occasioni di incontro e di confronto in cui possano ritrovare un loro protagonismo, acquisire nuove competenze e riunirsi, nel rispetto delle misure di sicurezza anti-covid, intorno a un progetto che li rimetta al centro delle diverse attività non solo come fruitori, ma soprattutto come produttori di contenuti e soggetti attivi. 

Le Lezioni teatrali per leggere il presente e progettare il futuro, inserite nel progetto Generazioni a teatro 2021, in mancanza di una stagione teatrale dal vivo, hanno l’obiettivo di tracciare un sentiero in cui invitare i ragazzi a prendersi quello spazio e lo facciamo, a partire dall’arte e dagli artisti, dalla bellezza, dalle storie e dalla partecipazione: nel mondo flagellato dalla pandemia una nuova visione del mondo non può che partire dalla cultura e dalla formazione delle giovani generazioni a riconoscere il potere della creatività e dell’invenzione. 

Sono stati convocati artisti, attori, registi, autori a tenere una lezione in cui raccontare un libro, un oggetto, un’opera nati in un momento di crisi ma capaci di determinare il futuro e di modificarlo positivamente. Invitati a formulare delle domande per dare modo, ai ragazzi, di riprendere la parola e provare a immaginare “un futuro sostenibile, inclusivo e bello, per le nostre menti e anime”, come recita l’invito della Commissione Europea a creare un Nuovo Bauhaus Europeo a cui si guarderà con più attenzione in una delle cinque lezioni. Un piccolo patto tra scuola e teatro per ricominciare, dopo un anno di interruzione, a leggere il presente e progettare il futuro.

  • Martedì 13 aprile 2021, ore 11
    Quarta lezione
    LA LOTTERIA DELLA NASCITA
    Lezione teatrale a cura di Gianni Farina, autore e regista della Compagnia Menoventi

  • Martedì 20 aprile 2021, ore 11
    Quinta lezione
    I CAN’T BREATH/ODIO GLI INDIFFERENTI
    a cura di Luca Carboni, Stefano Moretti e Giulia Valenti
    artisti riuniti nel collettivo Saveria Project